Latte di soia fatto in casa: altro che quello del supermercato!

di Viola Carmilla del 4 marzo 2017

Vi proponiamo la nostra ricetta semplice e veloce per il latte di soia fatto in casa, partendo dai fagioli di soia.

Alimento leggero ma proteico e tutto di origine vegetale, il latte di soia sta conquistando anche i consumatori italiani e non solo i vegani, che tradizionalmente lo utilizzano come sostituto del latte vaccino. Ecco un modo per farlo da soli partendo dalla materia prima, che forse non tutti sanno essere i fagioli di soia!

Tra le caratteristiche di questo latte vegetale, il fatto che non contenga colesterolo e lattosio, per questo è l’alimento ideale per coloro che sono intolleranti alle proteine del latte. Inoltre è facilmente digeribile.

I vantaggi dell’autoproduzione poi sono diversi: c’è il risparmio, perché se ne producono anche grandi quantità con i fagioli che costano poco, e c’è la riduzione degli imballi, oltre ad una buona dose di soddisfazione personale. Non trascuriamo anche che un latte di soia fatto in casa avrà un sapore incredibilmente più buono di quello comprato per fretta al supermercato!

Suggerimento: scoprite anche come fare lo Yogurt di soia

Esistono in commercio apposite macchine o centrifughe per fare il latte di soia ma quella che qui vi proponiamo è una procedura che si avvale di pochi strumenti recuperabili in tutte le cucine.

Trovate tantissime altre ricette vegane nella nostra guida.

Ingredienti per preparare il latte di soia fatto in casa

Qui le dosi servono a farsi circa 2 litri di ottimo latte di soia:

  • 210 gr di fagioli di soia gialla
  • 3,6 l d’acqua
  • zucchero o altro dolcificante (opzionale)

La ricetta per preparare il latte di soia fatto in casa

Si inizia mettendo in ammollo la soia per almeno 12 ore, meglio ancora se rimane per 24 ore. Ricordatevi di cambiar l’acqua almeno una volta durante questa fase.

latte soia fatto in casa

Scoprite come preparare il latte di soia fatto in casa

Per avere un sapore meno ‘vegetale’ potete scaldare alla massima potenza i fagioli scolati nel microonde circa 1 minuto. Potete anche togliere la buccia ai fagioli, m occorre armarvi di molta pazienza e comunque il latte di soia verrà anche mantenendo la buccia.

Mettete nel frullatore la soia con almeno 200 ml di acqua. Iniziate a frullare fino ad ottenere una purea. Aggiungete se necessario poco alla volta delle cucchiaiate di acqua per rendere più liquido il composto, che deve risultare cremoso.

Versare la crema così ottenuta nella pentola, con la restante acqua, portare a ebollizione e fate cuocere per 15 minuti, mescolando continuamente perché non si attacchi. La schiuma che si forma va eliminata con la schiumarola.

E adesso filtriamo…

A questo punto spegnere il fuoco e filtrate: su un pentolino stendete sopra un canovaccio o una garza di cotone, oppure un colino a maglie molto fitte. E’ molto proteica e dolce. Spremute bene il canovaccio e strizzatelo bene per far colare il liquido nel pentolino.

Il latte di soia è pronto. Lo si può bollire ancora un’ora per renderlo più denso, eventualmente aggiungendo una stecca di vaniglia o di cannella per aromatizzare. Oppure dolcificare a piacere sia con lo zucchero che con miele o sciroppo d’agave. Agitate la bottiglia prima di berlo, per farlo amalgamare bene. Si conserva fino a 3 giorni nella parte fredda del frigo.

Latte di soia fatto in casa: altro che quello del supermercato!

Latte di soia fatto in casa: altro che quello del supermercato!

Ricordate che la poltigia (la pasta di soia) che rimane nel panno non è un rifiuto! Si può aggiungere all’impasto di biscotti e focacce, usare come fertilizzante per le piante o mescolare al cibo degli animali.

Tecnicamente si chiama “okara”, e digitando questa parola su internet troverete una quantità di ricette e consigli su come riutilizzarla… provare per credere!

Se la nostra ricetta per preparare il latte di soia fatto in casa vi è piaciuta, eccovi anche ricette simili che vi consigliamo di leggere:

Se poi vi viene davvero voglia di farvi il latte di soia o con altri ingredienti, qui trovate dei libri, il legume e la centrifuga specifica per farvi il latte di soia:

Buona Tavola, Salute e Bellezza con la Soia
Prezzo € 9,90
Il libro della soia
Proprietà terapeutiche, caratteristiche e ricette di un vegetale miracoloso
Prezzo € 13,43
Soyabella modello SB - 132
Prezzo € 161,10
Outbrain

{ 4 comments… read them below or add one }

Filippo Bertuzzi settembre 4, 2013 alle 10:07 am

Per carita’,bio o non bio,ormai tutta OGM,la soia è il legume piu’ tossico che ci sia per l’essere umano. L’unica forma assumibile è quella fermentata tipo miso(sembra che stia salvando i giapponesi dalle radiazioni di Fukushima e il natto,soia fermentata con uno speciale tipo di batterio. Per il resto va ASSOLUTAMENTE EVITATA,se non vogliamo auto rovinarci(problemi piu’ comuni:uomo proprio a causa di fitoestrogeni,IMPOTENZA e le donne al contrario di quello che viene detto di solito,TUMORE AL SENO e anticipazione del percorso mestruale). E voi la definite SALUTARE?

Rispondi

andrea febbraio 21, 2013 alle 7:27 pm

meglio fare a crudo, senza sottoporre la soia alle alte temperature. almeno ne sfrutteremo le proprietà nutritive.

Rispondi

Fatima maggio 27, 2012 alle 2:49 pm

Ma dopo l’ ebollizione non perde i suoi effetti nutritivi?

Rispondi

lucia marzo 28, 2012 alle 11:24 am

Ma il latte di mandorla si può fare a casa?

Rispondi

Leave a Comment

*

{ 2 trackbacks }