Frutta e verdura di stagione: cosa comprare mese per mese

di Rossella del 8 febbraio 2018

Frutta e verdura di stagione: la guida per tutti i prodotti da acquistare freschi per la vostra spesa mese per mese, e anche i consigli sul pesce.

Frutta e verdura di stagione: cosa comprare mese per mese

Vantaggi della frutta e verdura di stagione

Comprare prodotti di stagione ha molti vantaggi: aiuta l’ambiente, la nostra salute e anche il nostro sistema economico.  Sono più buoni e costano di meno!

Conoscere effettivamente quale sia la frutta e la verdura che maturano ogni mese è importante, in particolare per tutti coloro che seguono un’alimentazione naturale e sostenibile.

Siamo infatti sottoposti ad un modello produttivo alimentare di massa che ci porta a consumare in tutte le stagioni alimenti provenienti dalle regioni più remote, avendo purtroppo ormai perso completamente il senso delle stagioni.

Noi di Tuttogreen riteniamo fondamentale suggerire quale sia frutta, verdura e pesce tipici di ogni stagione del’anno, per permettervi di acquistarla in modo consapevole.

Ovviamente suggeriamo a tutti di acquistare frutta e verdura a chilometri zero, cioè della zona in cui vivete, disintermediando il più possibile la grande distribuzione ed andando a sostenere la produzione agricola locale.

Sappiamo che la spesa a chilometri zero potrebbe costare di più ed è una scelta anche difficile in momenti di crisi economic,a ma siamo convinti che sostenere l’agricoltura locale, idealmente anche biologica o biodinamica, sia una risorsa che potrebbe anche rilanciare il PIL del nostro Paese, avvicinarci ad un’alimentazione più sana ed alla cucina naturale: il gioco vale decisamente la candela, piuttosto se ne avete la possibilità, vale la pena rinunciare al superfluo.

Anche il pesce ha la sua stagione e a mangiarlo, almeno tre volte la settimana, come dicono i nutrizionisti, fa davvero bene all’organismo. Non solo è ricco di acidi grassi omega 3, utili contro le patologie cardiovascolari, ma è un ottimo personal trainer di chi ad invecchiare non ci pensa proprio.

Mangiare pesce di stagione è importante anche per garantire a chi vive di pesca di sopravvivere in un mercato dalla concorrenza spietata e dipendente dalla stagionalità del venduto.

Un pesce fuori stagione, magari proveniente da quei paesi che non rispettano norme né disposizioni sul blocco della pesca fa male a chi lo mangia e a chi lo vende, perché aumenta il pericolo di estinzione.

Cosa comprare mese per mese

Ma ora veniamo al concreto ed eccovi il nostro calendario della frutta e verdura di stagione per ciascun mese (negli approfondimenti troverete comunque anche dettagli su pesce di stagione e altri alimenti che hanno una loro stagionalità precisa).

Frutta e verdura di stagione: cosa comprare a gennaio

Gennaio è il mese del freddo e dell’influenza, meglio dunque tenerli a bada partendo da una spesa a base di agrumi, che sono abbondanti e freschi di raccolta, dalle dolcissime clementine della Calabria alle arance di Sicilia.

frutta e verdura di stagione

In inverno si possono mangiare diverse varietà di verdure e radici: dalle crucifere come cavoli broccoli, alle verdure a coste come le verze, il sedano, la cicoria, e quelle a a foglia larga come radicchio, invidiascarola, lattuga invernale. La lista è bella lunga, e comprende anche le radici e i tuberi come la rapa, i topinambur e le patate. Tutti prodotti che si prestano a ricette veloci, semplici ed economiche.

Per insaporire non mancano i bulbi come agliocipollascalogno.

Sono  disponibili diverse varietà di pesci nostrani pregiati come la rana pescatrice, detta anche coda di rospo, ed il pagello, oltre al pesce San Pietro, riconoscibile da una macchia tonda e scura sul bianco della pelle, rinomato per la sua carne quasi priva di lische.

GENNAIO
FRUTTAarance, clementine, mandarini, mandaranci e mapo, pompelmi, kiwi, castagne
VERURAporri, carciofi romaneschi, barbabietole, bietole, cavolfiori, cavoli, cicoria, spinaci, finocchi, radicchio, ravanelli, carote, sedano, zucca, lattuga invernale, rape, topinambur, patate, aglio, cipolla, scalogno, erba cipollina, funghi e tartufi
PESCEsogliola, spigola, triglia, palamita, rana pescatrice, pagello, cernia, dentice, pesce di San Pietro, ricciola, sarago, scorfano, calamaretti, seppie, polpo, pannocchia

Frutta e verdura di stagione: cosa comprare a febbraio

A febbraio il tempo non migliora e significa che i malanni di stagione sono sempre dietro l’angolo. Meglio premunirsi e continuare a comprare i mandarini dal sapore più aspro, e gli incroci come mandaranci e mapo, e altri frutti di stagione come i kiwi ed i cachi, da gustare crudi o come una dolcissima e insolita marmellata.

