Alimenti

Miele millefiori: proprietà benefiche ed usi in cucina

Valido alleato contro i malanni stagionali, il miele millefiori è una varietà ricca di proprietà nutrizionali e benefiche oltre ad essere un alimento gustoso da usare in modo versatile in cucina.

Miele millefiori: proprietà benefiche ed usi in cucina

Si tratta di una particolare varietà di miele caratterizzata da un sapore più delicato. Prodotto a partire dal nettare di più tipi di fiori, è rinomato anche per le sue interessanti proprietà benefiche. Rispetto ad altre varietà di miele, ne rappresenta una versione di minore qualità pur essendo portatrice di numerosi benefici. Oltre agli usi terapeutici, è un ingrediente versatile da usare in cucina sia in abbinamento a pietanze salate che nelle ricette dolci.

Miele millefiori o acacia

A differenza della varietà millefiori, il miele di acacia è ricavato solo dal nettare di questa pianta.

Miele millefiori quali fiori

Si parla di millefiori proprio perché questo prodotto è ottenuto dal nettare dei vari fiori di campo su cui le api si posano e non c’è prevalenza di un tipo di un fiore o pianta specifici, come ad esempio il miele di sulla, il miele di eucalipto, il miele di Manuka.

Sappiamo davvero come viene prodotto il miele?

Miele millefiori caratteristiche

Le particolari caratteristiche di questa varietà di miele, rispetto a quelli monofiore, possono variare a seconda del prevalere di un tipo di fiore rispetto all’altro.

Generalmente il suo sapore tende ad essere abbastanza delicato se confrontato con altre varietà.

Miele millefiori colore

Tende a presentare un colore giallo ambrato. Confrontato con il miele d’acacia, tende ad avere sfumature cromatiche più scure.

Miele millefiori consistenza

Questo miele viene centrifugato, lasciato decantare e conservato in barattoli di vetro prima soggetti ad accurata sterilizzazione.

Miele millefiori
Meno pregiato del miele d’acacia, presenta un colore più scuro ed un gusto delicato

Solo così può essere commercializzato sia allo stato liquido che allo stato solido (o cristallizzato).

Miele millefiori valori nutrizionali

Dal punto di vista nutrizionale questo miele rappresenta un alimento di grande interesse.

Ricco di sali minerali, tra cui ben rappresentato è soprattutto il potassio, contiene anche sostanze dalle proprietà antiossidanti.

Pur essendo formato quasi essenzialmente da zuccheri, presenta un’elevata concentrazione di fruttosio.

Miele millefiori benefici

Il millefiori, pur essendo meno pregiato di altre varietà, riserva interessanti proprietà benefiche per la nostra salute.

In particolare, è rinomato per la sua azione antisettica ed antibatterica.

Miele millefiori e mal di gola

Al primo accenno di mal di gola, è importante sfruttare l’azione antibatterica di questo alimento.

Miele millefiori per la tosse

Questa, come altre, varietà di miele rappresenta un toccasana per affrontare i malanni stagionali.

In caso di tosse, soprattutto secca, è un valido sedativo da assumere direttamente dal cucchiaio o disciolto all’interno di una bevanda calda.

Miele millefiori in gravidanza

Le gestanti possono beneficiare di un adeguato consumo di questo gustoso cibo dall’ottimo apporto nutrizionale. Occorre tuttavia fare attenzione ad evitare un consumo eccessivo a causa dell’elevato indice glicemico.

Miele millefiori per bambini

Si tratta di un alimento ottimo per sostenere la crescita dei bambini. Con moderazione può essere somministrato a bambini non troppo piccoli

Miele millefiori controindicazioni

Nonostante i molteplici benefici, in alcuni casi è bene fare attenzione al consumo di questo alimento.

Chi soffre di allergia o ipersensibilità a questo prodotto deve astenersi dal suo consumo, così come i bambini sotto l’anno di età, per via del botulismo infantile.

Miele millefiori ai neonati

Nonostante le numerose proprietà benefiche anche a favore dei bambini, è opportuno evitare la somministrazione del miele ai neonati.

In particolare, al di sotto dei 12 mesi può comportare il rischio di botulismo infantile.

Miele millefiori
Adatto per bambini e gestanti, è un toccasana contro mal di gola e tosse

Miele millefiori e diabete

Trattandosi di un alimento ad elevata concentrazione zuccherina, è controindicato in caso di diabete a causa dell’elevato indice glicemico.

Miele millefiori allergia

Il miele è un alimento che può dare allergia in cui alcuni individui con una particolare ipersensibilità al consumo di questo prodotto naturale.

Miele millefiori: usi

Gli usi di questo prezioso miele in cucina sono davvero molteplici. Innanzitutto si può provare come uno dei possibili dolcificanti naturali, al posto dello zucchero nel caffè, nel tè o all’interno di altre bevande calde o fredda.

Per la prima colazione, il miele può essere spalmato direttamente sul pane o sulle fette biscottate oppure impiegato per dolcificare lo yogurt al naturale. Si può, inoltre, inserire all’interno delle macedonie di frutta.

Un abbinamento d’eccezione e molto gradito è anche quello con i formaggi stagionati come il grana, con le noci ma anche con altri ingredienti salati, in base ai propri gusti.

Si può inoltre adoperare come sedativo della tosse, sciogliendo uno o più cucchiaini all’interno di bevande calde, come la camomilla o il latte.

I cosmetica è impiegato come ingrediente di creme, maschere viso, scrub per il corpo e per nutrire la pelle secca.

Miele millefiori per dolci

Può essere utilizzato come ingrediente nella preparazione di pietanze dolci, torte e biscotti al miele, ma anche piatti salati.

Il torrone, il panpepato o gli struffoli sono solo alcuni degli esempi di ricette per dolci in cui il miele rappresenta un ingrediente davvero irrinunciabile.

LEGGI ANCHE: Miele di Maguey o sciroppo d’agave

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close