Bromelia: i colori incredibili di questo genere di pianta da appartamento

di Alessia del 29 maggio 2018

La bromelia è un fiore tropicale di inestimabile bellezza, adatto ad essere coltivato negli interni. Tante sono le sue varietà colorate, tutte semplici da coltivare, anche dai meno avvezzi al giardinaggio.

Bromelia: i colori incredibili di questo genere di pianta da appartamento

Bromelia: descrizione della pianta

Originaria delle isole indiane e dell’America Centrale, la pianta della Bromelia appartiene alla famiglia delle Bromeliacee. Stiamo parlando di una specie tropicalesempreverde, oramai coltivata come pianta da appartamento.

Viene molto apprezzata per la bellezza dei suoi fiori e per la facilità di coltivazione, tanto da essere consigliata anche a chi non ha propriamente il pollice verde!

Ha un portamento a rosetta che crea una piccola conca dove si raccoglie tutta l’acqua piovana. Da qui si sviluppano i fiori, che sono a forma di imbuto o di spiga, dai colori molto vivaci, come il giallo o il rosso, anche se sporadicamente potrebbero comparire fiori di colore bianco.

Le foglie sono carnose, di colore verde chiaro. I frutti compaiono molto raramente nelle nostre zone. La bromelia si differenzia in tante varietà, scopriamone alcune.

Aechmea

L‘aechmea (“punta di lancia” in greco) è una pianta che presenta fiori a forma di spiga dai vari colori: rosa, rosso, arancione. Le foglie possono essere screziate, di colore verde-argentato. Si distinguono vari sotto-gruppi.

Questa pianta è monocarpica, quindi fiorisce una sola volta e poi muore.

bromelia aechmea

Bromelia antiacantha

La bromelia antiacantha si distingue per i fiori di forma tubolare e color magenta, con i margini bianchi. Durante la fioritura, anche le foglie tendono a sfumare verso il rosso. 

Ananas

Sapevate che l’ananas può essere anche una pianta da ornamento? Questa varietà presenta i frutti che nascono proprio dal centro della rosetta. Ovviamente sono molto piccoli rispetto al frutto come lo immaginiamo noi.

Billbergia

La sua fioritura a grappolo è davvero caratteristica e si differenzia in vari colori: dal bianco al viola, il rosa e il giallo, dal blu al verde. La bromelia billbergia può anche vivere sugli alberi, abbarbicandosi ai rami.

Bromelia Guzmania

Molto nota, la guzmania può essere anche bicolore, portando una ventata di allegria in appartamento. Le sue brattee partono dalla rosetta e sono di colore rosso.

bromelia guzmania

Tillandsia

Vi abbiamo già parlato della tillandsia, la pianta dell’aria che non ha bisogno di terriccio e non utilizza le radici per nutrirsi. Se volete stupire qualcuno con i suoi fiori vivaci, fateci un pensierino.

bromelia tillandsia

Vriesea

Oltre ai fiori, questa varietà di bromelia si distingue per l’eccentricità delle sue brattee, molto grandi e variopinte. Un vero spettacolo per gli occhi!

bromelia vriesea

Bromelia: come coltivarla

Passiamo ora alle cure di cui necessita la bromelia, di modo da poterci assicurare una bella e variopinta fioritura, potendone apprezzare a pieno le sue potenzialità.

Terreno

Il terriccio deve essere composto  anche da una porzione di sabbia. Nel sottovaso lasciate dell’argilla espansa, di modo da trattenere l’umidità. Abbiate cura di scegliere un vaso molto profondo, poichè le radici sono molto lunghe.

Esposizione

Questa pianta richiede la luce del sole, ma non diretta, altrimenti le foglie potrebbero essere ustionate. D’estate quindi potete posizionarla anche all’esterno.

D’inverno al contrario è bene tenerla riparata in casa, dal momento che non sopporta le basse temperature. Tuttavia, assicuratevi che sia lontana da fonti di calore.

Quando innaffiare

La bromelia necessita di molta acqua essendo una specie tropicale. L’acqua va versata accanto al calice. Si suggerisce anche di nebulizzarla periodicamente di modo da ricreare un micro-clima umido.

Si abbonda con le irrigazioni da marzo ad ottobre, tutti i giorni. Nel resto dell’anno si accontenta di un’innaffiatura al mese.

Concimazione

Per la concimazione ci si regola come per le irrigazioni, quindi si procede ogni due settimane durante la primavera e l’estate. Al contrario si limita a una volta al mese in autunno e in inverno. Preferite i prodotti ricchi di azoto e potassio.

Quando rinvasare la bromelia

La messa a dimora della bromelia va effettuata molto spesso, almeno 4 volte all’anno. Questo perchè le radici sono lunghissime e possono essere persino più grandi della stessa pianta.

Di conseguenza andranno acquistati vasi di dimensioni maggiori dove riporre la bromelia. Il rinvaso va fatto sempre ad ogni cambio di stagione. In questo modo si dà alla pianta la possibilità di ambientarsi alle nuove temperature.

Potatura

La potatura serve per contenere le dimensioni della pianta, quindi va fatta nel periodo della ripresa vegetativa.

Moltiplicazione

Riprodurre la bromelia è molto facile, in quanto la pianta stessa fa cadere i suoi semi direttamente sul terriccio nel vaso, da cui nasceranno i primi germogli.

Questi possono essere lasciati accanto ad essa in un periodo iniziale. Sarà la stessa pianta madre che si preoccuperà di nutrirli e rinforzarli. Quando si formeranno le piantine, si procederà con il rinvaso.

bromelia

I colori che troviamo in questa varietà di piante li troviamo difficilmente altrove..

Malattie e parassiti

La pianta teme molto i ragnetti rossi, la cocciniglia, i pidocchi e gli acari, in particolar modo durante l’estate. Preferite sempre antiparassitari naturali per tutelare il benessere della pianta.

Inoltre prestate attenzione a dosare bene le irrigazioni, perchè potreste andare incontro a marciume radicale. Bisogna verificare regolarmente anche lo stato fogliare.

Se le foglie tendono a scurirsi, vuol dire che c’è troppa luce o che l’ambiente interno è troppo secco.

Altre piante tropicali

Se amate i colori intensi delle piante tropicali, ecco altre guide su come coltivarle:

  • Vetiver: proprietà e utilizzi della pianta tropicale e del suo olio essenziale
  • Tillandsia: la “pianta dell’aria”, un vero e proprio portento della Natura
  • Alocasia: come coltivare e curare questa pianta tropicale
  • Spathiphyllum: le cure e le regole per la coltivazione di questa pianta tropicale
  • Filodendro: una pianta tropicale adatta anche agli interni
  • Guzmania: caratteristiche, varietà e cura di questa bellissima pianta tropicale
  • Ficus benjamin e altre varietà: quello che c’è da sapere

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment