Gatti

Tutto sul gatto British Shorthair, il gatto più popolare in Gran Bretagna

Un gatto docile e adattabile, che si adatta particolarmente bene alla vita di appartamento

Il British Shorthair è il gatto europeo più diffuso in Gran Bretagna. Ha pelo corto e un carattere vivace e docile. Di media taglia, è conosciuto fin dal XIX secolo, ed è anche detto ‘cobby‘, ovvero compatto e robusto.

Tutto sul gatto British Shorthair, il gatto più popolare in Gran Bretagna

British Shortair: la storia

Partiamo dalla storia di questo gatto. Le origini del British Shorthair si perdono nella leggenda, ma si presume che, in qualità di variante del gatto europeo, sia il diretto discendente del gatto Egizio.

Furono i Romani a portarli in Gran Bretagna. Qui, questo esemplare s’incrociò con il gatto selvatico nativo, dando vita ad una vera e propria razza con un suo standard, codificato nel 1977.

Successivamente, la razza è stata selezionata ed incrociata con i gatti certosini francesi e con i Persiani, per rendere il loro corpo più soffice e la testa più tonda.

Gatto British Shorthair aspetto

Oltre ad un corpo robusto e forte, come quello del gatto europeo, il British Shorthair ha pertanto un mantello morbido e folto, che può essere anche multicolore. Il sottopelo invece è denso e crisp. Il colore è generalmente uniforme, tranne che per i disegni tabby (tigrato) e silver.

Il British Shorthair ‘blu’ è il più popolare, derivante dall’incrocio con il Certosino. Generalmente, il manto è monocolore, ma può essere anche tartarugato (tortoiseshell o tortie), bicolore, a macchie tipo Siamese (colourpoint) e ombreggiato.

Le altre nuance includono: il bianco, il marrone, il crema, il rosso e persino il lilla.

british-shorthair
Il pelo del British Shorthair è folto, morbido e generalmente monocolore. Ha una testa grande e orecchie distanziate, gli occhi rotondi e le zampe solide

Presenta muso largo e schiacciato, e naso grande, così come la testa, che posa su un collo robusto e corto.

Anche gli occhi sono grandi e rotondi e hanno un colore che si coordina al mantello: blu, arancio, dorato e rame. Il corpo è muscoloso, spalle e torace sono particolarmente sviluppati ma è la femmina ad essere più grande del maschio.

Gatto British Shorthair carattere

Come il suo ‘gatto padre’, il British Shorthair è affettuoso, facilmente adattabile, indipendente e giocherellone. È dunque molto fiero e ama starsene per conto suo. Ha un portamento posato, ma è estremamente legato alla sua famiglia, con cui gioca volentieri.

Il British SHorthair ha un portamento fiero ed elegante, ma è un gatto affettuoso e fedelissimo
Il British Shorthair ha un portamento fiero ed elegante, ma è un gatto dolce e fedelissimo

Convive infatti molto bene sia con bambini che cani, poiché se infastidito, preferisce andarsene, anziché mostrare le unghie.

In lui rimane vivo l’istinto della caccia, che esplica sfogandosi su insetti di ogni tipo quando in appartamento, o su roditori e lucertole se all’aperto.

Gatto British Shorthair allevamento e cura

Il British Shorthair ama rincorrere le palline, ed essendo molto intelligente può anche essere in grado di riportare piccoli oggetti.

È un tipo di gatto che non richiede molte cure, se non nell’alimentazione. Ha infatti un buon appetito ma tende alla pigrizia, per cui potrebbe essere soggetto ad aumenti di peso incontrollato.

Cat British Shorthair Mieze Dear Thoroughbred Play
Il British Shorthair è un giocherellone. Ama inseguire palline, insetti e piccoli animali

Ricordate inoltre di spazzolarlo, almeno 1-2 volte alla settimana. Cure che vanno aumentate nel periodo della muta, negli esemplari incrociati con i Persiani e comunque per prevenire i classici nodi, presenti anche presso i polpastrelli.

Nonostante possa vivere in media 14-20 anni, può soffrire di una malattia genetica, la Pkd, Polycystic Kidney Disease, una disfunzione renale che ha sviluppo lento e progressivo.

Gatto British Shorthair prezzi

Di allevamento, il prezzo del gatto British Shorthair va dai 350 ai 500 euro. Noi però, come sempre, vi consigliamo di adottarlo, online o al gattile. Così non spendete nulla e contribuite a salvare una vita.

Approfondimenti sul mondo dei gatti

Scopri tutto anche sulle altre razze:

Potrebbero interessarti anche:

La Ica

Web editor freelance per portali e siti che si occupano di viaggi, lifestyle, moda e tecnologia. Districatrice di parole verdi per TuttoGreen dal maggio 2012, nello stesso anno ha dattiloscritto anche per ScreenWeek. Oggi, pontifica su Il Ruggito della Moda, scribacchia di cinema su La Vie En Lumière, tiene traccia delle sue trasvolate artistiche su she)art. e crea Le Maglie di Tea, una linea di magliette ecologiche.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close