Succo di frutta: una bevanda salutare a base di frutta e acqua, a volte con tanti (troppi) zuccheri

di ScriBio del 26 Giugno 2019

Il succo di frutta è una bevanda molto gradita da grandi e piccini. Risultato della spremitura della frutta, in cui si separa il succo dalla polpa, e viene aggiunta dell’acqua. Scopriamo le sue proprietà, alcune ricette e anche quello che non tutti forse sanno.

Succo di frutta: una bevanda salutare a base di frutta e acqua, a volte con tanti (troppi) zuccheri

Succo di frutta 

I succhi di frutta più comuni sono quelli di pera, albicocca, pesca, mele. Ma oggi sul mercato sono presenti quantità enormi di proposte realizzate mixando vari tipi di frutta.

Il consumo è cresciuto negli ultimi anni grazie alla proposta sempre più variegata, che va dai succhi 100 % naturali a quelli senza zucchero a quelli privi di fibre.

Perché piacciono molto 

Il succo di frutta fin dall’infanzia è l’alternativa salutare alle bevande dolci e gassate e rappresenta un modo goloso per assumere frutta e liquidi, spesso carenti nella vita quotidiana.

I succhi fanno bene alla salute? 

Una ampia opera di comunicazione e pubblicità mostra i succhi come toccasana per la nostra salute e per la salute dei bambini: ma attenzione in realtà i nutrizionisti e pediatri suggeriscono di limitare la quantità di succhi soprattutto durante da piccoli.

Sicuramente infatti apporta vitamine, liquidi ma un uso eccessivo di queste bevande potrebbe aumentare il rischio di obesità e nuocere alla salute dei denti.

Come è composto il succo di frutta in commercio

L’ingrediente comune per fare un succo di frutta , oltre ovviamente alla frutta e all’acqua è lo zucchero a volte aggiunto sotto forma di sciroppo che è ancora più nocivo rispetto allo zucchero semolato.

Succo o nettare

Non sono tutti succhi di frutta quelli che si trovano in commercio, ma vanno differenziati dal punto di vista del prodotto e dei valori nutrizionali in:

  • Succo di frutta con 100% frutta: è costituito interamente dal prodotto della spremitura, senza l’aggiunta di conservanti, dolcificanti o aromi. Si prestano a questo genere merceologico il succhi di mela, arancia, ananas, pompelmo, mix tropicali.
  • Nettare: contiene polpa frullata e succo. Si trovano soprattutto nettari di pera, pesca e albicocca.
  • Bevanda a base di frutta concentrata: contiene percentuali di frutta e per lo più si tratta di un prodotto ottenuto mediante ricostituzione del succo di frutta con acqua potabile.

Normativa europea sul succo di frutta in commercio

La normativa europea dal 2012 ha vietato di addizionare zuccheri ai succhi in commercio, sono concessi solo gli zuccheri della frutta.

Se la bevanda viene preparato diluendo un succo di frutta concentrato, questo deve essere ben scritto sull’eticheta del prodotto.

Succhi di frutta

Il succo di frutta a lunga conservazione viene sottoposto al trattamento termico di pastorizzazione e confezionato in condizioni di asetticità per garantirne la stabilità microbiologica. Possono essere aggiunti ingredienti funzionali come vitamine, sali minerali o fibre alimentari.

Succhi di frutta: valori nutrizionali

Le qualità nutritive dei succhi con 100% frutta sono simili ai valori della frutta stessa. Contengono acqua, sali minerali come magnesiopotassio, vitamina C, acido folico. La loro concentrazione dipende dal dal tipo di frutto, dal suo grado di maturazione e dai processi di preparazione.

Il succo di frutta contiene anche fibra alimentare in quantità trascurabili (non quanta ne contiene la frutta ) e gli zuccheri.

Succo di frutta: calorie

Le calorie presenti in un succo di frutta cambiano in base al frutto di cui si compone: in medi siamo intorno alle 56kcal/ 236 kj per 100 gr.

Quando bere il succo di frutta

Va bevuto in quantità limitate, non va come sostituto dell’acqua ed è sconsigliato a merenda, perché contiene molti zuccheri.

  • Non va assunto come abitudine e soprattutto insieme ad altre bevande zuccherate.
  • Non va assunto da bimbi e neonati, con il biberon, perché può causare anche carie.

Succhi di frutta in gravidanza

I succhi di frutta nel corso della gravidanza possono essere consumati, ma con moderazione, perché bisogna controllare il consumo di zucchero.

Si possono anche preparare succhi di frutta fresca casalinghi, ma fate attenzione a lavare bene la frutta e a pelarla.

Succo di mirtillo in gravidanza 

In gravidanza si consiglia di consumare succo di mirtillo, che fa bene alla circolazione e contiene sostanze che hanno effetto antinfiammatorio e vasoprotettore. È molto utile, in gravidanza, per chi soffre di varici, tra cui le emorroidi.

Il mirtillo è un buon rimedio per la prevenzione delle infezioni urinarie.

Succhi di frutta e dieta 

Esistono molte diete ipocaloriche che considerano il consumo di succhi di frutta, scegliendo in particolare alcuni mix di frutta.

Succo di frutta

Succo per perdere peso 

Per bere molto e aiutare la sudorazione si consiglia un succo composto da:

  • anguria che contiene i sali minerali minerali
  • succo di limone ha proprietà antiossidanti  grazie alla vitamina C.
  • menta che esalta il sapore del succo

Succo di frutta e stipsi 

I succhi di frutta e di verdura sono un valido aiuto per chi soffre di costipazione o stitichezza.

Frutta e verdura sono gli elementi che portano il giusto apporto di fibre quotidiane ma in realtà i succhi non contengono lo stesso quantitativo di fibre della frutta fresca.

I succhi che risultano più ricchi di fibre sono quelli prodotti con frutta fresca tramite estrattore a freddo.

Succo senza zucchero per diabetici 

Una porzione da 100 ml fornisce il 32% degli zuccheri necessari per la giornata oltre al 4 % di calorie necessarie: quindi bisogna assumere con moderazione i succhi e in caso di diabete assolutamente consumare solo i succhi senza zucchero.

In caso di gastrite 

Sono da evitare i succhi acidi come ad esempio spremute di arancia o pompelmo.

Succo di frutta fatto in casa

Si consiglia di preparare i succhi in casa con frutta fresca e senza aggiunta di ulteriore zucchero, basterà quello naturalmente contenuto nella frutta. Ecco alcune ricette sfiziose oltre a quella base.

Succo di frutta: ricetta base

Per preparare il succo più genuino ecco la ricetta-base:

  • 1 kg di frutta a scelta
  • 1 l di acqua
  • 50 gr di zuchero
  • succo di 1/2 limone 

Preparazione. Lavate bene la frutta con acqua e bicarbonato. Fate bollire acqua e zucchero per pochi minuti e intanto sbucciate la frutta e togliete semi e nocciolo. Tagliatela a pezzi piccoli e aggiungete all’acqua bollente e togliete dal fuoco.
Aggiungere il succo di limone alla fine. Frullate il composto con un frullatore e filtrate la polpa. Raffreddate il succo così preparato in frigorifero e consumate a piacere.

Mix di frutta 

Pensate a preparare dei mix di frutta con quello che avete in casa. Un esempio è il succo composto da mela e banana, pesca e ananas, frutti di bosco, oppure mango e arancia, pera e lime.

Come conservare il succo fai da te

Se volete conservare il succo da voi preparato per molto tempo, va invece utilizzata la tecnica della pastorizzazione:

  • versate il succo nelle bottiglie di vetro
  • chiudetele con cura
  • immergetele in una pentola d’acqua e portate ad ebollizione
  • fate bollire per almeno mezz’ora
  • fate a raffreddare
  • conservarle in un luogo fresco e asciutto

In questo modo potrete conservare i succhi anche per un anno. Se non si esegue questa tecnica va conservato nel giro di un paio di giorni.

Succo per gli sportivi: ricetta

Provate un mix di melograno e litchi, molto apprezzato dagli atleti perché ricco di antociani dal potere antiossidante, utili per reidratare i tessuti muscolari affaticati dall’attività atletica.

Inoltre i litchi aiutano il riassorbimento dell’acido lattico e mantengono elastici muscoli e tendini Sono frutti che aiutano a ridurre l’appetito: consigliati dopo l’allenamento e prima dei pasti.

  • 300 gr di litchi
  • 1 melograno
  • 50 gr di zuchero
  • succo di 1/2 limone 

Preparazione. Lavate i litchi e tagliate a metà il melograno. Fate bollire acqua e zucchero finché non diventa denso e intanto sbucciate i litchi. Ricavate il succo del melograno con l’apposito strumento oppure versando i chicchi in uno schiaccia patate. Togliete lo sciroppo dal fuoco e fate raffreddare. Fate frullare i litchi con il succo di melograno e il succo di limone. Aggiungete lo sciroppo. Filtrate e raffreddate in frigorifero.

Succo di frutta

Succo di frutta alla mela: ricetta

Per fare un buon succo di succo di mela fresco in casa è necessario avere un estrattore o una centrifuga.

La mela è ricca di fibre e vitamine ed è rinfrescante e dissetante. Per farne del succo utilizzate della frutta matura, croccante, dolce e succosa. Evitate quelle eccessivamente mature, che sono farinose e utilizzate il maggior numero possibile di varietà (sia dolci che acide) per ottenere un succo equilibrato. Le mele più grandi di 8 cm, saranno tagliate in quattro, per poterle inserire nell’estrattore.

Si può conservare il succo in bottiglie di vetro, in modo da mescolare bene le diverse varietà e riutilizzarle dopo averle lavate e sterilizzate accuratamente.

Potete conservarlo in un luogo fresco per alcune settimane e una  volta aperto in frigorifero, da bere entro 2 o 3 giorni.

Succo di fragola e pesche: ricetta

Non c’è niente di più rinfrescante di un succo estivo che combina il delicato aroma di fragole con il gusto solare delle pesche. Ingredienti per 2 bicchieri:

  • 2 mele
  • 6 fragole grandi
  • 2 pesche noci

Preparazione. Tagliate le mele in spicchi, togliete il torsolo e estraete il succo con la centrifuga. Versare nel frullatore assieme alle pesche sbucciate, snocciolate e tagliate a quarti con le fragole pulite e tagliate a metà. Mescolate fino ad ottenere un succo omogeneo. Conservate in frigo fino al momento di servire.

Succo di carota, arancia, mele e zenzero: ricetta

Ecco l’idea per un cocktail multi-vitaminico perfetto per iniziare la giornata, ideale per la prima colazione. Richiede una centrifuga per estrarre il succo dalle carote, dello zenzero e delle mele. Ingredienti per 2 persone:

  • 2 mele Granny Smith
  • 3 carote
  • 1 pezzetto da 1 cm di zenzero fresco
  • 1 arancia

Preparazione. Sbucciate le mele e tagliatele in spicchi, rimuovete il torsolo. Lavate e sbucciate le carote e tagliatele a grossi pezzi. Spremete l’arancia e sbucciare il pezzetto di zenzero. Centrifugate i pezzi di mela, carota e zenzero e mescolate con il succo d’arancia. Servite fresco.

Succo d’arancia, mango e lime: ricetta

Perfetta per placare la sete dopo lo sport o dopo una giornata molto calda l’ideale è il succo d’arancia con mango e lime. Per 2 bicchieroni:

  • 1 mango maturo
  • 4 arance
  • 2 spicchi di lime

Preparazione. Sbucciate il mango, togliere la buccia e tagliate la polpa a cubetti. Spremete le arance ed il lime e frullate con il mango. Mescolate bene fino ad ottenere un succo omogeneo. Conservate al fresco fino al momento di servire.

Altre idee per succhi, smoothie e frullati di frutta:

Dove buttare le confezioni dei succhi di frutta

Di solito i succhi si vendono in contenitori di tetra pak e la raccolta differenziata varia da Comune a Comune: a volte viene raccolta con la carta, a volte con la plastica. Sempre comunque devono essere sciacquati e schiacciati prima di essere cestinati.

Il succo viene commercializzato anche in vetro o in plastica, facilmente differenziabile.

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment