Pets

Tutti i consigli per una dieta equilibrata per le vostre tartarughe

Qualche consiglio pratica per una dieta corretta, sia per quelle di terra che acquatiche

Cosa mangiano le tartarughe: sono animali unici, divertenti da conoscere e da osservare. La  loro cura non richiede un’esperienza specifica come quella per i cani e i gatti, ma hanno esigenze particolari come vasche di dimensioni adeguate, luce e un corretto tipo di alimentazione.

Tutti i consigli per una dieta equilibrata per le vostre tartarughe

Senza un piano alimentare adeguato, la tartaruga potrebbe ammalarsi o morire, quindi è importante capire cosa dare loro da mangiare, con quale frequenza e cosa fare se non mangiano, scopriamolo quindi insieme.

Guardate come gradisce l’anguria questa dolcissima tartarughina…

 

Cosa mangiano le tartarughe? la giusta dieta

La dieta giusta per la vostra tartaruga dipende dalle dimensioni, dalla specie, dall’età, dall’habitat e da altri dettagli.

Cosa dare loro da mangiare?. In generale, le tartarughe domestiche sono onnivore, cioè mangiano sia carne che vegetali. La dieta tipica di una tartaruga adulta dovrebbe includere quindi alimenti di origine animale, verdure e frutta.

Le tartarughe più giovani, di età compresa tra i 7 e i 10 anni, hanno bisogno di una quota maggiore di alimenti di origine animale. La percentuale di alimenti animali e vegetali di cui la tartaruga ha bisogno dipende dalla sua specie.

Fonti alimentari animali

Le fonti di cibo a base animale per le tartarughe possono includere alimenti trasformati per animali domestici come le sardine sgocciolate, i pellet per tartarughe e il il mix di trota.

È anche possibile somministrare loro pollo, manzo e tacchino cotti. Le prede vive possono includere falene, grilli, gamberetti, krill, pesciolini e vermi.

Assicuratevi di acquistare gli insetti da un negozio di animali  certificato, meglio evitare il fai da te per evitre che siano stati contaminati da pesticidi, per garantirne la qualità e la sicurezza.

Fonti alimentari vegetali

Le fonti di cibo a base vegetale per la tartaruga domestica dovrebbero essere per lo più verdure a foglia, come bietole, dente di leone e senape.

Alcune di queste verdure, come l’erba cipollina, il prezzemolo e gli spinaci, contengono però alti livelli di sostanze chimiche chiamate ossalati, da evitare.

La frutta può includere mele, melone, banane, bacche e mango. Si possono anche somministrare piante acquatiche non tossiche, come il giacinto d’acqua o la lattuga d’acqua.

Cosa mangiano le tartarughe: l’importanza delle vitamine

Le tartarughe sono soggette a carenza di vitamina A se la loro dieta non è corretta.

I sintomi di una carenza di vitamina A nelle tartarughe includono una diminuzione dell’appetito, gonfiore delle palpebre e delle orecchie, insufficienza renale e anche infezioni polmonari.

Le tartarughe hanno bisogno di molti alimenti con vitamina A, quindi dovete scegliere vegetali come carote, zucche, peperoni e altre verdure rosse, arancioni e gialle.

Evitate le verdure a basso valore nutritivo come la lattuga e il sedano. Per trattare la carenza, il veterinario può consigliare trattamenti a base di vitamina A per via parenterale o orale.

Con quale frequenza dare da mangiare alle tartarughe

Una tartaruga adulta va nutrita una o due volte al giorno, mentre una giovane da una a due volte al giorno, anche se la frequenza può variare a seconda della specie.

Quanto dare loro da mangiare

La quantità di cibo da dare alla tartaruga domestica dipende dalla sua specie. Come regola generale, soprattutto per quanto riguarda i cibi  trasformati e altri alimenti non vivi, lasciate che la tartaruga mangi tutto quello che può in circa 20 minuti e poi rimuovete gli eventuali avanzi.

Come dare da mangiare alle tartarughe

Le tartarughe acquatiche e quelle di terra hanno preferenze diverse per quanto riguarda il modo in cui consumano il cibo.

  • Le tartarughe d’acqua mangiano solo sott’acqua, quindi dovrete mettere il cibo nella loro vasca.
  • Se avete una tartaruga di terra, mettete il cibo su una superficie piatta e dura come una roccia o sull’erba.

Molti  scelgono anche di tagliare un mix di verdure da dare loro da mangiare, in modo che la tartaruga non ne mangi solo un tipo e non eviti altre piante nutrienti che potrebbero non piacerle se proposte da sole.

Avvertenza: Le diverse specie di tartarughe hanno esigenze alimentari diverse. Informatevi sulle esigenze nutrizionali della vostra specie di tartaruga e contattate il vostro veterinario per qualsiasi domanda  specifica o dubbio.

Cosa mangiano le tartarughe

Le vostre domande su cosa mangiano le tartarughe

Ed ora spazio ad alcune risposte alle domande che ci avete mandato via mail.

La tartaruga 🐢 mangia l’anguria 🍉 ? Posso dargliela?

Si certamente, anzi l’anguria è ricca di acqua, che non solo è utile per l’idratazione dell’animale, ma è molto utile per rinfrescare le tartarughe soprattutto nella stagione estiva ed è un frutto che è anche molto semplice da deglutire per loro..

Cosa fare se la tartaruga non mangia?

Se la vostra tartaruga non mangiasse abbastanza, potrebbe essere un segno di malattia, ma potrebbero essere in gioco altri fattori.

Assicuratevi che la temperatura dell’acqua, l’illuminazione e le dimensioni della vasca siano ideali per la specie della vostra tartaruga. Anche il letargo e lo stress possono causare inappetenza nelle tartarughe.

Consultate un veterinario per verificare eventuali sintomi e comportamenti e fate una visita se i sintomi non migliorano dopo aver apportato modifiche.

Le tartarughe ingrassano se mangiano troppo?

Le tartarughe possono diventare obese proprio come gli esseri umani e molti altri animali. Un’alimentazione eccessiva può farle ingrassare, causando loro problemi nell’infilare braccia e zampe nel guscio.

Per evitare la sovralimentazione, assicuratevi che la vostra tartaruga viva in uno spazio abbastanza grande da potersi muovere liberamente. Dare da mangiare alle tartarughe prede vive permette loro di cacciare e fare esercizio fisico.

Rossella

Fondatrice e responsabile editoriale, è da sempre interessata al tema della sostenibilità ed in particolare ai temi di casa e giardino. Dopo la nascita la maternità ha sentito l’esigenza di un sito come tuttogreen.it per dare delle risposte alla domanda “Che mondo stiamo lasciando ai nostri figli?”. Ha quindi deciso di trasformare tuttogreen.it in un impegno più serio e dopo poco, presa dall’entusiasmo ho creato anche il fratellino francese, www.toutvert.fr e un magazine di stile e design internazionale, non solo eco-sostenbile: designandmore.it

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button