Gatti

Gatto Munchkin: caratteristiche, carattere e consigli su come allevare il gatto dalle zampe corte

Alla scoperta di questo gattino buffo e vivace che ha sempre voglia di giocare

Noto anche come “gatto bassotto”, il gatto Munchkin si riconosce facilmente.Si distingue infatti per le sue zampe corte, risultato di una mutazione genetica naturale. Il suo aspetto tenero e un po’ buffo, unito ad un carattere giocherellone, costituiscono il mix perfetto che lo rendono simpatico a prima vista. Il suo temperamento e le particolari caratteristiche fanno del gatto Munchkin un animale irresistibile agli occhi di allevatori e appassionati. Vediamo insieme le caratteristiche di questo simpatico gattino, ancora poco comune in Italia.

Gatto Munchkin: caratteristiche, carattere e consigli su come allevare il gatto dalle zampe corte

Origine e storia del gatto Munchkin

La scoperta del gatto Munchkin è americana ed abbastanza recente.

In un diario medico del 1944 già si faceva cenno ad “un gatto nero dalle zampe corte che visse per più di 11 anni”, ma il riconoscimento ufficiale della razza è di pochi anni fa, così come la sua popolarità.

Se ne comincia a parlare in maniera più costante negli anni Ottanta in Louisiana, dove Sandra Hochenedel scoprì una gattina nera dalle zampe corte, subito chiamata Blackberry. Nell’arco della sua vita Blackberry diede alla luce diversi cuccioli, la metà dei quali presentava le zampine corte. Da una di queste cucciolate nacque Toulouse, un esemplare maschio.

Ed ecco che con Toulouse e Blackberry vennero poste le basi per dare avvio all’allevamento di questa razza.

Nel 2003 ha ottenuto lo status di razza da campionato.

Origine del nome Munchkin

Munchkin si riferisce all’omonima comunità di allegri e simpatici gnomi che animano le vicende de ‘Il Mago di Oz’.

Tanti i soprannomi che gli sono stati affibbiati: gatto bassotto, sausage cat e gatto canguro.

Gatto Munchkin: caratteristiche

Le caratteristiche più salienti di queste razze di gatti sono:

  • Zampe. Tratto distintivo, sono particolarmente corte. E più precisamente, quelle anteriori sono leggermente più corte rispetto alle posteriori. Si tratta di una caratteristica genetica naturale, non creata artificialmente in laboratorio
  • Taglia. Da piccola a medio-piccola. Si è aggiudicato il titolo di gatto più piccolo del mondo. Ha corporatura muscolosa. Le femmine possono pesare tra i 2 e i 3,5 kg, i maschi dai 3 ai 4 kg.
  • Struttura. Longilineo, si muove molto agilmente. È stato paragonato ad un furetto
  • Pelo. Corto nel Munchkin Shorthair, o medio in tutti gli altri casi, è soffice e setoso. Lo standard ammette tutti i colori e qualsiasi disegno
  • Testa. A forma di triangolo equilatero e con muso sottile, ma non appuntito. Il cranio è arrotondato e la fronte piatta. Il naso è nella norma, il mento solido e le guance ben sviluppate
  • Orecchie. Larghe e ben dritte, sono di media lunghezza e con le punte leggermente arrotondate
  • Occhi. Grandi, a forma di noce e leggermente obliqui, sono ben distanziati. Vivi e vispi si presentano in vari colori
  • Coda. Ha la stessa lunghezza del corpo ed è un poco arrotondata sulla punta

gatto Munchkin

Carattere del gatto Munchkin

Curioso, affettuoso e giocherellone. Questi i suoi tratti distintivi , e mantiene – con perfetta coerenza al suo corpo – l’atteggiamento da cucciolo anche in età adulta.

A differenza del gatto “prototipo”, indipendente e solitario, il Munchkin è molto socievole. Ama giocare e stare in compagnia degli altri: umani, cani e gatti di altre razze.

Affettuoso e coccolone, ama ricevere affetto e attenzioni dai suoi padroni. È fondamentale che il Munchkin venga accolto da una famiglia che non lo lasci solo tutto il giorno e, preferibilmente, dove ci siano bambini.

Seppur piccino e un po’ goffo, ha un grande bisogno di fare movimento. Ama correre, arrampicarsi e addirittura saltare, ma anche semplicemente passeggiare al guinzaglio.

Abilità del gatto Munchkin

Gatto dalle mille risorse, riesce a sedersi sulle zampe posteriori lasciando libere quelle anteriori. Proprio da questa sua abilità deriva il soprannome “gatto canguro”.

gatto munchkin

Salute del gatto Munchkin

Trattandosi di una razza abbastanza giovane, non ci sono dati certi su patologie specifiche.

A riprova di ciò, basti dire che alcune associazioni di allevatori, come la FIFE (Fédération Internationale Féline), che lo considerano l’esito di una malattia ereditaria e che proprio per tale motivo soffra di vari disturbi.

Molti altri, invece, sostengono che le sue caratteristiche non rappresentino alcun limite e non lo rendano più vulnerabile a determinati problemi di salute rispetto ad altre razze feline.

Ciò premesso, sono frequenti i casi di lordosi, una curvatura a convessità anteriore della colonna vertebrale. Gli esemplari affetti da tale patologia muoiono in giovane età.

Quanto vive il gatto Munchkin

I Munchkin possono raggiungere i 18 anni di età.

Come curare il gatto Munchkin

Non ha richieste particolari. Vediamo le attenzioni basilari.

  • check-up generale dal veterinario 1-2 volte l’anno
  • spazzolare il pelo, pulire le orecchie e regolare le unghie 1 volta a settimana

Il Munchkin non è particolarmente adatto ad essere lasciato libero. Per le sue dimensioni avrebbe grossi limiti a vivere all’aperto. Un ambiente sicuro, come un giardino, è il giusto compromesso

Tutto qui. Per il resto, tanto affetto e voglia di giocare insieme!

Alimentazione del gatto Munchkin

L’alimentazione ideale deve privilegiare alimenti umidi per gatti, preparati con le giuste proporzioni di carne e verdura (limite massimo di componenti vegetali compreso tra 2% e 5%).

Di alto valore nutrizionale sono le interiora come cuore, fegato e stomaco.

check-up generale dal veterinario

Quelli secchi, più comodi per i padroni e più stuzzicanti per il nostro amico a quattro zampe, devono rappresentare solo un occasionale “strappo alla regola”.

Il loro basso contenuto di acqua può provocare problemi a reni e vescica.

Dove comprare un gatto Munchkin

Poco comune in Italia e quindi difficile da trovare nel nostro Paese. Si tratta infatti di una specie allevata negli Stati Uniti e in Francia.

È comunque possibile trovare qualche allevatore affidabile anche da noi, ma si tratta di casi davvero isolati. Praticamente impossibile pensare di trovarlo al gattile.

Quanto costa

Il prezzo di un gatto Munchkin va dai 300 ai 1500 dollari, pari circa a 250 e 1.300 euro.

Se si acquista l’animale all’estero, ovviamente il costo aumenterà per le operazioni di trasporto e di regolarizzazione su suolo italiano e per la quarantena.

Altri consigli sui gatti

Se ti interessano informazioni generali su come prenderti cura del tuo gatto in maniera naturale, leggi anche:

Per approfondire invece la conoscenza di altre razze feline, puoi leggere:

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close