Piante e fiori

Liatris spicata: la pianta dai particolarissimi fiori spigati viola

Caratteristiche e consigli per la cura e la coltivazione in vaso e terra

La Liatris spicata è una bulbosa rustica facile da coltivare che regala meravigliosi fiori, che possono abbellire aiuole e bordure del giardino, ma anche angoli di casa come fiori recisi. Originaria dell’America del Nord, questa pianta, in estate, regala magnifiche infiorescenze viola a forma di spiga, molto appariscenti e scenografiche.

Liatris spicata: la pianta dai particolarissimi fiori spigati viola

Tra l’altro, si tratta di un a pianta di semplice coltivazione e dalle scarse esigenze. Sopporta anche molto bene il freddo e quindi non dà problemi in vista dell’inverno.

Liatris spicata: caratteristiche

La Liatris a Spighe, questo il suo nome più comune, appartiene alla famiglia delle Asteraceae.
Si tratta di una bulbosa facile da coltivare, che si adatta a qualsiasi tipo di terreno e che resiste anche molto bene al freddo.

Ecco quali sono le sue caratteristiche.

  • Fusti: alti circa 60-70cm, all’apice presentano una infiorescenza
  • Foglie: lunghe e sottili, di un bel colore verde brillante
  • Fiori: piccoli e numerosissimi, di un bel viola intenso, creano una spiga

Liatris spicata, fioritura

Comincia a fiorire da luglio e poi prosegue per tutta l’estate. I fiori, lunghi 30 cm circa, sono di un bel viola intenso e si aprono a partire dall’alto e poi scendendo verso il basso.

Liatris spicata, coltivazione

Oltre che per la particolare bellezza delle sue infiorescenze, la Liatris spicata viene spesso coltivata perché poco esigente. Basti dire che si adatta ad ogni tipo di terreno e che non teme il freddo.

La si può coltivare sia in giardino, per dar forma a macchie di colore in aiuole e bordure che in vaso.

Coltivazione in vaso

Si consiglia l’utilizzo di un terriccio universale misto a sabbia per favorire il drenaggio. Annaffiare regolarmente per assicurare un livello di umidità costante e fare attenzione che le radici non fuoriescano dai fori di scolo del vaso, altrimenti, provvedere subito al rinvaso.

SPECIALE: Come coltivare bulbi

Coltivazione in piena terra

I bulbi vanno piantati in una zona assolato, in un qualsiasi terreno da giardino, ad una profondità di 7-10 cm, tenendoli fra loro ad una distanza in base all’effetto finale che si vuole ottenere.

In teoria, la distanza più corretta sarebbe più o meno il doppio del diametro del bulbo stesso.

All’inizio, prima che i germogli emergano dal terreno, mantenere sempre il terreno leggermente umido, ma senza esagerare. Dopodiché, le annaffiature devono essere abbondanti per tutto il ciclo vegetativo.

Alla fine dell’autunno, si può lasciare i bulbi interrati nel suolo oppure dissotterrarli, pulirli dalla terra e conservarli in un luogo fresco, asciutto e ben ventilato, in attesa di ripiantarli all’inizio della successiva primavera.

Vediamo ora più nel dettaglio i fattori a cui fare attenzione per una buona coltivazione della Liatris Spicata.

  • Terreno: va bene la comune terra da giardino; ad ogni modo, per garantire uno sviluppo equilibrato e godere di una ricca e rigogliosa fioritura, l’ideale sarebbe utilizzare del buon terriccio universale mescolato a sabbia per favorire il drenaggio
  • Clima: non teme il freddo e pertanto la si può tranquillamente coltivare all’esterno e senza prevedere protezioni in vista dell’inverno
  • Esposizione: ama le zone soleggiate e ben luminose. All’ombra fa fatica a crescere e a fiorire
  • Irrigazione: per gli esemplari più datati, che sopportano bene anche lunghi periodi di siccità, possono bastare le piogge; di contro, invece, le piante più giovani, devono essere irrigate con cadenza regolare nel periodo marzo – ottobre, facendo attenzione che il terreno sia completamente asciutto prima di procedere con una nuova annaffiatura. Questa pianta teme molto, infatti, i ristagni idrici, prima causa di marciume radicale
  • Potatura: al termine del periodo di fioritura, recidere gli steli sfioriti al di sotto del capolino più basso
  • Concimazione: in primavera può essere utile somministrare dello stallatico maturo.
Liatris spicata
Questa pianta è molto facile da curare e attira le farfalle e le api.

Liatris spicata in inverno

Si tratta di un pianta che non teme il freddo; pertanto non va protetta in maniera particolare con l’arrivo della stagione fredda. Tuttavia, in caso di gelate molto rigide, si consiglia di dissotterrare i bulbi e conservarli in un luogo fresco e asciutto per poi procedere con la loro ripiantumazione nella primavera successiva.

Liatris spicata, moltiplicazione

Questa si pianta si può moltiplicare in vari modi. Per seme, la crescita avviene a partire dal secondo anno dopo la semina e non è garantita l’identicità alla pianta madre. Per questo, la tecnica di riproduzione più diffusa è la divisione per cespi, che va effettuata in primavera.

Rinvaso

Per le piante coltivate i vaso, non appena le radici fuoriescono dai fori di drenaggio sul fondo del vaso, è bene procedere al rinvaso utilizzando un contenitore più grande in diametro e profondità.

Parassiti e malattie

Se coltivate troppo ravvicinate e in una zona umida e con scarsa ventilazione, le Liatris spicata temono moltissimo l’oidio.

Un altro acerrimo nemico è il ristagno idrico, prima causa di marciume radicale. Per questo, è importante non esagerare con le annaffiature e controllare sempre che il terreno sia perfettamente asciutto prima di procedere con un a nuova irrigazione.

Le Liatris spicata coltivate in piena terra, possono subire attacchi da lumache e limacce che divorano i primi teneri germogli.

Liatris spicata utilizzi

Per la particolare bellezza dei suoi fiori, la Liatris spicata viene utilizzata a scopo decorativo per le aiuole fiorite, ed anche come fiore reciso per dar vita a composizioni originali.

Liatris spicata
La sua fioritura insolita non passa inosservata!

Liatris spicata significato

Nel linguaggio dei fiori, significa “ci riproverò”, ad indicare quindi la resistenza.

Approfondimenti tematici

Ecco altri approfondimenti tematici su altre piante bulbose.

  • Tutto sulla Stella di Betlemme, una bulbosa decorativa facile da coltivare
  • Le varietà principali della scilla, una pianta bulbosa dai fiori bellissimi
  • Acidanthera: tutto su questa bulbosa dagli eleganti fiori bianchi
  • Hippeastrum: una bulbosa dai fiori grandi ed eleganti
  • Hemerocallis o Emerocallide, una bulbosa facile da curare che colora il giardino grazie ai fiori rosso-arancio
  • Fresia: caratteristiche e cura di questa bulbosa
  • Quali sono le diverse tipologie di tulipani e cosa c’è da sapere su questi fiori
  • Sternbergia lutea, la bulbosa soprannominata “zafferanastro giallo”
  • Scoprite cosa sono e le diverse specie dei bulbi di Muscari

Altre bulbose da scoprire:

Federica Ermete

Nata a Busto Arsizio nel 1982, dopo il diploma si trasferisce a Cremona – dove vive tutt’ora – per conseguire la laurea in ambito umanistico. Sia per formazione professionale che per passione personale, i suoi ambiti di specializzazione sono l’alimentazione, la salute, il fitness e il benessere in generale. Collabora con entusiasmo con la redazione di Tuttogreen dal giugno 2020.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pulsante per tornare all'inizio