Puzzola o moffetta: le diverse specie, curiosità e cose da sapere su questo animale dalla nota arma deterrente

di Elle del 14 Aprile 2019

Solitaria e schiva, le puzzola o moffetta è un animale noto soprattutto per la capacità di emettere uno spruzzo maleodorante in caso di attacco da parte di altri predatori o in presenza di minacce dall’ambiente, caratteristica che è poi diventata leggendaria e di dominio comune nella trasposizione fatta da alcuni cartoni animati americani. Scopriamola meglio in questa guida.

Puzzola o moffetta: le diverse specie, curiosità e cose da sapere su questo animale dalla nota arma deterrente

La puzzola o moffetta è un animale la cui fama è legata soprattutto alla capacità di stordire i predatori con la sua arma puzzolente. In apparenza mite e di aspetto amichevole, può diventare molto aggressivo se si sente minacciato. Tende ad essere un animale schivo e solitario ma può rivelarsi anche un animale da compagnia.

Puzzola caratteristiche

Oltre all’emissione di uno spruzzo maleodorante, le puzzole sono riconoscibile per alcune peculiarità fisiche.

Puzzola animale

Si tratta di un mammifero carnivoro appartenente alla famiglia dei Mustelidi, ordine Mustela. Tra le sue principali caratteristiche distintive troviamola forma slanciata del corpo e la coda folta. Inoltre, gli arti sono brevi ed agili mentre il muso è contraddistinto dalla peculiare maschera fulvo-biancastra.

Puzzola animale domestico?

Pur essendo decisamente poco convenzionali, le puzzole possono essere allevate anche come animali domestici. Questa tendenza riguarda soprattutto la varietà americana, nota come moffetta.

Nonostante il rischio dello sgradevole odore che può emettere, questo potenziale pet è in grado di adattarsi ad altri ambienti. Tuttavia, si tratta pur sempre di un animale selvatico, che vive meglio in natura. Ergo, sconsigliamo vivamente….

La puzzola, o moffetta, può adattarsi a vivere in vari tipi di ambiente e trovare rifugio nelle tane di altri animali o nei tronchi cavi.

Puzzola moffetta

Moffetta è un altro nome con cui sono solitamente conosciuti questi animali. La moffetta, tuttavia, indica soprattutto la specie americana. Essa è diffusa in particolar modo dal Canada centrale fino alla parte settentrionale del Messico.

Puzzola dove vive?

Questi animali vivono solitamente nelle tane di altri animali, dove costruiscono il nido. Possono anche sistemarsi all’interno di tronchi cavi o in edifici abbandonati, utilizzati come rifugi diurni. La specie Mustela putorius vive in gran parte della penisola, in particolar modo nelle aree di Sardegna e Sicilia.

Può adattarsi ad habitat molto differenti: dalle aree montane forestali a quelle agricoli, passando per le zone più umide. In generale, tuttavia, tende a preferire gli ambienti boschivi con presenza di corsi d’acqua nelle vicinanze.

La puzzola americana, meglio nota come moffetta, è facilmente riconoscibile per il tipico colore del suo manto.

Puzzola colori

I colori del manto di questi animali selvatici possono variare con nette differenze tra puzzole e moffette. Si tratta anche del criterio più immediato e facile per distinguere le diverse famiglie.

Puzzola bianca

Le righe bianche si stagliano in modo netto sul manto nero caratteristico delle moffette.

Puzzola marrone

Il colore marrone del manto, con parti bianche sul naso, tra occhi e orecchie, è tipico delle puzzole europee.

Puzzola americana

Meglio nota come moffetta, risulta facilmente riconoscibile per il caratteristico pelo nero con righe bianche abbastanza evidenti.

Puzzola canadese

La moffetta è originaria delle zone del Canada.

Puzzola europea

Più simile al furetto, presenta un pelo setoso e folto durante la stagione invernale. In estate, invece, tende a diradarsi e ad essere più ispido.

puzzola moffetta

Piccoli di puzzola americana

Puzzola carattere

Questo animale dalle abitudini notturne, tende a vivere in modo solitario. Si mostra schivo e poco comunicativo, proprio per la tendenza a vivere da solo. Nonostante il suo aspetto, è potenzialmente aggressivo e in grado di attaccare con rapidità e forza mordendo se minacciata.

Puzzola letargo

Le puzzole non vanno in letargo. Per questo nel corso dei mesi invernali possono spingersi anche in direzione di centri abitati alla ricerca di cibo.

Puzzola alimentazione

L’alimentazione di questi animali è abbastanza variegata. Vediamo nel dettaglio anche questo aspetto.

Puzzola carnivora

Innanzitutto, carnivora o erbivora? Pur essendo prevalentemente carnivore, le moffette si cibano di quello che trovano.

Puzzola cosa mangia

Le moffette sono attive soprattutto di notte, anche per la ricerca di cibo. Possono nutrirsi di insetti, larve, uova, rettili, piccoli mammiferi e anche pesce. Frutta e bacche sono alimenti su cui le puzzole possono ripiegare nel caso in cui il cibo tenda a scarseggiare.

Puzzola durata vita

La longevità di questi animali può variare in base al tipo di ambiente in cui crescono. In natura l’aspettativa di vita delle puzzole è abbastanza ridotta e arriva mediamente fino ai 4-5 anni circa. In cattività, invece, può vivere fino a 10-15 anni.

Puzzola come si difende

In presenza di predatori la moffetta ricorre ad un’arma decisamente potente. Lo spruzzo maleodorante non arreca veri e propri danni alle vittime ma è in grado di tenere alla larga potenziali predatori.

Puzzola ghiandola

Le ghiandole anali in grado di produrre la fetida arma sono collocate sotto la grande e folta coda dell’animale.

Puzzola che spruzza

Il liquido secreto ha consistenza oleoso e viene emesso a spruzzo con un getto in grado di percorrere circa tre metri.

Puzzola cattivo odore

L’odore di questa sostanza è davvero ripugnante – non è un mito! – e in grado di rimanere sulle parti colpite per giorni.

LEGGI ANCHE:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment