Tutto sugli animali da compagnia: specie, cure e consigli utili

di Eryeffe del 21 agosto 2018

Con la definizione ‘animali da compagnia‘ si intende solitamente un numero molto vasto di animali appartenenti a specie diverse che convivono particolarmente bene con l’uomo nel suo ambiente domestico. Per il loro ruolo (far compagnia agli umani) e per il valore affettivo che rappresenta la loro presenza in casa, questi animali sono detti anche ‘animali d’affezione’. In genere, si preferiscono alcune specie piuttosto che altre per l’aspetto e il comportamento mansueto in ambiente antropizzato, ma oggi giorno praticamente qualsiasi animaletto può diventare un animale da compagnia.

Tutto sugli animali da compagnia: specie, cure e consigli utili

Gli animali da compagnia per antonomasia sono i cani e i gatti, e in generale molti tipi di mammiferi, ma anche uccelli, pesci, criceti, gerbilli, cincillà e poi altri animali come i porcellini d’indiaconiglifuretti. E ancoradiverse specie di rettili (tartarughe, iguane, serpenti, ecc), alcuni anfibi e invertebrati. Non mancano anche specie più insolite, come ragni e scorpioni, che al pari di altri animali da compagnia sono ormai molto diffusi nelle nostre case.

FOCUS: Animali domestici, quali sono e quali attenzioni richiedono

animali da compagnia

Nel nostro paese come in tutti gli altri stati dell’Unione Europea, gli animali d’affezioni sono tutelati da specifiche leggi e regolamenti che ne vietano sostanzialmente l’abbandono, la vendita o l’utilizzo per finalità pericolose o mortificanti. Esiste, inoltre, uno specifico registro anagrafico al quale tutti i proprietari di un animale da compagnia sono tenuti ad iscriversi per assicurare la rintracciabilità propria e dell’animale stesso.

Benefici degli animali da compagnia

La convivenza con un animale ha ricadute sociali positive, sia per l’individuo in quanto tale che per il suo nucleo familiare. Spesso, infatti, la scelta di accogliere un animale da compagnia può rivelarsi molto gratificante a livello psico-fisico e affettivo, proprio in virtù di quella particolare relazione di reciproca affezione che si instaura tra animale e padrone.

L’animale viene così ‘umanizzato’ e tutte le attenzioni, le cure e il tempo a lui dedicato viene ripagato con un amore altruistico e incondizionato. Il senso di benessere che ne deriva è reciproco, e col passare del tempo l’animale entra nella routine familiare al pari di qualsiasi altro membro.

SCOPRI come curare gli animali domestici in modo sostenibile

animali da compagnia

Si condividono momenti e spazi significativi del vivere quotidiano e questo favorisce l’affermazione del carattere dell’animale e la sua consapevolezza di essere protagonista della vita del padrone, con tutti i sui bisogni, le abitudini e le specifiche peculiarità.

Prendersi cura di un piccolo animale domestico è un esercizio di benessere a trecentosessanta gradi. Studi scientifici hanno dimostrato i benefici psico-fisici per l’uomo sono notevole e oggettivamente riscontrabili in laboratorio. Alcune di queste indagini, infatti, hanno dimostrato che la convivenza con un animale da compagnia può influire positivamente sulla pressione sanguigna, sui livelli di colesterolo, sulla riduzione dell’ansia, dell’insonnia e perfino su alcune allergie.

LEGGI ANCHE: Cani da compagnia

animali da compagnia

In alcuni casi, l’utilizzo a scopo terapeutico del rapporto uomo-animale è considerato fondamentale per la cura di malattia anche più serie (pet-therapy) e sul reinserimento sociale di soggetti con vissuti problematici alle spalle. Senza considerare lo speciale rapporto che si instaura tra animali e bambini e il particolare beneficio emotivo che i ragazzi in età evolutiva traggono dalla relazione con questi piccoli, grandi compagni di vita.

Animali da compagnia piccoli

  • Coniglio

Il coniglio è un mammifero molto apprezzato da grandi e piccini come animale da compagnia. Si tratta di un mammifero di piccola taglia, amato per il suo carattere docile e tranquillo.Dal punto di vista comportamentale questo animale è famoso per il suo atteggiamento estremante timoroso, il ché rende consigliabile allevarlo in compagnia di almeno un altro esemplare.

Come animale da compagnia tende a comportarsi in modo affettuoso e socievole. Oltre ai classici conigli e ai conigli nani esistono alcune razze di conigli giganti che presentano dimensioni decisamente superiori a quelle tipiche. C’è poi il famoso coniglio ‘testa di leone che è una razza di coniglio nano praticamente ‘tascabile’.

animali da compagnia

  • Porcellino d’India

Il porcellino d’India, o cavia domestica, è un piccolo roditore socievole e vivace originario del Sud America. Diventato simbolo degli animali da laboratorio, il porcellino d’India è in realtà uno degli animali domestici più diffusi. Per prendersene cura nel modo migliore è consigliabile adottarlo in coppia ad un altro esemplare.

Ci sono diversi tipi e razze di porcellino d’IndiaLe più diffuse come animali da compagnia sono le cavie a pelo corto, le razze abissinaperuviana e la sheltie. Le dimensioni sono più o meno le stesse, mentre può variare notevolmente il pelo sia per lunghezza che per colore.

  • Criceto

Il criceto è diventato un piccolo animale da compagnia molto diffuso e apprezzato in Occidente a partire dal 1930, anno in cui dalla Siria venne portato in Israele e poi in Inghilterra e USA, dove si riprodusse e affermò come animaletto domestico docile e mansueto.

E’ uno degli animali domestici e da laboratorio più diffuso in Occidente. Il fatto che il criceto sia diventato molto utilizzato nelle ricerche è dovuto principalmente ai suoi sviluppatissimi sensi. Il criceto è dotato di un udito acuto (i criceti comunicano con gli ultrasuoni oltre che con i classici squittii udibili dall’uomo) e da un incredibile olfatto.

  • Gerbillo

Il gerbillo è un piccolo roditore curioso, vivace e amante della compagnia. Se si decide di adottarlo come animale domestico è sempre consigliato garantirgli la compagnia di almeno un altro esemplare. L’adozione di questo animale in casa richiede la necessità di tempo per dedicare le giuste cure e attenzioni. Questo piccolo roditore tende ad essere sveglio, attivo e curioso durante il giorno.

È un animale sociale per cui ama vivere in gruppo e interagire con i suoi amici umani.  Non ha particolari problemi ad ambientarsi in situazioni climatiche e abitative molto diverse da quelle da cui proviene. È un animale intelligente e dall’aspetto simpatico, in grado di fare compagnia e mostrarsi vivace.

  • Cincillà

Quello che caratteristica questo simpaticissimo animaletto da compagnia è la sua grande vivacità ed energia: corre, gioca, rosicchia qualsiasi cosa trovi tra le zampe. Raramente morde, non è un animale cattivo. Sono note invece le sue pratiche di pulizia: il cincillà fa i suoi bisogni solo all’interno della gabbietta e non ama sporcare in giro. Oltretutto i bisogni sono completamente inodore. Se decidete di allevare un cincillà in casa, ci sono alcune cose da sapere. Fate attenzione a non imporre la vostra presenza da subito, lasciate che prenda lentamente confidenza altrimenti rischiate solo di spaventarlo.

Animali da compagnia canterini

  • Cardellino

Questo piccolo volatile da gabbietta ricopre un ruolo simbolico molto importante nella cultura europea. Secondo la mitologia greca, Atena trasformò una delle Pieridi, Acalante, in un cardellino. Il cardellino è  anche il simbolo dell’anima che vola via con la morte del corpo, un’eredità dell’antica cultura pagana fatta propria dal Cristianesimo. Il cardellino è noto soprattutto per il suo canto. Un trillo che è stato rappresentato molto spesso, sia in arte che letteratura.

  • Canarino

Il canarino è un animale da tempo immemore tenuto in casa: richiede tuttavia una scelta oculata della gabbia e della posizione in cui sistemarla. Nonostante sia stato reso nei secoli un animale domestico, resta pur sempre un volatile il cui habitat è l’aria.

Ogni soluzione domestica, quindi, lo costringe ad una vita di prigionia. Se proprio si decide di adottare questo uccellino è opportuno conoscerne le principali esigenze etologiche per assicurargli il giusto benessere. La diffusione di questi animali domestici va rintracciata anche nella storia degli Stati Uniti. Nel 1800, infatti, erano adoperati per poter rilevare i gas nocivi all’interno delle miniere di carbone.

  • Bengalini

Il bengalini, meglio noti come ‘diamanti’ o diamantini,’ fanno parte di un gruppo di piccoli uccelli passeriformi originari di alcune zone dell’AsiaAfrica e Australia. Per questo motivo, sono considerati a tutti gli effetti dei volatili Esotici o Estrildidi.

Oggi questi piccoli uccellini da voliera sono molto diffusi anche in Italia poiché considerati animali da compagnia perfetti per la vita in appartamento. Inoltre, non hanno doti canore così spiccate come i canarini, quindi non creano problemi con il vicinato. Ma vediamo tutto quel che c’è da sapere su questi graziosi animaletti.

bengalini

  • Merlo indiano

Reso molto popolare dalla sua grande capacità imitativa, il merlo indiano è un animale curioso e socievole. In natura vive all’interno delle foreste soprattutto nelle aree tropicali asiatiche. Tra le 32 diverse specie se ne riconoscono alcune stanziali e altre migratorie.

Queste ultime tendono a spostarsi verso i tropici solo durante i periodi invernali. Prima dell’eventuale adozione di uno di questi esemplari è importante conoscerne pregi e difetti e sincerarsi della capacità di gestione.

Alcune informazioni utili sulla cura degli animali da compagnia:

Animali da compagnia per bambini

  • Cani

I cani sono considerati da sempre i migliori amici dell’uomo, bambini compresi. Crescere con un animale domestico come un cane è, per un bambino, una grande opportunità oltre che un’esperienza di vita emotivamente significativa. Nella scelta del cane più adatto alle nostre esigenze dovremmo prendere in considerazione una serie di fattori importanti, come lo spazio a disposizione, le specifiche esigenze dell’animale che decidiamo di adottare e il tempo che saremo in grado di dedicargli.

Inoltre ci sono delle razze di cani da compagnia più consigliabili per la convivenza in famiglia e altre meno tolleranti nei confronti dei bambini. Potete trovare qui la nostra guida dedicata alle razze di cani più adatte ai bambini.

Ecco gli altri speciali sui cani:

animali da compagnia

  • Gatti

Esistono tante razze di gatti al mondo, ma spesso ne ignoriamo le principali caratteristiche e peculiarità. In realtà, se state pensando di allevare un gatto in casa, è fondamentale conoscerne i bisogni e le abitudini, perché potreste restare delusi da un gatto troppo indipendente o al contrario bisognoso di coccole.

I gatti hanno un loro carattere e sarebbe un errore pensare di poterli adattare in funzione delle nostre esigenze quotidiane. Ricordiamo che chiunque abbia un gatto in casa, dovrà registralo all’anagrafe nazionale felina, un ente riconosciuto dal Ministero della Salute e dotarlo di microchip. 

animali da compagnia

Tra le razze di gatti, quella che si distingue per la sua forte fedeltà è sicuramente la razza del gatto siberianoQuesto felino tende a sviluppare un legame particolare con il suo padrone e si comporta quasi come un cane. Consigliato a chi è allergico ai gatti, ma vorrebbe tanto averne uno in casa, dal momento che il suo mantello è ipoallergenico.

Anche il gatto Maine Coon ama molto stare in compagnia del suo padrone e tra le razze di gatti spicca per il suo bisogno di coccole e vicinanza fisica. Il suo pelo folto e la mole massiccia lo rendono simile ad un orsacchiotto da accarezzare. Se però lo lasciate gironzolare fuori casa, stupirà tutti con le sue doti da cacciatore.

animali da compagnia

Animali da compagnia strani

  • Furetto

Le origini del furetto domestico sono molto antiche: il processo di domesticazione di questi animali, infatti, risale almeno a due millenni fa ed è da attribuire ai greci e romani che iniziarono la selezione del furetto partendo da una sottospecie di puzzola europea. In principio il furetto veniva addestrato alla caccia al coniglio, ma nel corso degli anni divenne sempre più un animaletto da compagnia tanto da stringere con l’uomo un rapporto del tutto simbiotico. I furetti domestici, infatti, sono incapaci di sopravvivere in natura e dipendono totalmente dal loro padrone con il quale intrattengono un rapporto affettuoso e complice.

animali da compagnia

  • Tartaruga

La tartaruga è un rettile, acquatico o terrestre, appartenente all’ordine dei Cheloni o Testudines. Questi animali hanno origini davvero antiche e hanno subito pochi cambiamenti nel corso dell’evoluzione. Alcune specie di tartarughe arrivano a vivere anche per tantissimi anni, ma bisogna conoscere molto bene le loro esigenze etologiche ed abitudini.

Tali rettili sono presenti in tutto il continente, ad esclusione delle terre antartiche. In questi luoghi, infatti, le condizioni climatiche non ne permettono la sopravvivenza. Tuttavia, regioni tropicali e subtropicali sono gli habitat in cui è maggiore la biodiversità. Come animali domestici sono solo apparentemente di facile gestione. In realtà, possono richiedere particolari cure e un’attenta conoscenza delle loro esigenze etologiche ed abitudini di vita.

animali da compagnia

  • Riccio

La prima regola da osservare per allevare al meglio un riccio in casa è ricordare che non si tratta di un animale domestico qualunque, come un cane o un gatto. A differenza di questi ultimi, infatti, il riccio è un animale piuttosto riservato, che ha bisogno dei suoi spazi per vivere tranquillo e che non gradisce di sicuro manifestazioni di affetto troppo ‘ calorose’. Il possesso di questa sottospecie, inoltre, potrebbe essere soggetto a restrizioni, dunque è importante verificare che non vi siano impedimenti legali.

animali da compagnia

Animali da compagnia esotici

  • Maialino vietnamita

Originario del Vietnam e della Thailandia, il maialino vietnamita o maialino nano è un potenziale animale da compagnia appartenente alla stessa specie del maialino domestico. Attenzione però al suo bisogno di stare all’aria aperta, alla dieta equilibrata e alle vaccinazioni obbligatorie, che non sono poche.

Si tratta di un animale socievole e in grado di convivere con altri pets. Tuttavia, è bene tener conto delle sue esigenze etologiche e della possibilità concreta di rispettarle prima di decidere di adottarne uno. La diffusione di questo animale è legata anche all’attore George Clooney, che ha cresciuto il suo Max, morto all’età di 18 anni.

animali da compagnia

  • Petauro dello zucchero

Il Petauro dello zucchero (Petaurus breviceps, dal latino “acrobata con la testa corta”) appartiene alla famiglia dei Petauridi ed è un piccolo marsupiale. Negli ultimi anni si sta diffondendo sempre più come animale domestico, anche se non è proprio così semplice allevarlo in casa. Innamorarsene è facile, prendersene cura correttamente, come è necessario, non è facilissimo e richiede tempo, spazi e accortezze di un certo tipo.  Essendo originario della foresta pluviale e costiera di Australia e Nuova Guinea, va considerato a tutti gli effetti come un animale esotico.

animali da compagnia

  •  Pappagallo

Si parla sempre di pappagallo come se fosse una specie unica, mentre in realtà ne esistono numerose specie, distinte per colori, dimensioni e temperamento: scopriamo meglio i pappagalli, uccelli facilmente riconoscibili per il becco robusto e adunco e per il piumaggio variopinto. In molti casi questi volatili sono socievoli con gli esseri umani e hanno bisogno di trascorrere buona parte del loro tempo fuori dalla gabbia.

animali da compagnia

Prima di prendere in considerazione l’adozione di questi animali, è importante tener conto delle possibilità difficoltà di gestione. Bisogna partire dal presupposto per cui si tratta di uccelli abituati a vivere nelle foreste tropicali o nella savana. Non è detto, quindi, che sia così facile la possibilità di addomesticarli e crescerli in un contesto domestico.

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment