Orto e giardino

Moonlight garden: scopri cosa sono i giardini notturni

Esistono giardini pensati per essere visitati sia di giorno che al buio, dove i fiori offrono il loro profumo anche al chiarore della luna: sono i giardini notturni  o moonlight garden.

Immaginare dei giardini notturni pieni di piante e fiori capaci di schiudere i loro calici sia giorno che di notte per inebriare tiepide serate primaverili e bollenti notti estive del loro profumo intenso. Non è un sogno ad occhi aperti, né un’immagine fiabesca o un artificio tecnologico: è semplicemente il giardino notturno (in inglese moonlight garden)ovvero l’arte di progettare uno spazio verde con varietà selezionate in base al momento della fioritura.

Moonlight garden: scopri cosa sono i giardini notturni

Al calar delle tenebre, il giardino notturno si trasforma in un letto di erba e fiori che catturano la luce argentea della luna e attirano insetti come farfalle notturne, falene, grilli e lucciole che rendono l’atmosfera magica e surreale.

giardini notturni
Giardini notturni: fiori bianchi o grigi che spiccano al chiaro di luna

Ci sono moltissime specie vegetali in grado di regalare bellissime fioriture notturne, sicuramente dai colori non sgargianti, ma profumatissime e affascinanti. E non c’è niente di più distensivo e salutare che dedicarsi a qualche lavoretto in giardino in tarda serata.

twilight gardens
Come appare un classico moonlight grden

Per cogliere il chiarore lunare e rifletterlo nello spazio circostante, è opportuno scegliere piante dal fogliame ricco e dalle tinte tenui, meglio ancora sui toni del grigio. Ideali sono i fiori bianchi.

Ma anche il grigio è un elemento cromatico importante nella progettazione di un giardino notturno, perché nelle sere di luna piena sarà in grado di captare bene la luce e rifletterla sulle fioriture.

artemisia
Nei giardini notturni i fiori si dischiudono nel buio per emanare il loro profumo

Le piante appartenenti al genere dell’artemisia, ad esempio, sono particolarmente adatte allo scopo. Le sue foglie, infatti, sono naturalmente colorate di un grigio-argento sui bordi superiori che diventa più scuro alla base. In più, racchiude una grande varietà di piante vigorose, dalla crescita rapida e dal portamento aggraziato. Tra le varietà più indicate per il giardino notturno, segnaliamo:

  • artemisia ludoviciana ‘(Silver Queen’)
  • artemisia stelleriana (‘Silver Brocade’)
  • artemisia ‘Valerie Finnis’
  • artemisia ‘Pesca’
  • artemisia ‘Huntington Gardens’
artemisia ludoviciana
L’artemisia ‘Silver Queen’ splende di riflessi argentei al chiarore della luna

Per predisporre al meglio il giardino notturno con le piante scelte sarà opportuno suddividere in piccole aree il terreno a disposizione, giocando magari con le forme e creando delle mezzelune con piante, piccoli sassi e aiuole di fiori suddivisi per colore. Il bianco, il rosa, il grigio e il blu sono i colori ideali per creare la giusta armonia cromatica del giardino.
Leggi anche:

E’ importante ricordare che ogni pianta ha bisogno di cure precise per crescere rigogliosa,  quindi occorre prestare molta attenzione all’ irrigazione, alla potatura e alla preparazione del terreno.

Ci sono anche tantissime piante che non solo regalano riflessi argentei e fioriture notturne, ma anche profumi speziati e intensi. La lavanda è l’esempio forse più lampante, ma anche la salvia, l’elicriso, il tanaceto e il marrubio sono ottimi alleati nella creazione di giardini notturni  fitti, profumatissimi e fioriti.

lavanda
Ci sono anche tantissime piante che non solo regalano riflessi argentei e fioriture notturne, ma anche profumi speziati e intensi, per esempio la lavanda.

Partendo da una base grigio-argento per conferire la luce perfetta, si passa alla selezione dei fiori notturni a calice bianco che scandiscono i toni grigi delle piante circostanti emanando ancora più luce. Anche in questo caso esistono molti cultivar a fioritura notturna e candida perfetti per il giardino lunare come ad esempio l’ortica bianca, diverse varietà di rosa bianca di tipo arbustivo, la violaWhite perfection‘ (detta anche ‘viola bianca cornuta’), la nicotiana e la brugmansia e non dimenticate di piantare qua e la qualche bulbo di tulipano e di narciso bianco.

Nel nostro moonlight garden non poteva mancare la ‘bella di notte (mirabilis jalapa), una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle nyctaginacee. I suoi fiori sono di colore bianco, giallo, rosa o porpora e cominciano a fiorire in tarda primavera, proprio nelle ore notturne.

Nei giardini notturni stanno bene i moonlight flower
Nei giardini notturni stanno bene i moonlight flower o mirabilis jalapas, dalle corolle bianche o colorate, si apre solo di notte

Ma il tocco di colore e sopratutto di profumo imprescindibile per qualsiasi giardino notturno che si possa definire tale è senza dubbio il gelsomino notturno, che per tutta l’estate vi regalerà fusti traboccanti infiorescenze inebrianti di colore bianco, giallo, arancio, rosso o porpora.

Immagini via shutterstock.

Erika Facciolla

Giornalista pubblicista e web editor free lance. Nata a Cosenza il 25 febbraio 1980, all'età di 4 anni si trasferisce dalla città alla campagna, dove trascorre un'infanzia felice a contatto con la natura: un piccolo orticello, un giardino, campi incolti in cui giocare e amici a 4 zampe sullo sfondo. Assieme a lattughe, broccoli e zucchine coltiva anche la passione per la scrittura e la letteratura. Frequenta il liceo classico della città natale e dopo la maturità si trasferisce a Bologna dove si laurea in Scienze della Comunicazione. Dal 2005 è pubblicista e cura una serie di collaborazioni con redazioni locali, uffici stampa e agenzie editoriali del bolognese. Nel 2011 approda alla redazione di TuttoGreen con grande carica ed entusiasmo. Determinata, volitiva, idealista e sognatrice, spera che un giorno il Pianeta Terra possa tornare ad essere un bel posto in cui vivere.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close