Bellezza

Burro di murumuru: proprietà e benefici

Il burro di murumuru è il ricavato dei semi dell’Astrocaryum Murumuru, una palma originaria del Brasile. È un seboregolatore dalla consistenza solida, colore chiaro e profumazione delicata. Molto utile a pelle e capelli, idrata a fondo senza ungere.

Burro di murumuru: proprietà e benefici

Vediamo quali sono le sue caratteristiche e l’utilizzo ideale che possiamo farne.

Burro di murumuru proprietà

Il burro di murumuru è ricco di proprietà antiossidanti. Prime tra tutte, le vitamine A ed F, che consentono alla pelle di rimanere elastica e ai capelli secchi e sciupati di venire riparati. Nonostante sia un olio essenziale ricco di grassi (acido linoleico ed oleico), ha una funzione sebo-regolatrice.

Grazie anche alla presenza di acido laurico ed acido miristico, acido palmitico, acido stearico, acido caprico e caprilico, è in grado di idratare in profondità la pelle, inclusa quella più delicata di mani e labbra, e di mantenere i capelli lucenti, anche se ricci e tendenti al crespo o danneggiati.

Burro di murumuru benefici

Per le popolazioni dell’Amazzonia, il burro di murumuru è un prodotto anti-virale, dalle virtù anti-infiammatorie, antisettiche ed antibatteriche. È infatti in grado di calmare i dolori muscolari, ma offrendo anche benefici anti-allergici, è in grado di curare eczema, psoriasi e altre malattie dermatologiche.

burro di murumuru
Il burro di murumuru nutre e rigenera i capelli secchi, sciupati, ricci e crespi

Come utilizzare il burro di murumuru

Può essere utilizzato sui capelli pre o post-shampoo. Basta sciogliere una noce di burro di murumuru tra le mani e applicarla su tutte le lunghezze e le punte. Lasciate in posa per almeno 15-30 minuti e poi risciacquate con uno shampoo neutro. Lo stesso potrete farlo con i capelli asciutti. Servirà a renderli lucenti e a dar loro un finish dall’aspetto morbido e setoso.

Potete anche realizzare un impacco con 1 cucchiaio di burro di murumuru e 1 cucchiaio di burro di babassu da sciogliere al microonde o a bagnomaria. Fateli raffreddare ma non solidificare. Aggiungete 10 gocce di olio essenziale di rosmarino e mescolate fino a ottenere una miscela spumosa. Applicate con un massaggio sui capelli umidi e puliti partendo dalle radici, e lasciate il tutto in posa per almeno 20 minuti. Infine risciacquate.

SPECIALE: Proprietà e applicazioni del burro di cacao

Il burro di murumuru aiuta a mantenere l’abbronzatura

Se tingete i capelli, questa maschera vi aiuterà a mantenere il colore, a meno di utilizzarla almeno 4 giorni prima della tintura e poi una volta la settimana. Inoltre non lavate i capelli il giorno prima della colorazione, così non si seccheranno eccessivamente e il colore farà presa in maniera omogenea e brillante. Non usate l’impacco 48 ore dopo la tinta; in questo modo darete al colore la possibilità di fissarsi meglio.

Mentre per una crema mani al burro murumuru, fate sciogliere a bagnomaria 20 gr di cera d’api, con 10 gr di burro di murumuru e 50 gr di olio di mandorle dolci. Mescolate affinché il composto risulti omogeneo, togliete dal fuoco e aspettate che si raffreddi, continuando però a mescolare. Dopodiché, versate il balsamo in una terrina con chiusura ermetica, potrete applicarlo come burrocacao, ogni sera prima di andare a letto.

Perfetto in inverno, come in estate, il burro di murumuru si può aggiungere anche alla crema doposole; aiuterà a mantenere l’abbronzatura e a nutrire la pelle disidratata.

Come l’olio di avocado, anche il burro di murumuru contiene acidi grassi Omega 3 ed Omega 6

Burro di murumuru prezzo

Non è facile trovare il burro di murumuru puro in erboristeria, ma lo si può acquistare online. Il prezzo di aggira intorno ai 10/15 euro per 100 ml. In commercio sono presenti anche molti prodotti (dai bagnoschiuma ai rossetti e dagli shampoo alle creme) dov’è possibile trovarlo, in proporzioni dallo 0,5% all’8%.

Scoprite anche le proprietà degli altri burri e oli cosmetici:

Potrebbero interessarvi anche:

La Ica

Web editor freelance per portali e siti che si occupano di viaggi, lifestyle, moda e tecnologia. Districatrice di parole verdi per TuttoGreen dal maggio 2012, nello stesso anno ha dattiloscritto anche per ScreenWeek. Oggi, pontifica su Il Ruggito della Moda, scribacchia di cinema su La Vie En Lumière, tiene traccia delle sue trasvolate artistiche su she)art. e crea Le Maglie di Tea, una linea di magliette ecologiche.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close