Alla scoperta del mirin, il un vino di riso utilizzato come condimento per la preparazione di molti piatti

di Elle del 16 Settembre 2019

La passione per il lontano Oriente passa anche attraverso la cucina e la curiosità verso sapori e pietanze spesso distanti dalle nostre tradizioni gastronomiche, scopriamo insieme il mirin, questo tipico vino di riso giapponese.

Alla scoperta del mirin, il un vino di riso utilizzato come condimento per la preparazione di molti piatti

Ingrediente essenziale della cucina giapponese, il mirin è un vino di riso spesso utilizzato come condimento per la preparazione di molti piatti.

Mirin: cos’è

Molto simile per l’aspetto al nostro comune vino bianco, esso presenta un colore giallo paglierino molto chiaro, quasi trasparente con riflessi dorati.

Il suo sapore è dolce e delicato, a differenza del ben più noto sakè giapponese.

Mirin: le tre tipologie di questo vino di riso

Si distinguono tre diversi tipologie, in base alla differente gradazione alcolica:

  • hon mirin, presenta una gradazione alcolica più alta (14%) e si conferma come il più autentico mirin, oltre che come il più costoso;
  • shio mirin, invece, raggiunge una gradazione alcoolica massima di 1,5%;
  • shin mirin, infine, non si può neppure considerare un vero e proprio vino, poiché esso non è alcolico. Per inciso, si tratta anche della variante che è meno costosa.

Si tratta di un vino ottenuto dal mochigome, particolare riso dolce o glutinoso.

Mirin: come si prepara

Per la preparazione di questa bevanda il riso viene lasciato cucinare a lungo a vapore fino ad ottenere un impasto colloso a cui viene poi aggiunto un particolare lievito giapponese, il koji, lasciandolo a fermentare per 2-3 mesi.

Il composto così ricavato viene successivamente spremuto e filtrato, per poi finalmente essere messo in commercio.

A seconda del tipo di mirin che si intende ottenere, lo si può lasciare a maturare anche per 5-10 anni così da aumentare la gradazione alcolica.

mirin

Ricette a base di mirin

Il gusto dolce e delicato di questo vino di riso lo rende ideale per accompagnare molti piatti della cucina giapponese di cui è ingrediente nascosto, soprattutto abbinato alla salsa di soia, ed è spesso presente in alcune preparazioni a base di noodles.

Dove comprare il mirin

Difficilmente reperibile in Italia, si può acquistare solo in appositi negozi specializzati in articoli gastronomici della tradizione asiatica.

Lo trovate invece direttamente su Amazon, eccovi alcune offerte, alcune anche di derivazione biologica:

Qualche approfondimento

A proposito di cucina giapponese ed orientale in genere, eccovi altri approfondimenti che vi consigliamo di leggere:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment