Tutto sul Dogue de Bordeaux, un concentrato di forza e dolcezza davvero particolare

di La Ica del 3 luglio 2018

Il dogue de Bordeaux è un cane molossoide, ovvero una razza di grandi dimensioni ed originaria della Francia. Ma non è noto solo per la sua stazza, bensì anche per la pigrizia e la docilità che dimostra al padrone. Un esempio? Il cane del telefilm anni Novanta “Tequila e Bonetti“.

Tutto sul Dogue de Bordeaux, un concentrato di forza e dolcezza davvero particolare

Dogue de Bordeaux: storia

Si dice che i primi esemplari si siano originati dal mastino tibetano, e che accompagnarono le popolazioni celtiche in Europa. Alcuni teorici credono che derivi da incroci tra Bullmastiff e Bulldog. Altri, ritengono che sia strettamente connesso ai molossoidi greco-romani che venivano usati in guerra.

Ciò che è certo, è che il dogue de Bordeaux sia nato come cane da combattimento, in quanto sono presenti documenti e testi risalenti al Medioevo che lo confermano. Altrettanto sicuro è che si aggirasse nella zona di Bordeaux, Francia, intorno al XIV secolo.

Il primo standard, però, fu elaborato nel 1896 dalla Société des Amateurs de Dogues, anche se una razza uniforme non venne creata prima del 1920.

SPECIALE: Pastore tedesco: carattere, educazione e addestramento

dogue de bordeaux

Solitamente, ad una maschera rossa, si associa un colore chiaro degli occhi

Dogue de Bordeaux: caratteristiche

L’altezza al garrese di un esemplare maschio è infatti pari ai 60-68 cm. Anche il peso è fondamentale, perché si stabilisce sui 45 kg (femmine) ed i 50 kg (maschi). Nonostante sia robusto, la sua testa appare voluminosa (occupa all’incirca la metà del garrese); le narici sono ben aperte e il collo muscoloso.

Di questa razza ne esistono due varianti, la cui differenza è data solo dal colore della cosiddetta maschera, ovvero la zona del muso, che può essere nera o rossa, e dà dunque anche il colore al tartufo.

Il resto delle caratteristiche rimangono invariate. Ad esempio il pelo. Corto, fine e morbido, può essere in diverse sfumature, che vanno dal mogano al fulvo.

È uniforme, ma occasionalmente possono comparire delle macchie bianche, poco estese, su petto e piedi.

dogue de bordeaux

Nonostante forza, agilità e velocità, il dogue de Bordeaux è un cane molto pigro

Il dogue de Bordeaux sbava?

Uno degli aspetti fondamentali di questa razza è proprio la sua bava gocciolante. Il dogue de Bordeaux ama molto il contatto umano, ed è dolcissimo con i bambini. Per tanto, è importante sapere che è impossibile sfuggire dalle sue tracce umidicce, che lasciano dimostrazioni d’affetto abbondanti su vestiti, pavimenti, pareti e divani.

VEDI ANCHE: Mastino tibetano: carattere, aspetto ed educazione

Il dogue de Bordeaux è pericoloso?

Come tutti i molossoidi, abbaia solo quando necessario. È un cane discreto, docile, ma per via della sua stazza può rivelarsi pericoloso, in quanto con una semplice corsa può far cascare un adulto e con una codata rompere un servizio da tè. Adora trascorrere la maggior parte del tempo col padrone, ma in realtà è un cane particolarmente pigro, nonostante agilità, potenza e resistenza alla fatica.

Vigile, coraggioso, fiero ma non aggressivo, è un perfetto cane da guardia e da difesa, ed è in queste circostanze che le sue origini da cane da combattimento si fanno notare, quindi è importante allevarlo fin da piccolo a riconoscere i reali pericoli della società moderna.

dogue de bordeaux

Con i suoi simili, il dogue de Bordeaux mostra tutta la sua indole combattiva

Dogue de Bordeaux: allevamento e cura

Questo cane occupa molto spazio ed è particolarmente rumoroso, specialmente mentre dorme, in quanto russa, brontola e borbotta. Si dice addirittura che, proprio per questa ragione, venisse tenuto nelle camere di tortura per innervosire i prigionieri.

Questo significa che prima di prenderlo, è necessario sincerarsi di avere del posto sufficiente a garantirgli non solo una vita agiata, ma anche degli spostamenti comodi. Consuma anche molto: un dogue da Bordeaux dalla vita media di 12 anni può arrivare a mangiare ben 2 tonnellate e mezzo di soli croccantini!

Dogue de Bordeaux: costi e allevamenti

Il prezzo di un cucciolo si può aggirare intorno ai 700-1.000 euro, a cui bisognerà aggiungere il costo del cibo e di tutti gli articoli e accessori.

Potrebbero interessarvi anche:

Altre guide sul mondo degli amici a quattro zampe:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment