Alimenti

Un po’ pompelmo, un po’ mandarino: scopriamo il Mapo, un agrume tutto da conoscere

Il mapo è un frutto dalle numerose proprietà, anche se in realtà si tratta di un agrume poco conosciuto e diffuso in Italia. Scopri perché invece dovresti farne il pieno!

Un po’ pompelmo, un po’ mandarino: scopriamo il Mapo, un agrume tutto da conoscere

Il mapo, frutto dalle numerose proprietà chiamato citrus tangelo, appartiene alla famiglia delle rutacee ed è ottenuto dall’incrocio tra pompelmo Duncan e mandarino Avana. Ha una buccia molto sottile, di colore verde anche quando maturo, mentre la sua polpa è giallo-arancio e uniforme. Il suo sapore è gradevolmente acido, simile a quello del pompelmo.

Comparve sul finire del 1800 negli Stati Uniti. Oggi viene coltivato in California e in Florida, mentre in Italia lo troviamo in Sicilia e in Calabria.

Mapo: la coltivazione

L’albero del mapo raggiunge i 12 metri di altezza, espandendo la sua chioma fino a 9 metri di diametro. Ha una crescita molto rapida. Le radici sono ben profonde e piantate nel terreno, le foglie sono sempreverdi e di colore verde scuro.

La fioritura avviene tra le fine dell’inverno e l’inizio della primavera: i fiori sono di colore bianco. Il frutto ha una buccia verde e sottile e all’interno è ricco di polpa. Il sapore è un incrocio tra l’aspro del pompelmo e le noti dolci del mandarino.

Cresce in zone dal clima caldo e subtropicale: necessita di estati freschi e inverni miti, non sopporta le gelate. Va piantato in terreni ricchi di sostanze organiche e drenati. Necessita di luce e va protetto dal vento.

mapo frutto
Il mapo, un frutto poco conosciuto, che ha numerose proprietà e utilizzi

Mapo, frutto insolito dalle molteplici proprietà

Questo agrume è molto importante per la nostra salute,

  • lipidi: è ipocalorico (solo 31 calorie ogni 100 gr), èperfetto  per chi sta seguendo una dieta dimagrante
  • vitamine: abbondante presenza di vitamina C e vitamina A e del gruppo B,
  • sali minerali: ricco soprattutto di potassioferro, iodio, magnesio e acido folico e la presenza di iodio lo rende un valido alleato per i principali problemi connessi alla tiroide
  • zuccheri: ne ha pochi, quindi può essere consumato dai diabetici
  • flavonoidi

Ecco tutte le sue proprietà:

  • antiossidante: grazie alla presenza dei flavonoidi, combatte l’invecchiamento cellulare e previene la formazione dei radicali liberi
  • antiinfiammatorio: agisce contro le principali infiammazioni, rinforzando anche il sistema immunitario in vista dei malanni di stagione
  • anticellulite: la vitamina C aiuta il drenaggio dei liquidi e favorisce la produzione di collagene, mantenendo la pelle elastica e tonica e combattendo il fastidioso problema della ritenzione idrica
  • rilassante: agisce contro i disturbi del sonno, migliorandone la qualità e tenendo a bada l’insonnia
  • abbassa il colesterolo: riduce la quantità di trigliceridi ed abbassa la pressione sanguigna, mettendo al riparo dalle problematiche cardio-vascolari

Alcune ricette con il mapo

Essendo un ibrido tra mandarino e pompelmo, il suo sapore risulta quindi un po’ aspro ma più gradevole del pompelmo.

Il mapo frutto piuttosto ‘esotico’, viene comunemente utilizzato in ambito alimentare per fare liquori, vinaigrette o per dare un tocco particolare alle insalate. C’è anche un dolce del Molise, il mapopan, che non è altro che un panettone imbevuto di liquore di mapo.

Ecco alcune delle nostre ricette con questo agrume, adatte anche a soggetti allergici e intolleranti o vegetariani e vegani.

Ricetta insalata mapo e topinambur

Se siete stanchi della solita insalata, provate questa ricetta per portare a tavolo un contorno diverso e fresco. Ingredienti per 4 persone:

  • 300 gr di topinambur
  • 80 gr di yogurt vegetale
  • 1 mapo
  • 20 gr di olio extra-vergine d’oliva
mapo frutto
Mapo frutto insolito da abbinare al topinambur per un’insalata alternativa

Preparazione. Lavate i topinambur e tagliate delle fettine sottili. Preparare una pentola con dell’acqua salata, fate bollire e lasciate scottare i topinambur per circa 1 minuto. Scolateli e fateli sgocciolare per bene.

Sbucciate il mapo e tagliatelo a spicchi. In una ciotola unite yogurt, olio e sale e mescolate per bene gli ingredienti. Aggiungete i topinambur e il mapo e amalgamate il tutto per servire a tavola.

Ricetta biscotti al mapo e al cocco

Ecco invece una ricetta gustosa per variare le vostre merende o per concludere un lungo pasto. Ingredienti:

  • 100 gr di farina 00
  • 120 gr di farina di cocco
  • 2 mapo
  • 1/2 bustina di lievito

Preparazione. Grattugiate la scorza del mapo e spremetene il succo. Setacciate le due farine con il lievito; aggiungete lo zucchero. Unite succo e buccia grattugiata dei mapo, versate anche l’olio e mescolate fino a quando non verrà fuori un impasto morbido.

Iniziate a fare delle palline, come se fossero delle polpette, ma più piccole. Stendetele su una pirofila e fate cuocere in forno a 180°C per 10-15 minuti.

mapo ricette
Il mapo si accompagna a ingredienti dolci e salati

Leggi anche: Come fare il limoncello in casa

Ricetta dello yogurt con mapo

Per una colazione o uno spezza-fame diverso dal solito, vi suggeriamo invece questo dessert per fare il pieno di energie. Ingredienti per una porzione:

  • 125 g di yogurt vegetale
  • 2 mapo
  • 1 cucchiaio di muesli
  • 2 quadrotti di cioccolato fondente

Preparazione. Sbucciate gli agrumi e frullateli, poi fate sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria o nel microonde. Quando il cioccolato si sarà raffreddato, versatelo in una coppa da gelato. Aggiungete parte dello yogurt vegetale, il muesli, un’altra porzione di yogurt e e chiudete con il succo dei mapo.

Ricetta del liquore di mapo

Il Mapo Mapo è il liquore ricavato dal mapo. Possiamo suggerirvi la ricetta. Servono:

  • 7 mapo biologici
  • 800 gr di zucchero
  • 1 l di alcool da cucina
  • 1 l di acqua

Preparazione. Sbucciate i mapo facendo attenzione a non lasciare la parte bianca amara, e mettetela in infusione nell’alcool per 3-4 ore. Filtrate con un colino. Preparate uno sciroppo con acqua e zucchero facendoli bollire insieme per almeno un quarto d’ora a fiamma moderata. Quando lo sciroppo è freddo, unite al succo di alcool e mapo. Fate riposare in bottiglie di vetro per 1 mese prima di gustarlo freddo come dopo-cena.

Prodotti e approfondimenti consigliati

Innanzitutto, potrebbero interessarti anche altri agrumi, non tutti tradizionali e originari del Mediterraneo:

I frutti tropicali più popolari:

I frutti tropicali “di nicchia”:

Ed infine i frutti tropicali più rari o ricercati:

Altri approfondimenti consigliati:

Per concludere, se ti interessa, puoi trovare dei libri che parlano del mapo:

Vivere a Lungo con l'Aiuto degli Agrumi - Libro
Conquistare il benessere grazie alle proprietà di frutti come limoni, lime, pompelmi e arance
€ 14
Gli Agrumi in Vaso e in Piena Terra
Scelta, cura, messa a dimora
€ 9.9

Alessia

Nata in Abruzzo nel 1982, si trasferisce a Roma per conseguire una laurea e un master in psicologia, ma dopo una decina d'anni rientra nel suo piccolo paese ai piedi della Majella, fuggendo dalla vita metropolitana. Attualmente coniuga l'attività di psicologa libero professionista con la passione per la scrittura, un hobby coltivato sin dalle scuole superiori. Collabora con la redazione di Tuttogreen dal 2011, cura un blog personale di taglio psicologico e scrive articoli per un mensile locale. Nel tempo libero ama passeggiare nei boschi e visitare i piccoli borghi, riscoprendo le antiche tradizioni d'un tempo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close