Tra le verdure del mese di febbraio troviamo bietole, cavoli di tutte le varietà. Ma ancora è tempo di cicoria, cipolle, indivia, lattuga invernale. Fanno capolino anche carciofi, sedano e carote.

A fine febbraio poi è possibile raccogliere o trovare in alcuni banchi del mercato anche le foglie del tarassaco, ottime da consumare crude in insalata.

Per quanto riguarda invece il pesce, febbraio è il mese ideale per le canocchie, i ricci e gli scorfani.

In particolare, la conocchia (o pannocchia) è un pesce di taglia media e vive su fondi sabbiosi e scava gallerie in cui si rifugia durante il giorno per cui viene catturata di notte.  Ha un sapore deciso, ma è priva di grasso, meglio cuocerla velocemente, non perde sapore e non si disfa.

FEBBRAIO
FRUTTAarance, clementine, mandarini, mandaranci e mapo, kiwi, cachi
VERDURAcavoli, broccoli, cavolo cappuccio, coste, verze, cicoria, cardo, radicchio, invidia, scarola, lattuga invernale, spinaci, rapa, topinambur, patate, zucca, aglio, cipolla, scalogno, erba cipollina, tarassaco
PESCEalici, spigola, triglia, canolicchi, calamaretti, polpo, riccio, mazzancolle, seppie, vongole veraci, dentice, ricciola, rombo, sarago e scorfano, nasello, sgombro, sogliola, pesce di San Pietro, cefali, cernia, dentice, ombrina e tonno rosso

Frutta e verdura di stagione: cosa comprare marzo

Ancora le deliziose melericche di vitamine, con cui si possono fare tantissime ricette sia dolci come la torta di mele sia salate. In questo periodo si trovano ancora le pere, oltre agli agrumi e ai kiwi.

Ci sono ancora tante verdure invernali, a cominciare dai broccoli, da preparare lessi, saltati in padella, con la salsiccia e le patate. Per ispirarvi, eccovi tutte le nostre ricette con broccoli da provareContinuano i cavoli, in tante varietà. Diciamo invece addio a cardi, cicoria e zucca che ritroveremo in autunno.

Per gli amanti del pesce a marzo ci sono sempre il nasello, le acciughe, il dentice e la cernia, ma arrivano anche nuove varietà come le triglie, la delicata rana pescatrice, la razza, i gamberetti, gli scampi e il granchio.

Controllateli bene prima di comprarli. Sul pesce l’acquisto non è semplice, perché non è facile riconoscere quando è fresco.

Provate a guardarne gli occhi, devono essere vispi, e il colore della pelle, scintillante. Se è molliccio significa che è troppo vecchio, per cui lasciate perdere. Comprate qualche altra cosa perché la salute è una faccenda seria.

MARZO
FRUTTAmele, pere, kiwi, cachi, arance, mandarini, clementine, mandaranci e mapo, pompelmi e limoni
VERDURAbroccoli, cavolfiori, cavolo cappuccio, cavolo, verza, cavolini di Bruxelles, coste, verze, cicoria, cardo, radicchio, invidia, scarola, lattuga invernale, agretti, carciofi, sedano, carote, spinaci, rapa, topinambur, patate, zucca, aglio, cipolla, scalogno
PESCEalici, spigola, dentice, ricciola, rombo, sarago e scorfano, nasello, sgombro, sogliola, acciughe, cernia, triglie, rana pescatrice, razza, gamberetti, scampi, granchio, saraghi, seppie, pesce di San Pietro, mazzancolle, calamaretti, seppie, vongole veraci, cefali, cernia, ombrina e tonno rosso

Frutta e verdura di stagione: cosa comprare ad aprile

Verso la fine di aprile vi segnaliamo anche le prime fragole. Sceglietele biologiche, perché questo delizioso frutto è delicato e molti produttori sono tentati di proteggerle con rimedi che hanno poco di naturale. Al momento dell’acquisto controllate sempre che siano sode e di colore rosso uniforme. La presenza di sfumature bianche o verdastre sulla superficie sono sintomo che il frutto è ancora acerbo.

