Salute

Pelle screpolata, scopriamo quali sono le cause e i rimedi utili

Vento, freddo e abitudini sbagliate, ecco le cause più comuni

La pelle screpolata è un piccolo problema delle cute molto diffuso ad ogni età, ma che durante la terza età diventa ancora più intenso e necessita di cure ogni giorno.

Pelle screpolata, scopriamo quali sono le cause e i rimedi utili

La pelle secca può essere un effetto temporaneo causato dalle temperature invernali, dal vento, da una prolungata esposizione ai raggi UV. In questo caso basterà una buona cura con prodotti emollienti idratanti a risolvere il problema e rendere la pelle nuovamente morbida ed elastica.
Altre volte la condizione è cronica ed è legata a patologie della pelle come eczema, dermatite atopica, la psoriasi, xerosi, ma anche a patologie come diabete, squilibri ormonali, menopausa

Insomma esplorare il mondo della pelle screpolata e secca ci porterà a conoscere le cause più varie di questo inestetismo cutaneo che spesso è facilmente risolvibile seguendo alcuni buoni consigli pratici e utilizzando rimedi naturali contro la pelle secca e screpolata.

Perché all’origine della pelle screpolata, se non cronica, vi è sempre una difetto di cura della pelle e dell’organismo in generale. Bisogna, infatti, evitare abitudini scorrette come i lavaggi frequenti e con detergenti aggressivi, e proteggersi dai raggi solari. Ma, soprattutto, mangiare cibo sano e idratarsi quanto sufficientemente.

Cosa vuol dire pelle screpolata

La funzione della pelle è fondamentale per il benessere dell’organismo umano perché regola la temperatura del corpo e protegge dalle infezioni come una barriera.

Mantenerla sempre morbida, elastica, in salute, è importante per il benessere fisico generale.

Si screpola quando perde la sua capacità di legare l’acqua e di prevenire naturalmente la perdita di idratazione. Apparirà allora arrossata, ruvida, desquamata, pruriginosa.

Le zone più colpite sono di solito il viso, le mani, i gomiti e le ginocchia.

La cute allora non è più in grado di svolgere la funzione protettiva e per questo il rischio di infezioni è più alto, soprattutto negli anziani e nei neonati.

Per mantenerla morbida e idratata è importante conoscere le cause che determinano la screpolatura.

Pelle screpolata: come si manifesta

I sintomi visibili di un derma screpolato sono quelli che poi portano anche alla pelle secca:

  • ruvidità
  • prurito
  • tensione
  • raggrinzimento
  • desquamazione

Dopo lo stadio della screpolatura, si può arrivare anche a piccoli taglietti che si presentano come ragadi. In questa situazione è importante curarsi, perché i tagli sono ricettori di infezioni.

Pelle screpolata: in quali parti del corpo

Prima di tutto ci sono parti del copro più inclini a diventare secche, ad esempio

  • gomiti
  • ginocchia
  • mani
  • viso
  • labbra
  • sopracciglia e barba
  • tra le dita dei piedi
  • talloni

In queste zone del corpo è facile notare che la pelle si secca, soprattutto in alcune fasi, per alcuni giorni. Sono parti del corpo più esposte infatti al vento, al gelo, al calore del sole, a inquinanti e aria poco umida, a sfregamento…

Pelle screpolata

Tutte le cause della pelle screpolata

Le cause della pelle talmente secca da diventare addirittura screpolata possono essere di varia natura:

  • fattori esterni e ambientali
  • cause interne, patologie
  • uso di detergenti e abitudini di igiene sbagliate
  • assunzione di farmaci
  • cause ormonali

e poi sono determinanti:

Fattori esterni e ambientali

Il fattore scatenante che causa la disidratazione degli strati superiori della pelle e di conseguenza porta alla screpolatura, è la situazione climatica in cui si vive:

  • caldo secco ed eccessivo
  • eccessiva esposizione al sole
  • vento e freddo rendono secca e arrossata la pelle
  • cambi di stagione repentini possono nuocere alla pelle del viso e delle labbra

Cause interne e patologie della pelle screpolata

Anche cause derivanti da patologie esistenti o motivi temporanei che riguardano la salute posso portare a questa situazione:

  • squilibri ormonali possono causare secchezza cutanea. E’ risaputo che nell’età adulta la pelle necessita di maggiore idratazione perché diventa sempre meno elastica. Tra le cause vi è la menopausa con i suoi squilibri ormonali.
  • fattori genetici che determinano alcune patologie dermatologiche come dermatite atopica, eritema, psoriasi, ittiosi, pitiriasi rosea…

Vi sono poi patologia che determinano una secchezza della pelle come

  • diabete
  • cheratosi attinica
  • ipotiroidismo
  • morbo di Hashimoto
  • sclerodermia
  • sindrome di Sjögren

Non è dunque mai da sottovalutare come sintomo. Va fatto vedere al proprio medico che saprà dare la giusta diagnosi.

Igiene ed abitudini sbagliate

Un’altra causa molto diffusa di pelle secca e screpolata è l’uso errato di prodotto detergenti che troppo spesso non sono formulati per ripristinare il naturale equilibrio idrico della pelle.

Ad esempio i saponi alcalini possono lavare via i naturali lipidi della cute ed essere la causa della perdita di idratazione di mani e viso.

Oltre all’igiene che va eseguita con prodotti neutro con pH simile alla pelle, è importante anche utilizzare creme e cosmetici che abbiano:

  • potere idratante
  • protezione dai raggi UV

Attenzione: la crema idratante va utilizzata regolarmente sul viso, sulle mani e in ogni parte sia necessario. Preferibilmente, applicatela sulla pelle leggermente umida, ad esempio dopo il bagno o dopo la detersione quotidiana del viso.

Prima del make-up utilizzare una crema che protegga dai raggi UV e dagli agenti inquinanti che si affrontano durante tutta la giornata.

Pelle screpolata

Va inoltre ricordato che anche i lavaggi non devono essere troppo lunghi, troppo numerosi, e con acqua troppo calda.

Esagerare nella propria igiene personale finisce con il danneggiare il naturale film protettore della pelle e rimuovere i lipidi che costituiscono questra barriera cutanea.

Assunzione costante di farmaci

Tra le altre cause anche l’assunzione di alcuni farmaci.

  • diuretici
  • alcuni trattamenti coadiuvanti alla radioterapia, alla dialisi o alla chemioterapia
  • farmaci contro l’acne

Pelle screpolata: altre cause

Oltre alle cause che abbiamo elencato, come fattori esterni, ambientali o patologie scatenanti, vi sono poi altri fattori che causano un inaridimento della cute, tra questi:

  • Età. Il metabolismo rallenta con l’età e si producono meno lipidi. La pelle diventa secca e si formano le rughe. Diventa molto importante l’uso di creme naturali che possano svolgere azione rimpolpante, rassodante, nutriente e combattere i radicali liberi.
  • Dieta. Ciò che si mangia è fondamentale. La pelle è più bella e luminosa se l’alimentazione contiene sostanze nutrienti come oli vegetali e vitamine, in particolare la vitamina C ed E.
  • Esposizione a detergenti chimici, a agenti chimici o a situazioni climatiche estreme. Magari a causa del mestiere che si svolge (pescatori, imprese di pulizia, muratori, lavapiatti….), questo può alla lunga andare causare la secchezza della pelle anche molto grave.
  • Cattive abitudini. Per esempio il fumo provoca riduzione della circolazione sanguigna e una diminuzione dei processi metabolici all’interno della pelle.

Pelle screpolata: consigli utili

Bisogna prendersi cura della propria pelle come di qualsiasi organo del corpo. Ecco alcuni consigli per ripristinate la situazione:

  • evitate ambienti con aria secca e quando possibile ricambiare l’aria nei locali al chiuso
  • lavatevi con detergenti delicati adatti al vostro tipo di pelle
  • evitate acqua troppo calda
  • usate sempre guanti per proteggere dal freddo e per evitare il contato con acqua e detergenti
  • utilizzate abiti di tessuti organici come cotone, seta, ed evitare la lana al contatto con la pelle
  • bevete acqua, almeno 1,5 l al giorno
  • seguite una dieta variegata come la dieta mediterranea, che include molta frutta e verdura, alimenti ricchi di antiossidanti
  • evitate un uso eccessivo di cosmetici

Oltre a questi utili consigli quotidiani, utilizzate quotidianamente dei trattamenti idratanti per il viso, creme per le mani e per il corpo, soprattutto dopo l’igiene personale.

Pelle screpolata

Rimedi naturali per la pelle screpolata

Si consigliano delle creme e delle maschere nutritive e idratanti, possibilmente di origine 100% naturale e senza nessun additivo.

Applicate la crema 2 volte al giorno, alla mattina sotto il make-up e alla sera dopo la detersione del viso. Eseguite un peeling ogni 15 giorni per rimuovere le cellule morte, ed effettuate ogni 15 giorni una maschera nutriente.

Tra i prodotti naturali più consigliati per idratare una pelle estremamente secca, che tende a squamarsi, ecco cosa si consiglia

  • Olio di argan, un olio prezioso per la pelle, ricco di sostanze antiossidanti e protettive, tra vitamina E, fenoli, steroli, carotenoidi. Stendete su mani, viso e collo prima di andare a dormire.
  • Idrolato di fiori d’arancio, di camomilla, di rosa, di salvia: vantano proprietà calmanti e rigeneranti, ideali per pelle arrossata e prurito. Tamponate l’idrolato mattina e sera.
  • Burro di karitè, per ammorbidire una pelle molto secca e ruvida. Ha ottime proprietà emollienti ed è un rimedio ottimo per la pelle disidratata anche in presenza di piccoli tagli perché svolge azione cicatrizzante. Applicate su mani, ginocchia, gomiti e piedi prima di andare a letto o dopo il bagno.

Perfetta anche l’abitudine di bere tisane a base di tè verde o tarassaco, ricche di vitamine e sali minerali.

Maschera nutriente per la pelle screpolata fai da te

La banana contiene mucillagini e zuccheri che prevengono la disidratazione della pelle, oltre a minerali e vitamine che nutrono la pelle e la rendono morbida e luminosa.

  • 1/2 banana molto matura

Preparazione. Schiacciate la banana con la forchetta e applicate la purea sul viso per una ventina di minuti. Se possibile, cercate di mantenere ferma la maschera con una garza. Dopo sciacquate con acqua tiepida.
Ripetete il trattamento due volte alla settimana.

Maschera idratante al cocco

Maschera perfetta soprattutto in estate quando il sole tende a inaridire la pelle del viso.:

  • 3 cucchiai di olio di cocco
  • 2 cucchiai di farina di riso
  • 3 cucchiai di olio di cocco 

Preparazione. Versate in un recipiente l’olio di cocco e la farina di riso fino ad ottenere la consistenza di una pasta morbida. Applicate sul viso e sul collo con un pennello e lasciate per 20 minuti. Risciacquate con acqua di cocco. Ripetete ogni settimana.

Maschera nutriente per pelle screpolata

Questa maschera nutriente è un portento per ridare luminosità e colorito al viso:

  • 1 tuorlo d’uovo
  • 1 cucchiaio di olio di mandorle dolci
  • alcune gocce di succo di limone

Preparazione. Sbattete il tuorlo ed aggiungete l’olio di mandorle ed il succo di limone. Mescolate bene fino ad ottenere la consistenza di una pasta a quindi applicare sul viso con un pennello, evitando occhi e bocca. Attendete per 15 minuti. Possibilmente mantenete salda la maschera con la garza. Risciacquate con abbondante acqua tiepida.

ScriBio

Siciliana di nascita (1970) e milanese di adozione dal 1988. Ha svolto tanti lavori e per ognuno di essi ha dato il meglio con passione e voglia di imparare. Fino al 2011: licenziata, separata, due figli. Anno della svolta: seguire la sua attitudine, la scrittura. Inizia per caso a lavorare come free lance per una casa editrice milanese specializzata in riviste tecniche. Scrive di edilizia e architettura per Imprese Edili e viene attirata dal mondo della bioedilizia e dell’architettura sostenibile (collabora anche con architetturaecosostenibile.it). Arriva la digitalizzazione, le riviste sono quasi totalmente online: si specializza e anche oggi continua a tenersi aggiornata, non smettendo mai di ascoltare, guardare e imparare.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button