Categories: Piante e fiori

Stop alle zanzare grazie alle piante

Punture dolenti e pruriginose, ronzii molesti a tutte le ore del giorno e della notte e guerra di ciabatte e palette per ‘cacciare’ qualche ospite indesiderato che si insinua tra le mura domestiche per banchettare sulla nostra pelle: l’estate, come sappiamo, significa anche lotta alle zanzare e con il passare degli anni le specie di insetti sempre più molesti si è letteralmente moltiplicato e ‘abituato’ ai molti metodi chimici disponibili in commercio.

ALTRI RIMEDI NATURALI: Come vincere la guerra con le zanzare con armi ‘green

Per risolvere questo fastidioso problema in maniera green ed economica le classiche lozioni, creme, unguenti e piastrine di cui normalmente ci attrezziamo per affrontare la stagione calda possono essere sostituite efficacemente da rimedi naturali ed ecologici, primi fra tutti le piante.

Sono diverse e facilmente reperibili, infatti, le varietà vegetali adatte a tenere lontani questi piccoli ospiti indesiderati dalle nostre case, perfette anche per abbellire con un tocco di colore aiuole, balconi e davanzali.

Un ottimo repellente naturale contro le zanzare è la pianta di geranio il cui odore, per noi neutro o gradevole, pare essere insopportabile al ‘naso’ di questi fastidioso insetti.

Di pari efficacia è la catambra, pianta anti-zanzare per antonomasia, che può essere acquistata nei vivai in varie dimensioni e coltivata sia a terra che in vaso e ben si adatta a diverse esposizioni. Il suo odore è impercettibile all’olfatto umano ma non per le zanzare che lo detestano, è il catalpolo, una sostanza naturale repellente contenuta in gran quantità in questa pianta decorativa che tiene lontane anche le temute zanzare tigre.

LEGGI ANCHE LA NOSTRA: Guida ai metodi bio per combattere le zanzare

Un po’ più difficile da coltivare ma ugualmente efficace è l’eucalipto, che si unisce ad una serie molto numerosa di piante che generalmente utilizziamo anche in cucina per aromatizzare e insaporire le nostre pietanze.

Qualche esempio?

Citronella, lavanda, menta, rosmarino e basilico. La citronella, in particolare, è una pianta ricadente di forma cespugliosa che emana un piacevole odore agrumato. Anch’essa tollera molto bene la coltivazione a terra o in vaso e le sue foglie hanno la caratteristica di tenere lontane le zanzare proprio in virtù dell’odore limonato che producono.

Con l’aiuto di queste graziose piante sarà possibile creare delle vere e proprie ‘barriere anti-zanzare’ che non solo vi terranno alla larga da pizzichi e punture, ma conferiranno alla vostra casa o al vostro giardino un aspetto senz’altro più gradevole.

Outbrain

View Comments

  • La Catambra è un bidone colossale.

    Non alimentiamo false speranze e il business di questa pianta che non funziona.

Share
Published by
Erika Facciolla

Utilizziamo i cookie insieme ai nostri partner per personalizzare i contenuti e gli annunci pubblicitari, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico.