Il coniglio, un animale da compagnia da conoscere meglio

di Elle del 18 Aprile 2018

Sempre più diffuso nelle nostre case come animale da compagnia, il coniglio è un mammifero di piccola taglia. Amato per il suo carattere docile e tranquillo, preferisce la compagnia di almeno un altro esemplare.

Il coniglio, un animale da compagnia da conoscere meglio

Il coniglio è un animale appartenente al gruppo dei Leporidi e all’ordine dei Lagomorfi, insieme a lepre e pica. Diversamente da quanto erroneamente si tende a credere, non è un roditore. Si tratta comunque di un animale in grado di rosicchiare e incidere materiali molto duri grazie ai suoi denti.

Dal punto di vista comportamentale questo animale è conosciuto per il suo atteggiamento timoroso e “codardo”.

Tale peculiarità lo ha reso un vero e proprio simbolo di aspetti caratteriali umani, come l’essere eccessivamente cauti e paurosi. Come animale da compagnia tende a mostrarsi docile, tranquillo e affettuoso.

Quando si decide di adottarne uno è sempre bene tener a mente che si tratta di un animale sociale, abituato alla vita in gruppo. Per questo è meglio pensare all’ipotesi di prendere almeno un altro esemplare. Inoltre, è opportuno ricordare che, al pari di altri pets, anche questi richiedono cure, attenzioni e tempo.

Coniglio mammifero

Caratterizzato da grosse orecchie e coda corta a batuffolo, è un mammifero vertebrato di piccola taglia. Originario dell’Europa meridionale e dell’Africa settentrionale, si distingue dalla lepre per le dimensioni corporee ridotte. In particolar modo le orecchie e gli arti tendoni ad essere sono più piccoli.

Inoltre, a differenza delle lepri, i cuccioli di conigli nascono con le orecchie e gli occhi ancora chiusi e privi di pelo.

coniglio

Coniglio: i cuccioli appena nati sono ciechi, privi di pelo e con le orecchie chiuse.

Coniglio domestico

Come animale da compagnia tende a comportarsi in modo affettuoso e socievole, soprattutto su richiesta. Amanti dello spazio, questi pets sono estremamente puliti e comunicano in particolar modo tramite il linguaggio del corpo.

Carattere

A differenza di cani e gatti i conigli non manifestano spontaneamente comportamenti di ricerca di affetto. Tendono, però, a rispondere bene quando si cerca di avvicinarli e coccolarli.

Questi animali domestici sono solitamente tranquilli e pacifici e abitano parti della casa o degli esterni ad essi adibiti. Hanno cura della propria igiene per cui tendono ad essere piuttosto puliti. Per questo è importante assicurare una quotidiana igiene della loro gabbia o dell’area in cui solitamente si trovano. L’esemplare in questione di solito non usa emettere particolari versi in presenza di esseri umani. La sua capacità di comunicare è affidata soprattutto al linguaggio del corpo.

Può utilizzare movimenti molto forti ed evidenti, come battere le zampe sul terreno. Può anche soffiare o sbattere i denti per comunicare qualcosa. Quando vogliono riposare, i conigli  assumono la caratteristica posizione appallottolata. Essi possiedono un udito molto sofisticato. Grazie alle lunghe e ampie orecchie, infatti, sono in grado di percepire vibrazioni anche a notevole distanza.

Alimentazione

L’alimentazione dei conigli è essenzialmente erbivora. La dieta deve essere soprattutto a base di fieno. Sono graditi anche alimenti freschi, come le verdure. In particolar modo amano sgranocchiare sedano e carota. Possono mostrare un atteggiamento selettivo nei confronti dei cibi se posti di fronte ad un’alternativa.

Bisogna fare molta attenzione ad alcuni alimenti che, seppure vegetali, si rivelano velenosi per i conigli. È il caso, ad esempio, di patate, cipolle, cioccolato, aglio e avocado. Sono fortemente sconsigliati anche i semi, inclusa la frutta secca, e la lattuga.

Coniglio razze

Esistono numerose razze di questo piccolo e simpatico mammifero. Le differenze tra una razza e l’altra sono da ricercare soprattutto tra le caratteristiche fisiche, come dimensioni e tipo di pelo. Anche il peso può variare in modo considerevole da 1 a 8 kg massimo, come nel caso dei conigli giganti.

I conigli d’angora hanno come principale peculiarità il pelo molto lungo e soffice.

Il coniglio ariete è uno degli esemplari più docili e adatto per questo anche all’interazione con i bambini. Presente delle caratteristiche orecchie cadenti e non mobili insieme ai tipici occhi sporgenti. L’ermellino è una razza nana molto ricercata contraddistinta dalla pelliccia bianco candido e dagli occhi solitamente blu.

Infine, i conigli giganti sono razze molto suggestive poiché presentano dimensioni decisamente superiori a quelle tipiche.

coniglio

Coniglio: la varietà “testa di leone” è chiamata così per via della sua criniera leonina.

Coniglio “testa di leone”

La varietà “testa di leone” è prodotta dall’incrocio tra un esemplare nano e un coniglio d’angora. Viene chiamato così proprio perché il suo folto pelo intorno alla testa ricorda una criniera leonina.

Coniglio nano

Gli esemplari di conigli nani sono essenzialmente diffusi come animali da compagnia e non allo stato selvatico. Si tratta, infatti, di esemplari molto presenti nei nostri ambienti domestici, superati solo da cani e gatti.

Altri articoli che ti potrebbero interessare:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment