Proprietà della verza e benefici per la salute ma anche controindicazioni

di Elle del 28 settembre 2017

Eccovi la nostra guida ai benefici e a tutte le proprietà della verza e gli utilizzi di questo ortaggio in molte ricette di cucina, un classico ingrediente della cucina naturale.

Origine

La verza (Brassica oleracea), anche detto cavolo verza, è una pianta noto fin dall’antichità per le sue proprietà medicinali e attualmente diffusi in Italia soprattutto nelle regioni del centro Nord.

Secondo un antico mito greco, il cavolo verza selvatico nacque dalle gocce sudate di Zeus ed era già utilizzata come pianta medicinale dai Greci stessi. In particolare, le donne che allattavano i loro bambini si alimentavano con il cavolo vera per assicurarsi di avere abbastanza latte.

I Romani trovarono altre virtù di questo ortaggio: veniva usato come antidoto, o addirittura come trattamento preventivo per l’ubriachezza e come disinfettante in caso di ferite sotto forma di impacco.

Come tutte le tipologie di cavolo (verde, bianco, rosso, Bruxelles,…) la verza una pianta crocifere, cioè con un fiore a quattro petali, a forma di croce ed ha uno stelo denso con foglie verdi o grigie.

Si tratta di un ortaggio tipicamente invernale poiché essa viene raccolta solitamente da ottobre ad aprile.

Proprietà e composizione

Come molti vegetali, anche la verza è composta prevalentemente da acqua (90%); sono presenti, inoltre, proteine, fibre, ceneri, zuccheri, carboidrati.

Ben rappresentati sono anche i sali minerali, in particolare calcio, sodio, fosforo, potassio, magnesio, zinco e ferro (sebbene poco disponibile).

Contiene anche molte vitamine, soprattutto quelle del gruppo A, B ed E.

Tra gli amminoacidi presenti nella verza compaiono:

  • acido glutammico ed aspartico
  • arginina,
  • fenilalanina,
  • isoleucina,
  • leucina,
  • prolina,
  • serina,
  • glicina,
  • tirosina,
  • treonina e valina.

Questo ortaggio non contiene grassi, ha poche calorie, circa 30 kCal per etto ed è un alimento che viene spesso indicato dai dietologi per diete ipocaloriche.

Benefici della verza per la salute

La presenza della vitamina C attribuisce alla verza un’utile azione di contrasto all’ulcera e, insieme ai sali minerali, permette di esercitare un effetto ricostituente e riequilibrante sull’organismo.

Ben nota sono anche le proprietà diuretiche e lassative che si possono ottenere grazie al consumo di questo vegetale; la presenza della clorofilla, inoltre, ne rende consigliabile l’assunzione in caso di anemia.

Proprietà della Verza

Proprietà della Verza: azione diuretica e lassativa

Vediamone ora in  maggiore dettaglio tutti i benefici se assunta come alimento o succo.

Effetto tonificante

E’ in grado di alleviare la stanchezza generale, ma ha anche effetti positivi per chi soffre di anemia e avitaminosi, grazie al suo contenuto di vitamina C, B1, A ed E.

Effetto decongestionante

Se assunto sotto forma di succo aiuta a combattere l’influenza, la colite e l’edema ed in generale aiuta a smaltire le tossine. Il suo elevato contenuto di fibre regola inoltre l’attività intestinale. Se aggiunto al miele, è anche efficace contro la mancanza di voce.

Azione digestiva

Agisce su vari disturbi digestivi, dalla diarrea alla colite ed anche sulle infiammazioni di stomaco e sui dolori intestinali.

Per la circolazione

Aiuta a ripristinare una buona circolazione sanguigna, in caso di cardiopatia e insufficienza venosa (varici, flebite, etc.).

Ed ora eccovi anche i benefici di un uso esterno

Azione antinfiammatoria

Utilizzata come cataplasma ed impacchi la verza è efficace per ridurre infiammazioni di naso, orecchie e gola (angina, laringite), ed è utile anche per la bronchite e l’asma.

Per gli impacchi: estraete la nervatura centrale della foglia e schiacciatela con un rullo per liberarne il succo e poi applicatene almeno tre strati sulla zona da trattare, prima di ricoprirla con una striscia di garza. In alternativa potete anche passare le foglie con il ferro da stiro (sempre dopo aver tolto la nervatura ndr) prima di posizionarle sulla parte dolorosa ancora calde.

Si rileva efficace per alleviare le emorroidi e per i dolori muscolari. Ad esempio in caso di distorsioni facilita l’ assorbimento dei versamenti.

Effetto analgesico

E’ un ottimo aiuto per le persone che soffrono di nevralgia multipla, mal di testa, mal di denti e sciatica.

Azione astringente

Favorendo la rivitalizzazione dei tessuti, è efficace nei disturbi della cute, come ad esempio l’herpes zoster o il Fuoco di Sant’Antonio.

Effetto calmante

La si utilizza nelle irritazioni oculari, per gli occhi rossi o la congiuntivite.

Qualunque sia la natura della patologia che si desidera trattare, è comunque essenziale rispettare le dosi raccomandate.

Se i sintomi persistono o peggiorano, è necessario consultare un medico per effettuare ulteriori esami.

Ricette con la verza ed utilizzi in cucina

La verza  è molto utilizzata in tante ricette della cucina regionale Italiana, un vero ingredienti della cucina naturale per molte zuppe e creme ma anche per primi piatti ed involtini vegetali.

Vi suggeriamo di consultare la nostra sezione del sito dedicata proprio alle ricette con la verza per avere molti spunti di piatti da cucinare a base di questo ingrediente.

Ad esempio:

Controindicazioni della Verza

Non è consigliabile il consumo di piatti a base di questo ortaggio se si soffre di colon irritabile o di ipotiroidismo. 

In caso di irritabilità del colon può infatti causare gonfiore, dolori addominali e persino diarrea.

La verza è molto ricca di vitamina K che ha un effetto anticoagulante. Per questo motivo le persone che sono sottoposte a terapia anticoagulante dovrebbero limitare l’assunzione  a massimo una tazza al giorno. Inoltre, gli indoli contenuti nelle foglie possono diminuire l’ efficacia di alcuni analgesici.

Se la si utilizza come cataplasma o impacco, dovrebbe rimanere in posizione fino alla guarigione. Tuttavia, questo rimedio può causare la comparsa di vesciche se utilizzato per diverse ore.

Non si segnalano comunque particolari interazioni o effetti nell’utilizzo simultaneo con altre piante medicinali od integratori.

Dove trovare i semi di cavolo verza

Li potete trovare anche online direttamente su Amazon o sul sito Macrolibrarsi, in caso voleste coltivarla direttamente nel vostro orto.

Vi ricordiamo che il periodo migliore per seminarla è in autunno od inizio inverno.

B531-25 - Cavolo Verza Vertus 25 gr.
€ 7.15
Semi di Cavolo Verza Vertus - 5 gr - BU008
Semi di Cavolo Verza Vertus – 5 gr – BU008
Sementi da agricoltura biologica
€ 2

Altri ortaggi e piante consigliate

Ecco anche altri alimenti della cucina naturale da scoprire per una alimentazione sempre più sana.
Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment