Sapone di Marsiglia: Il sapone delle meraviglie

by Elle on 7 agosto 2016

Il sapone di Marsiglia: un sapone fatto solo con ingredienti naturali, soda e olio d’oliva, tutto da riscoprire.

Sapone di Marsiglia: quando parliamo di uno stile di vita “green” non ci riferiamo solo alla capacità di porre attenzione alla raccolta differenziata dei rifiuti o al’impiego di forme di mobilità sostenibile. In realtà ogni aspetto della nostra quotidianità può essere improntato a questa filosofia.

Prendersi cura della propria igiene personale e della pulizia della casa, ad esempio, non richiede necessariamente l’impiego di sostanze chimiche e poco naturali.

Una riscoperta interessante a questo proposito potrebbe essere quella di utilizzare il sapone di marsiglia. Non tutti sanno che questo sapone è costituito solo da ingredienti naturali ossia soda e olio d’oliva.

Abbiate l’accortezza di verificare la composizione:

  • il  ‘sodium tallowate’ indica che il prodotto contiene un ingrediente derivato dalla macellazione animale
  • un buon sapone di Marsiglia, invece, richiede la presenza del ‘sodium olivate’ (con olio d’oliva).

Proviamo allora a scoprire insieme i mille usi di questo “sapone delle meraviglie”.

Oltre al sapone di Marsiglia, ci sono solo altri 5 prodotti-base per le nostre pulizie ecologiche:

Sapone di Marsiglia per l’igiene della casa

Per chi pretende la massima pulizia in casa con un prodotto eco-friendly può trovare in questo sapone un buon alleato.
Una spugna insaponata ed inumidita con acqua può essere impiegata per strofinare e sgrassare le mattonelle delle pareti della cucina con ottimi risultati.

Sapone di Marsiglia per il bucato

Nell’ottica del risparmio e del rispetto per l’ambiente anche un buon lavaggio dei propri indumenti può contare sulle proprietà di questo sapone.

Un asciugamano medio ben inumidito, strofinato con  questo sapone e poi inserito in lavatrice prima della roba da lavare può infatti consentire di ridurre la quantità di detersivo per il bucato da utilizzare dopo queste operazioni preliminari. Aggiungendo anche un cucchiaio di bicarbonato e uno di sale si migliorerà il risultato contribuendo all’effetto ammorbidente ed igienizzante del lavaggio con un sapone quasi del tutto ecologico.

Ecco… Tutti i detersivi fai-da-te

Sapone di Marsiglia contro i capelli secchi e sfibrati

Piuttosto che ricorrere ad una miriade di prodotti industriali tanto pubblicizzati, per gli amanti dei rimedi naturali l’impiego del sapone di marsiglia può essere una valida alternativa per ridare lucentezza e forza ai propri capelli.

Il sapone di Marsiglia: naturale e per mille usi diversi

Si possono realizzare degli impacchi sciogliendo e amalgamando il sapone di Marsiglia con due tuorli d’uovo, due cucchiai di olio d’oliva, 2 cucchiai di germe di grano e due cucchiai di olio di mandorle dolci.

Si avrà così la certezza di un prodotto fai-da-te naturale al 100%.

Leggi anche: Guida alle pulizie ecologiche

Sapone di Marsiglia contro le pelli grasse

Le pelli grasse o con tendenza all’acne possono trovare nel sapone di Marsiglia una valida soluzione, consigliata anche da molti dermatologi.
Un sapone di Marsiglia puro al 100% possiede proprietà lenitive e contribuisce a riequilibrare il Ph della pelle, prevenendo anche irritazioni e allergie.

Per chi ha una pelle mista o grassa, quindi, la detersione del viso per eliminare le impurità e l’eccesso di sebo: sia la mattina prima del trucco che la sera prima di andare a dormire,  questo sapone realizzato con ingredienti naturali (e vegetali) può essere un ottimo alleato soprattutto se associato all’uso di un tonico.

Ecco altri approfondimenti molto utili sul tema del sapone:

{ 2 comments… read them below or add one }

marina gianni gennaio 4, 2012 alle 10:31 pm

adoro il marsiglia il piu neutro che ci sia ottimo anche per neonati

Rispondi

Veggie - Liliana Paoletti gennaio 4, 2012 alle 8:22 pm

Sento l’esigenza di sottolineare che esiste una differenza tra saponi da bucato e saponi per l’igiene personale.
Anche se l’etichetta riporta per entrambi la dicitura “Sapone di Marsiglia” ci sono delle grandi differenze nella composizione ed è bene non scambiarne gli usi.
Un modo semplice per capire di quale sapone si tratti in caso di dubbio, consiste nel verificare la lista degli ingredienti in etichetta: sui saponi per l’igiene personale è obbligatoria, mentre non lo è per quelli da bucato, dove in genere non viene annotata.
Veggie – Liliana Paoletti

Rispondi

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *