Categories: Ricette

Ricetta della crostata al cioccolato fondente senza uova e latte

Ideale per intolleranti ma anche per i vegani

Crostata al cioccolato senza uova né latte: eccovi la nostra ricetta speciale per preparare una ottima crostata al cioccolato. Ecco la ricetta senza uova né latte.

Un dolce squisito, ma senza uova, né latte, facile da fare e dal risultato sorprendente. Si tratta di una variante della classica ricetta della crostata, ma adatta quindi agli intolleranti al lattosio e a chi segue una dieta vegana.

Crostata al cioccolato senza uova e latte, ricetta senza cottura

Per questa variante vi serve la pasta frolla senza burro, uova, né latte, che è la base per quasi tutti i dolci senza uova, e la crema pasticciera senza uova né latte al cioccolato.

Eccovi gli ingredienti per la frolla senza uova né latte:

Ecco gli ingredienti per la crema pasticciera al cioccolato senza uova e latte:

  • 400 ml di latte di soia
  • 60 gr di zucchero di canna
  • 25 gr di farina 00
  • 1 pizzico di polvere di agar-agar o 15 gr di fecola di patate
  • 100 gr di cioccolato fondente
  • 10 gr di cacao amaro in polvere (opzionale) per rendere più scura la crema

Preparazione. Tritate il cioccolato fondente, potete farlo direttamente con un coltello o una grattugia, ma non utilizzate il tritatutto, perché il calore delle lame farà fondere il cioccolato.

In una pentola alta e stretta mettete zucchero e farina setacciati. Unite il latte a filo e scaldate a fuoco lento. Mescolate per eliminare i grumi. Aggiungete l’agar-agar.

Quando bolle, fate cuocere ancora 5 minuti, e abbassate al minimo la fiamma, continuando a mescolare. Togliete dal fuoco e unite il cioccolato fondente tritato.

Lasciate riposare a temperatura ambiente e poi in frigorifero per circa un quarto d’ora, coperta dalla pellicola trasparente.

Stendete con il mattarello la pasta frolla vegana ad uno spessore di 0,5 cm, spargendo dello zucchero sulla spianatoia per non farla attaccare o mettetela su di un foglio di carta da forno.

Foderate la tortiera con un foglio di carta forno. Bucherellate la pasta con la forchetta. Mettete un secondo foglio di carta da forno sulla pasta e coprite con fagioli secchi, riso o pesetti da cottura in bianco. Cuocete per 10-15 minuti. Ritirate la pasta frolla quando sarà ancora molle.

Fate raffreddare e distribuite la crema pasticciera in modo uniforme sulla frolla aiutandovi con una spatola o un coltello largo. La torta è pronta! Potete decorarla con lamponi freschi o fragole, o gustarla così.

Crostata al cioccolato senza uova e latte, ricetta con cottura

Potete anche preparare una crostata al cioccolato cotta. Oltre alla frolla senza uova, per il ripieno vi occorrono:

  • 500 ml di latte di soia
  • 50 gr di farina 00
  • 10 gr di cacao amaro in polvere
  • 90 gr di zucchero
  • 100 gr di cioccolato fondente

Preparazione. Per la crema unite in una ciotola zucchero, farina e cacao setacciati e versate a filo un po’ del latte, mescolando bene. Versate il restante a filo, perché non si formino grumi (eventualmente filtrate con un colino di metallo).

Fate cuocere a fiamma media per 5 minuti e aggiungete il cioccolato in scaglie. Fate sciogliere il tutto. Prendete la pasta frolla e spianatela con il mattarello o un bicchiere a uno spessore di 1 cm. Tenete da parte 1/3 da cui ritagliate con un coltello le classiche strisce orizzontali e verticali tipiche della crostata.

Disponete la pasta sulla carta da forno, spargete la crema al cioccolato. Create il classico disegno a rombi della crostata. Mettete in forno per circa 30-40 minuti a 170°. Lasciate riposare per una mezz’oretta prima di gustarla. Ottima davvero come merenda ma anche a colazione.

Tutte le crostate

Ecco invece le nostre altre proposte di crostate e dolci sempre con un occhio di riguardo agli intolleranti ed ai vegani:

Altre ricette a tema che ti potranno interessare:

Outbrain
Share
Published by
Rossella

Utilizziamo i cookie insieme ai nostri partner per personalizzare i contenuti e gli annunci pubblicitari, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico.