Bellezza

Tonico per il viso: tutti i segreti del prodotto che completa la pulizia del viso

Dopo una profonda pulizia del viso, serve sempre un tonico naturale

Il tonico per il viso risulta determinante in una buona e profonda pulizia del viso. Dopo aver infatti usato il detergente struccante preferito, usare un dischetto di cotone imbevuto di tonico naturale picchiettando sul viso potrà offrire molti benefici alla pelle. In questa guida, vedremo quale tonico utilizzare e come.

Tonico per il viso: tutti i segreti del prodotto che completa la pulizia del viso

La prassi quotidiana di pulizia del viso con latte detergente o acqua micellare deve essere infatti completata dall’uso di un tonico specifico che possa togliere i residui di sporco, eliminare impurità, ridurre irritazioni e rossori nella pelle sensibile, donare nuova luce a pelle secca e spenta, oppure offrire una piacevole sensazione di fresco alla pelle grassa e oleosa.

Il tonico è una soluzione a base acquosa che contiene poi al suo interno altri elementi e oli essenziali in grado di offrire particolari benefici ad ogni tipo di pelle, da quella grassa e acneica alla pelle secca, con couperose, per pelle sensibile o pelle adulta e con rughe.

Quando usare il tonico e perché? Quale tonico usare? Come realizzare un tonico fai da te con ingredienti semplici e naturali? Scopriamo tutto su questo alleato importantissimo per la pulizia del viso.

Tonico: cosa è

Il tonico è una soluzione cosmetica a base acquosa o idroalcolica che si può utilizzare quotidianamente come completamento della normale routine di pulizia del viso.

In pratica il tonico segue l’uso di un latte detergente o di acqua micellare nella fase di detersione del viso dal make-up e serve a rimuovere gli ultimi residui di sporco e impurità nella pelle del viso.

Ma non solo, il tonico può essere considerato un vero e proprio trattamento che oltre a depurare la pelle in profondità, eliminando batteri e impurità, può riequilibrare il pH della pelle, stimolare il naturale processo di produzione di collagene ed elastina, preparare la pelle all’idratazione finale con crema specifica.

Il tonico si applica con un dischetto di cotone picchiettando su tutto il viso, senza strofinare.

A cosa serve il tonico

Il tonico svolge alcune importanti funzioni che vanno a completare la skincare quotidiana:

  • ristabilisce il naturale pH leggermente acido della pelle, che a volte viene modificato dall’uso di acqua molto calcarea o dall’uso di prodotti aggressivi causando pelle secca.
  • svolge un’azione calmante e rinfrescante sulla pelle sensibile limitando irritazioni e rossori.
  • contribuisce ad una profonda detersione, riduce il formarsi del sebo nelle pelli grasse pulendo in profondità i pori della pelle.

Quando si applica?

Il tonico viso va applicato subito dopo la pulizia del viso e la rimozione completa del trucco.
Procedere a questo rituale di pulizia sempre prima di andare a letto, anche se non utilizziamo make up durante il giorno:

  • con latte detergente, sapone detergente o acqua micellare rimuovere il trucco o le impurità dalla pelle del viso e del collo.
  • dopo aver deterso la pelle passare il tonico to alla propria pelle, sensibile, mista, grassa o secca che sia.
  • concludere con l’applicazione della crema o del siero preferito: idratante, nutriente o antiage.

E’ consigliabile di applicare il tonico viso anche al mattino prima del trucco. Alcuni tonici naturali sono adatti per applicazioni anche durante la giornata giusto per offrire freschezza e luminosità alla pelle, soprattutto nel caso di pelle grassa.

Perché usare il tonico sulla pelle del viso?

Il tonico per il viso svolge una funzione importante per ogni tipo di pelle: mantenere inalterato il grado di umidità della cute. Questa azione rende la pelle sempre adeguatamente idratata, morbida e compatta e la rende così più bella e più sana.

Ma vediamo nel dettaglio perché bisogna usare il tonico per il viso:

  • ristabilisce il pH leggermente acido della pelle
  • svolge azione sebo -regolatrice perché restringe i pori che si dilatano durante la detersione del viso
  • riduce rossori e irritazione con effetto purificante e calmante
  • uniforma il tono della pelle
  • stimola i processi di produzione di collagene ed elastina e ringiovanisce i tessuti cutanei
  • permette una maggiore penetrazione dei principi attivi della crema o del siero idratante

Come si applica

L’uso del tonico segue l’uso di un latte detergente o uno struccante. Per pulire correttamente la pelle del viso

  • usare un detergente che rimuova eventuale trucco dalla pelle, con latte detergente o gel detergente
  • usare uno struccante per gli occhi
  • completare con un tonico applicato tramite dischetto di cotone tamponando senza strofinare su pelle del viso e del collo. Il tonico rimuoverà le ultime impurità lasciando la pelle fresca.

Il tonico si applica facendo attenzione al contorno occhi. Il tonico non va risciacquato.

A seguire si può applicare la crema idratante o antiage.

Tonico per il viso: quale usare

I tonici per la pelle possono essere:

  • a base alcolica: si tratta di formulazioni a base di alcool, acqua e olio essenziale, molto utilizzate nel passato ma oggi sono formulazioni quasi del tutto superate.
  • naturali senza alcool: si tratta di tonici a base acquosa ottenuti prevalentemente dalle acque distillate di alcune piante o fiori.
  • formulazioni bifasiche: si tratta di tonici non alcolici composti da una parte acquosa e una oleosa che vanno unite prima dell’uso.

La scelta del tonico dipende dal tipo di pelle: si consigliano sempre prodotti contenenti ingredienti 100% naturali e privi di alcol.
Molti sono i tonici per viso in commercio, ma attenzione si può preparare facilmente anche a casa. Vediamo come, nel dettaglio.

tonico per il viso
usare un dischetto di Usare quotidianamente un dischetto di cotone imbevuto di tonico naturale picchiettando sul viso potrà offrire molti benefici alla pelle.

Tonico per il viso fai da te: come si prepara

Come realizzare un tonico fai da te che possa rispondere alle esigenze di ogni tipo di pelle del viso.
Prima di tutto bisogna usare i giusti ingredienti naturali che grazie ai principi attivi contenuti potranno apportare beneficio alla pelle.

Ecco tutte le ricette più comuni per un tonico fai da te 100% naturale e privo di alcool.

Tonico per pelle delicata alla camomilla

Ingredienti:

  • 150 g di acqua distillata o minerale
  • 2 cucchiai di camomilla o 2 bustine

Preparazione. Far bollire in un pentolino l’acqua e versare i fiori di camomilla. Lasciate la fiamma accesa per un paio di minuti e poi spegnere e lasciare raffreddare. Filtrare e conservare il tutto in un pratico flacone ben pulito. A piacimento, potete aggiungere una goccia di olio essenziale di camomilla in modo da potenziare il potere lenitivo. Si può optare anche per qualche goccia di  di aceto di mele o limone se la pelle è mista.

Acqua di rose fai da te

Il tonico alle rose o l’acqua di rose è un prodotto molto famoso soprattutto per chi ha la pelle grassa. Si utilizza anche più volte durante la giornata per alleviare la sensazione di grasso e impurità per donare una piacevole sensazione di freschezza.

L’acqua di rose viene utilizzata anche nella preparazione di maschere e prodotti naturali contro la dermatite seborroica, le occhiaie, l’acne, gli edemi, la couperose e le rughe. Vediamo come preparare l’acqua di rose fai da te.

Ingredienti:

  • 1 tazza di petali di rosa
  • 500 ml di acqua distillata

Preparazione: lavare i petali appena raccolti eliminando ogni forma di sporco. Far bollire l’acqua quindi versare i petali e l’acqua in un contenitore in vetro ermetico. Lasciare chiuso per 30 minuti. Quando è fredda filtrare l’acqua usando un setaccio o garza fine. Conservare l’acqua ottenuta in frigorifero per massimo 10 giorni.

Tonico al cetriolo rinfrescante

Ingredienti:

  • 1 cetriolo
  • 1 bicchiere di acqua minerale
  • 2 cucchiaini di aceto di mele

Preparazione: frullare il cetriolo e filtrarne il succo ottenuto. Unire acqua e i due cucchiaini di aceto di mele. Mescolare bene e conservare il tonico ottenuto in frigorifero per una settimana circa.

Tonico viso fai da te al tè verde per pelle mista

Ingredienti

  • 1 bustina di tè verde
  • 30 cl di acqua distillata o minerale
  • 1 cucchiaino di aceto di mele
  • succo di limone
  • olio essenziale di lavanda

Preparazione. Preparare il tè verde e travasare in una bottiglietta aggiungendo il succo di limone e l’aceto di mele. Mescolare bene il composto e aggiungere qualche goccia di olio essenziale di lavanda. Conservare in frigo per massimo 10 giorni. Perfetto se applicato su pelle mista mattina e sera soprattutto sulla zona T.

Tonico fai da te contro rughe e imperfezioni

Ingredienti

Preparazione: Spremere il succo di limone e aggiungere la birra e l’acqua di rose. Mescolare bene. Immergere del cotone nel preparato e applicarlo delicatamente sul viso. Lasciare agire per almeno 15 minuti e ritirare con acqua tiepida.

Latte di cocco emolliente

Ingredienti

  • 1 bicchiere di acqua minerale
  • 2 cucchiai cocco grattugiato
  • 2 gocce di lime

Preparazione. Lasciare il cocco grattugiato in ammollo per qualche ora nell’acqua minerale. Passare il tutto al mixer e filtrare. Quindi aggiungere le gocce di lime fresco. Mescolare bene. Il tonico così ottenuto ha un effetto nutriente, addolcente, emolliente e tonificante. Si può conservare in frigo per una settimana al massimo.

ScriBio

Siciliana di nascita (1970) e milanese di adozione dal 1988. Ha svolto tanti lavori e per ognuno di essi ha dato il meglio con passione e voglia di imparare. Fino al 2011: licenziata, separata, due figli. Anno della svolta: seguire la sua attitudine, la scrittura. Inizia per caso a lavorare come free lance per una casa editrice milanese specializzata in riviste tecniche. Scrive di edilizia e architettura per Imprese Edili e viene attirata dal mondo della bioedilizia e dell’architettura sostenibile (collabora anche con architetturaecosostenibile.it). Arriva la digitalizzazione, le riviste sono quasi totalmente online: si specializza e anche oggi continua a tenersi aggiornata, non smettendo mai di ascoltare, guardare e imparare.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close