Rimedi naturali

Come tingere i capelli con colori naturali

Tutte le tinture per capelli 100% naturali e vegan

Tingere i capelli con colori naturali si può. È un rituale di bellezza che le donne utilizzano fin dai tempi antichi, che si tratti di nascondere i capelli bianchi o cambiare il proprio colore naturale. Si usano prodotti per riaccendere il colore, ma anche creare riflessi più intensi.

Come tingere i capelli con colori naturali

Quando il capello è giovane e sano, è sufficiente utilizzare qualche riflessante naturale. La Natura offre tanti coloranti naturali, soprattutto spezie e piante che hanno un potere altamente colorante. Ricordiamo ad esempio la curcuma, la camomilla, il mallo di noce e l’indaco, oltre al più noto hennè. La tintura a base di prodotti naturali è anche anche curativa, perché rende più sani i capelli ed il cuoio capelluto. Per coprire i capelli bianchi esistono poi trattamenti e maschere coprenti 100% naturali che non rovinano le chiome.

Le tinte in commercio, infatti, sono quasi sempre composte da agenti chimici aggressivi, che con un uso frequente tenderanno a seccare il capello e, a volte, creare reazioni avverse al cuoio capelluto. Bisogna soltanto avere un po’ più di pazienza, ma il risultato sarà davvero soddisfacente. Vi diamo alcune ricette fai da te per ottenere la nuance che più vi piace o per coprire i primi capelli bianchi.

Tingere i capelli con colori naturali

L’alternativa green ai coloranti e decoloranti chimici, che si compongono di ingredienti a volte molto irritanti e aggressivi per pelle e capelli, esiste.

I coloranti per capelli naturali al 100% sono fatti di materie prime vegetali: erbe, piante e spezie.

Tingere i capelli con colori naturali

Sotto forma di polvere, decotti e maschere, permettono di aggiungere riflessi, aumentare di un tono il colore naturale, schiarire o coprire i primi capelli bianchi. E tutti contribuiscono al benessere e alla di cura dei capelli.

Vantaggi e svantaggi di tingere i capelli con colori naturali

Una tintura 100% naturale ha decisamente dei vantaggi, rispetto a quella sintetica:

  • dona riflessi sempre diversi e particolarmente luminosi, nutre a fondo il capello ed il cuoio capelluto, rendendoli più sani e forti. Una tintura chimica, seppur testata e neutra, finirà con rendere i capelli sempre secchi e sfibrati.
  • Il riflesso di colore è molto variabile. Dipende dalla quantità di principio attivo presente, dal temo di posa, dal tipo di soluzione usata, dal capello e dal suo tono di colore originale. Questo può essere un pregio, ma anche uno svantaggio non da poco. Le erbe usate non danno effetti prevedibili al 100% e quindi è consigliabile prima testare il prodotto su una sola ciocca di capelli, per non avere sorprese.
  • Le tinte naturali non sono mai aggressive sul capello, ma possono comunque provocare forme allergiche. Bisogna testarle prima di procedere alla tinta vera e propria.
  • Potere colorante molto molto intenso. È sempre meglio prepararsi prima, coprendo bene i vestiti e le cose. Ad esempio, hennè e indaco sono davvero difficili da rimuovere da pelle e tessuti.
  • La preparazione e la posa sono molto più lunghe di una pratica lozione colorante chimica. Bisogna avere pazienza e prendersi del tempo per se stessi. La maschera va preparata con attenzione e lasciata ad agire per il doppio del tempo di una qualsiasi lozione chimica.
  • Le tinture chimiche spesso contengono ammoniaca e questa ha una serie di controindicazioni potenzialmente gravi. Per questo, ad esempio, sono sconsigliate durante la gravidanza.

Vi diamo qui alcuni pratici suggerimenti per colorare i capelli senza usare sostanze chimiche, ma solo naturali e ottenere il risultato migliore.

Tingere i capelli con colori naturali: cosa usare

Di certo l’hennè è il prodotto più conosciuto per la tinta dei capelli. Di solito si utilizza per ottenere riflessi dorati e rossicci, ma è perfetto anche sui capelli scuri.

Di tradizioni indiane e marocchine, la maschera per capelli all’hennè è ancora molto utilizzata in Oriente, ma anche in Occidente. Oltre ad avere un effetto colorante e nascondere i capelli bianchi, ha anche un’azione fortificante.

Tingere i capelli con colori naturali

Ma non è l’unico, la Natura propone una vasta serie di piante, radici e fiori dal potere colorante più o meno intenso.

Dalla camomilla, al mallo di noce, all’indaco alla curcuma ai mirtilli: ecco tutti i consigli utili per colorare e donare riflessi ai capelli usando solo derivati delle piante.

Dove si comprano i coloranti naturali

Oggi i coloranti naturali si trovano in vendita presso erboristerie e negozi specializzati, ma anche online. Sono soprattutto prodotti di origine biologica, materie prime proveienti da coltivazioni bio, e prodotti destinanti anche al mondo vegano.

Il loro prezzo è decisamente superiore a shampoo, lozioni o maschere per capelli a base sintetica, ma il risultato si noterà con il tempo. Otterrete una chioma sana e forte.

Vediamo come usare queste sostanze naturali per donare luce e nuovo colore alla chioma.

Tingere i capelli con colori naturali: schiarire i capelli biondi

Per schiarire i capelli biondi i rimedi più comuni sono:

  • Camomilla. Il classico metodo per schiarire i capelli biondi. La camomilla non fa male, si può usare più volte senza controindicazioni, anche sui capelli dei bambini, per esaltarne il bel colore biondo naturale. Preparate un’infusione di 250 gr di capolini secchi di camomilla in 1 l di acqua calda. Lasciate per 30 minuti, fate raffreddare. Versate l’infuso, filtrato dai fiori, sui capelli e massaggiate. Risciacquate. Oltre alla preparazione fai da te in commercio si trovano molti prodotti 100% organici a base di camomilla.

Tingere i capelli con colori naturali

  • Limone. Il limone è un ottimo rimedio per ottenere riflessi biondi, però va utilizzato con moderazione perché essendo acido potrebbe con il tempo sciupare i capelli. Preparare una lozione composta da 1 tazza d’acqua e 2 cucchiai di limone e massaggiare sui capelli umidi. Lasciare agire durante l’asciugatura all’aria dei capelli. Quindi risciacquare e lavare con uno shampoo neutro. Il trattamento si può ripetere una volta alla settimana, non di più. La schiaritura avverrà lentamente ma i riflessi sembreranno quelli del sole.
  • Sale. Usare il sale per schiarire i capelli è un rimedio della nonna ancora molto usato che produce effetti nel lungo periodo. Bisogna infatti ripetere il trattamento ogni settimana per molto tempo, ma non produce alcun effetto collaterale. Mescolate 2 cucchiai di sale con 10 cucchiai d’acqua. Versate sui capelli e lasciate agire per circa 15 minuti. Lavate i capelli con lo shampoo abituale.

Tingere i capelli con colori naturali: come ottenere riflessi rossi

Se si hanno i capelli castani o bruni e si vogliono ottenere dei riflessi rossi, i prodotti naturali più utilizzati sono:

  • Succo di barbabietola. Per ottenere dei riflessi rosso intenso su chiome scure si può utilizzare anche il succo di barbabietola. Si compra online o nei negozi di prodotti bio. Versate il succo di barbabietola – circa una tazza – sui capelli umidi e lasciare per circa un’ora. Poi lavate i capelli e ripetete il trattamento 2 volte a settimana. Anche in questo caso, attenzione all’alto potere colorante della barbabietola, sia su pelle sia su cose e vestiti.

  • Hennè, è il metodo più comune per ottenere capelli con riflessi rossi in modo naturale. Si compra la polvere da miscelare con acqua calda fino ad ottenere un composto cremoso. Quindi si applica come una qualsiasi crema colorante su tutti i capelli, facendo attenzione sia alla pelle, che resta macchiata, sia agli indumenti e alle cose intorno a noi. Lasciate in posa dai 45 minuti alle 2 ore di tempo. Più si lascia e più il riflesso è intenso. Il colore che si ottiene non è uguale su tutti i capelli, perché dipende dalla concentrazione della polvere, dal colore dei capelli, dalla tipologia di capello, dal tempo di posa. Per non rischiare di avere un colore troppo intenso è meglio provare su una piccola ciocca. Svolge azione coprente dei capelli bianchi e nel frattempo li nutre e li rende forti e in salute.

Tingere i capelli con colori naturali: avere riflessi ramati

Per ottenere riflessi ramati su capelli già tendenti a castano chiaro si consiglia di usare:

  • Zafferano e curcuma, Queste spezie agiscono insieme per lasciare un gradevole colore ramato.Versare in un litro di acqua calda un cucchiaio di curcuma e uno di zafferano. Lasciare a raffreddare e poi versare con un lieve massaggio su tutta la lunghezza dei capelli. Sciacquare dopo circa 30 minuti. Ripetere il trattamento ogni settimana per ottenere il colore sperato.
  • Carote. Usate il succo di carota su capelli castano chiari o biondi per ottenere riflessi che puntano al colore arancio. Il succo si compra in negozi specializzati, in erboristeria oppure online. Versate il succo concentrato direttamente sui capelli umidi, lasciate agire per 30 minuti e poi sciacquate. Ripetete una volta a settimana.
  • Fiori di ibisco. I fiori di ibisco volgono una lieve azione riflessante sui capelli castani per renderli dorati. I fiori di ibisco, che si acquistano in erboristeria, vanno lasciati a macerare in acqua. Quindi la lozione così ottenuta va posata sui capelli su tutta la lunghezza e lasciata ad agire nel tempo, senza necessità di sciacquare.

Tingere i capelli con colori naturali: scurire i capelli castani

Per rendere più scura la capigliatura castana si consiglia l’uso di tinture naturali a base di prodotti naturali scurenti:

  • Cacao. Il cacao è una una sostanza altamente colorante, ottimo anche per coprire i capelli bianchi.
    Si consiglia di usare cacao in polvere puro.
  • Caffè. Utilizzare il caffè per rendere più scuri i capelli e coprire i capelli bianchi è un rimedio davvero semplice da fare. Basta infatti preparare una moka di caffè e lasciare a raffreddare. Quindi versare il caffè con un massaggio per 5-10 minuti prima di lavare i capelli. Per applicarlo con più facilità unire al caffè una tazzina di balsamo. Massaggiare il composto e lasciare a riposare per 5 minuti. Quindi fare lo shampoo come da abitudine. La caffeina agisce anche contro la caduta dei capelli.
  • Mallo di noce. Sostanza naturale molto scura, è adatta a donare nuova lucentezza ai capelli castani e neri. Sono in commercio diversi prodotti al mallo di noce di provenienza biologica, ma è possibile anche realizzare una maschera fai da te al mallo di noce. Bollite i gusci in 0,5 l d’acqua per 10 minuti. Filtrate e fate bollire per altri 10 minuti. Quindi raffreddate in frigo per 2-3 giorni. Applicate sui capelli umidi e lasciate agire per 30 minuti, poi risciacquate e lavate i capelli con lo shampoo abituale. Ripetete una volta a settimana. Il mallo di noce copre anche i capelli bianchi.

Tingere i capelli con colori naturali

Riflessante al cacao

Per preparare la maschera al cacao versare in una ciotola:

  • 50 gr yogurt intero
  • 120 ml olio di cocco
  • 1 cucchiaio di miele
  • 1 cucchiaio di cacao

Preparazione. Mescolate tutti gli ingredienti fino a ottenere una crema densa e compatta. Applicate sui capelli e lasciate in posa per circa 1 ora. Risciacquate abbondantemente con uno shampoo neutro e ripetete il trattamento 2 volte al mese.

Tingere i capelli con colori naturali: riflessi blu o viola

Cosa usare per ottenere i capelli scuri con riflessi viola? Sicuramente

  • Mirtilli. Acquistate succo puro di mirtilli neri. Si trova facilmente in negozi bio o erboristerie. Versate il succo sui capelli puliti e ancora bagnati. Funziona meglio se la chioma è nera o castano scuro. Lasciate in posa per 1 ora e poi sciacquate, usando un balsamo nutriente, perché il mirtillo ha un’azione astringente. Perfetto contro i capelli grassi.

 

  • Indaco. Si tratta di una sostanza colorante forte che lascia un bel colore blu-viola. Si consiglia solo su capelli scuri. Si acquista in erboristeria, sotto forma di polvere. Miscelate 100 gr di polvere in 1 l di acqua calda e seguite le istruzioni sulla confezione. Poi distribuire il composto sui capelli. Lasciate in posa per circa 45 minuti. Risciacquate e fate lo shampoo. Se all’indaco si unisce l’henne il risultato sarà ancora più intenso.

Come coprire i capelli bianchi in modo naturale

Colorare i capelli, divertirsi a cambiare look e a ottenere nuovi riflessi di colore è una cosa….ma coprire i capelli bianchi è tutt’altro. Per chi ha questo problema diventa spesso un’ossessione. Anche perché i capelli bianchi non sono sempre sintomo di età che avanza ma a volte possono presentarsi anche in età molto giovane. I capelli bianchi sono sono causati da una minore produzione di melanina.

Trovare una soluzione per coprire i capelli bianchi senza danneggiarli diventa davvero importante. La maggior parte delle persone usano prodotti chimici, più o meno aggressivi. L’utilizzo prolungato di questi trattamenti purtroppo causa

  • perdita dei capelli
  • aridità e secchezza
  • opacità
  • colori innaturali

Bisogna dunque trovare dei rimedi naturali che anche con un uso prolungato nel tempo rispettino la naturalità del capello.

Come tingere i capelli bianchi con colori naturali

  • Henné. Si trova in polvere al naturale, ma anche come crema già pronta all’uso. A seconda della capacità di assorbimento del capello riesce a mantenere una buona copertura dei capelli bianchi per circa un mese. Ottimo per rendere sani capelli e cute.
  • Indigo. Spesso usato insieme all’hennè, ha un alto potere coprente sui capelli bianchi soprattutto per capigliature scure. Rende i capelli lucidi e sani. Si trova in polvere o in preparati pronti all’uso. Mantiene la copertura dei capelli bianchi per circa un mese.
  • Tè nero. Ottimo colorante per capigliature castane. Facile da usare perché basta preparare l’infuso con le bustine di te e applicarlo sui capelli dopo averli lavati con lo shampoo. Regala dei meravigliosi riflessi mogano, usare una volta a settimana.
  • Infuso di salvia. Ottimo rimedio per coprire i capelli bianchi di una base castana e per mantenere un colore uniforme. Ottimo se usato insieme al tè nero. Fate questo trattamento due volte alla settimana.
  • Rosmarino. Per coprire i primi capelli grigi e bianchi delle capigliature castane. Si prepara un decotto mettendo in 1,5 l di acqua 2 rametti di rosmarino. Portate ad ebollizione l’acqua e lasciate bollire il rosmarino per 15 minuti. I capelli vanno immersi in questo decotto per qualche minuto. Ripetete due volte alla settimana.
  • Curcuma. Consigliata per ravviare una chioma bionda che presenta i primi capelli bianchi. Questa spezia dona un bel riflesso giallo-arancio.
  • Betonica. Usata per togliere il giallo dai capelli bianchi, quando già la capigliatura è canuta. In questo caso applicate un decotto di betonica che donerà dei riflessi tendenti al lilla.

ScriBio

Siciliana di nascita (1970) e milanese di adozione dal 1988. Ha svolto tanti lavori e per ognuno di essi ha dato il meglio con passione e voglia di imparare. Fino al 2011: licenziata, separata, due figli. Anno della svolta: seguire la sua attitudine, la scrittura. Inizia per caso a lavorare come free lance per una casa editrice milanese specializzata in riviste tecniche. Scrive di edilizia e architettura per Imprese Edili e viene attirata dal mondo della bioedilizia e dell’architettura sostenibile (collabora anche con architetturaecosostenibile.it). Arriva la digitalizzazione, le riviste sono quasi totalmente online: si specializza e anche oggi continua a tenersi aggiornata, non smettendo mai di ascoltare, guardare e imparare.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button