In questo periodo sono fiorite anche le nespole. Il frutto, molto conosciuto nel passato, regolarizza le funzioni intestinali senza irritare.

In questo periodo ci sono le bietole (dette anche coste), che vanno comprate fresche, ma possono essere conservate in frigo anche per 4-5 giorni.

 

Sugli scaffali, sistemati in invitanti mazzetti, sono arrivati anche gli asparagi, ottimi con l’uovo, nelle torte salate o nel risotto alle verdure. Per capire se è fresco, occorre piegarlo e sentire un rumore netto. Stessa tecnica anche per la bietola. Arrivano anche la valeriana e il crescione.

Continuano ad esserci le verdure dei mesi freddi, ma vi si aggiungono nuove verdure primaverili: carciofi, carote, piselli, porri, crescione, erbette, fave, finocchi, porri, ravanelli e rucola.

Nei boschi e nei prati si può raccogliete l’ortica, per fare gustose zuppe, e le erbe aromatiche, come il timo e la maggiorana.

APRILE
FRUTTAfragole, nespole, , pere, kiwi, cachi, arance, mandarini, clementine, mandaranci e mapo, pompelmi e limoni
VERDURAbroccoli, cavolfiori, cavolo cappuccio, cavolo, cavolini di Bruxelles, coste, verze, cicoria, cardo, radicchio, invidia, scarola, sedano, carote, spinaci, rapa, topinambur, patate novelle, aglio, cipolla, scalogno, bietole, asparagi, valeriana e crescione, carciofi, carote, piselli, porri, erbette, fave, finocchi, porri, ravanelli e rucola, ortica, timo e maggiorana,
PESCEalici, spigola, dentice, ricciola, rombo, sarago e scorfano, nasello, sgombro, sogliola, acciughe, cernia, triglie, rana pescatrice, razza, gamberetti, scampi, granchio, saraghi, seppie, pesce di San Pietro, mazzancolle, calamaretti, seppie, vongole veraci, cefali, cernia, ombrina e tonno rosso

Frutta e verdura di stagione: cosa comprare a maggio

Con la sua esplosione di colori la Natura sembra rinascere, arrivano tante nuove varietà di frutta e verdura.

Fanno capolino le fragolebuone da mangiare sia fresche sia cotte in torte o marmellate, possono essere accompagnate dalla crema inglese, dalla panna o dal cioccolato. Potrete anche trovare la nespola del Giappone.

A maggio si possono mangiare molte nuove verdure come piselliasparagibietolecicoriefagiolinifavefinocchi,, le patate novelle, la rucola.

Tra le erbe, matura la borragine.

MAGGIO
FRUTTAfragole, nespole,
VERDURAcicoria, cardo, radicchio, sedano, carote, spinaci, patate novelle, asparagi, valeriana e crescione, asparagi, bietole, cicorie, fagiolini, fave, finocchi, carciofi, carote, piselli, porri, erbette, porri, ravanelli e rucola, ortica, timo e maggiorana, borragine
PESCEalici, canocchia, spigola, gallinella di mare, dentice, pesce di San Pietro, ricciola, rombo, sarago, sardine, scorfano, nasello, sgombro, sarago, occhiata, pagello, palamita, pesce spada, sogliola, acciughe, cernia, triglie, mormora, razza, gamberi, scampi, granchio, saraghi, seppie, totani, polpo, vongole veraci e tonno rosso

Frutta e verdura di stagione: cosa comprare a giugno

Giugno arriva col suo carico di frutta: ciliegie, fragole, albicocche, le prime angurie ed il succoso e dolce melone. Fare la spesa in questo periodo è un piacere perché c’è molta scelta. Se ve la sentite, cimentatevi nel fare le marmellate in casa. Largo anche a centrifugati e frullati.

SUCCEDE A GIUGNO: Il solstizio d’estate, che cos’è?

Tra le verdure possiamo scegliere tra peperoniasparagi, e melanzane. Risotti e timballi vanno a braccetto con le verdure estive così come le insalate di pasta fredda o tiepida e due contorni mediterranei per eccellenza, la ratatuoille e la caponata siciliana

Giugno è un mese privilegiato anche per mangiare pesce. Possibilmente 2 volte la settimana. Sono tornati il pesce azzurro, la muggine ed il pesce spada.

GIUGNO
FRUTTAfragole, nespole, ciliegie, albicocche, le prime angurie ed il melone
VERDURAsedano, carote, spinaci, patate novelle, asparagi, melanzane, peperoni, zucchine, valeriana e crescione, fagiolini, fave, finocchi, carote, piselli, porri, porri, ravanelli e rucola, ortica, timo e maggiorana, borragine
PESCEalici, cernia, nasello, occhiata, pesce spada, tonno, dentice, gallinella, mormora, cefalo, razza rana pescatrice, ricciola, sarago, sardina, scampi, seppie, totani, gamberetti, granchio, aragoste, triglie, sgombri, sogliola, spigola,

Frutta e verdura di stagione: cosa comprare a luglio

Luglio è il momento d’oro per la frutta. Le albicocche giungono al loro grado ottimale di maturazione e arrivano anche le susine, conosciute per le proprietà lassative e diuretiche. Finalmente arrivano le ciliegie. Controllate che abbiamo il picciolo. Famosa perché la più dolce, la varietà di Vignola, color rosso scuro.

frutta e verdura di stagione

I fichi e l’anguria prendono il posto delle ultime fragole. I fichi fioroni, detti anche primaticci, maturano in giugno e in luglio mentre i forniti sono quelli di agosto. Arrivano anche il melone e le pesche.

Con tutta questa frutta si possono fare dei frullati e degli smoothie, aggiungendo gelato, miele e spezie varie.

Ma anche l’offerta di verdure è abbondante: spuntano le melanzane, i pomodori e i peperoni, e anche i cetrioli. Insomma una carrellata di colori e allegria che farà senz’altro bene al nostro buonumore e soprattutto alla nostra dieta. Perché mangiare cibi sani è consigliato da tutti. E la verdura cruda ancora di più.

Luglio è anche il mese del pesce azzurro: acciughe, sardine, sgombri, triglie ma anche , dentici, naselli, occhiate, ma anche totani e seppie. Contengono antiossidanti, vitamine e proteine nobili a basso contenuto di grassi e lipidi. Aiutano a digerire grazie alla presenza di sali alcalini.

Tuttavia, a differenza della carne che può essere consumata anche a distanza di qualche giorno, il pesce, soprattutto col caldo, ha vita breve e va mangiato nell’immediato. Meglio assicurarsi che il prodotto non sia congelato e che presenti un colore azzurro vivido. Andare per mercati è un’usanza che abbiamo perso eppure molte delle migliori spese si fanno nei mercati rionali piuttosto che fra gli scaffali monocratici dei supermercati. E non solo si fanno ottimi affari ma anche buone amicizie.

LUGLIO
FRUTTAsusine, fragole, nespole, pesche, ciliegie, lamponi, ribes, mirtilli, nespole, amarene, albicocche, fichi, angurie ed il melone
VERDURAaglio, rucola, rabarbaro, cetrioli, melanzane, zucchine, peperoni, patate novelle, barbabietole, carote, sedani, piselli, lattuga, pomodori, fagiolini, ravanelli
PESCEalici, cefalo, gallinella, mormora, dentice, nasello, occhiata, orata, triglie, sarago, sardina, sogliola, spigola, tonno, pesce spada, ricciola, scampi, gamberetti, granchi, totano, vongole veraci

Frutta e verdura di stagione: cosa comprare ad agosto

Basta andare nel reparto frutta o verdura di un supermercato, dal fruttivendolo o in un mercatino rionale per scoprire quante prelibatezze ci offre il mese più caldo dell’anno.

La parte del leone la fa la frutta, che anche ad agosto è varia e succulenta. Ed aiuta a rinfrescarsi e idratarsi. Quindi, largo all’anguria, ciliegie, albicocche, e frutti di bosco. Arrivano anche more e fichi.

Inutile ricordare quante proprietà racchiuda la frutta, un vero toccasana per la nostra salute e per la nostra linea, infatti contiene molta acqua, quindi sazia e ha poche calorie. Inoltre, grazie ai suoi zuccheri semplici, veloci da assimilare, fornisce subito energia e permette di fare il bagno dopo poco tempo dal pasto.

Ricche in vitamine e antiossidanti, proteggono l’organismo mentre l’alta percentuale di potassio ed il basso contenuto di sodio rende la frutta ideale per mantenere bassa la pressione e preservare il cuore.

In questo periodo sono mature anche numerose varietà di verdure estive tra cui le melanzane, peperoni, pomodori, cetrioli. Ed è bene farsi una bella scorpacciata ora piuttosto che farsi venire la voglia in inverno, quando molte sapranno ‘di plastica’ perché colte ancora acerbe o coltivate in serre riscaldate. Questi ortaggi fanno molto bene perché contengono vitamine e sali minerali. E ce ne sono di diverse varietà tipiche delle varie regioni d’Italia.

Ma attenzione alla loro conservazione. Specialmente con il caldo, possono rapidamente marcire. Quindi ricordatevi di tenerla in frigo, nel comparto basso a 5-8 °. Non durano più di 2-3 giorni dall’acquisto.

AGOSTO
FRUTTAalbicocche, pesche, susine, anguria, melone, ciliegie, lamponi, mirtilli, more, ribes, fichi e fichi d’india, nespole, uva
VERDURAaglio, rucola, rabarbaro, cetrioli, melanzane, zucchine, peperoni, patate novelle, barbabietole, carote, sedani, piselli, lattuga, pomodori, fagiolini, ravanelli
PESCEalici, cozze, pannocchia, dentice, sogliola, gallinella, nasello, orata, spigola, pesce spada, passera di mare, sardina, sgombro, triglia,

Frutta e verdura di stagione: cosa comprare a settembre

Settembre è il mese dell’uva. Si può scegliere fra le varietà da tavola bianca e nera. Sono entrambe ottime sia a complemento dei pasti che come spuntino al posto delle ‘famigerate’ merendine. Famosa è la dieta dell’uva, ma si possono ricavare deliziose marmellate.

FOCUS: La sporca dozzina: chi tra frutta e verdura assorbe maggiormente i pesticidi

settembre possiamo ancora consumare frutti estivi come i fichi, il melone, e le susine.

frutta e verdura di stagione

A settembre tornano anche broccoli, cavoli e la zucca.

Quanto al pesce, i nostri mari continuano a offrire alici, ma si arricchiscono di rombi, ricci e muggini, mentre tornano le mazzancolle, i moscardini ed i clamari.

SETTEMBRE
FRUTTApere, mele, kiwi, albicocche, anguria, melone, lamponi, mirtilli, more, ribes, fichi e fichi d’india, nespole, uva
VERDURApatate, pomodori da sugo, zucchine, melanzane, peperoni, fagiolini, cavolfiori, finocchi, zucca, cime di rapa, spinaci, porcini, finferli, trombette dei morti, tartufi
PESCEalici, gattuccio di mare, mormora, passera di mare, pesce spada, ricciola, occhiata, rombo, spigola, sogliola, triglia, muggini, pannocchie, ricci, seppie, calamari, moscardini, mazzancolle, vongole veraci

Frutta e verdura di stagione: cosa comprare ad ottobre

Ottobre è il mese delle castagne. Per chi ha la possibilità di andare in collina, sarà l’occasione giusta per raccoglierle e fare delle belle passeggiate all’aria aperta. Si possono fare diversi piatti dolci e salati: a partire dalla farina si otterrà pasta e pane, oppure si utilizzano i frutti per farsi il classico montebianco, frittelle e, se siete capaci, anche i marron glacé, senza dimenticare le caldarroste… 

Con le prime piogge, ottobre si presta alla raccolta dei funghi. Se volete provare a cercarli, ricordatevi di essere accorti, ci sono molte varietà velenose che si confondono con quelle commestibili. Fateli controllare da un esperto, alla farmacia dei paesi di montagna o dal servizio sanitario locale e seguite la nostra guida ai funghi velenosi. Negli ultimi tempi gli enti locali hanno imposto l’obbligo di un tesserino per la raccolta funghi, quindi informatevi bene, prima di partire, perché potreste incorrere in multe salate.

La frutta di ottobre si arricchisce pure dei cachi e melograni.

Per le verdure, dite invece addio a cetrioli, zucchine, melanzane e peperoni, per dare il benvenuto ai cavoli e alla zucca, con cui fare una buonissima vellutata di zucca.

Tornano pesci come l’ombrina, il cefalo, la cernia ed il dentice.

OTTOBRE
FRUTTAmele, kiwi, cachi, mandarini, clementine, limoni, melograni e castagne
VERDURAradicchio, cavolfiore, broccoli, broccolo romanesco, verza, cavolo portoghese e cavolo nero, cavolo cappuccio, cime di rapa, cicoria catalogna, zucca, olive, funghi, tartufi e noci. finocchi, zucca, porcini, finferli, trombette dei morti, tartufi
PESCEalici, gattuccio di mare, mormora, nasello, passera di mare, pesce spada, tonno, dentice, cernia, cefalo, ombrina, ricciola, orata, occhiata, rombo, spigola, sogliola, sarago, sardina, triglia, pannocchie, moscardini, seppie, calamari, moscardini, mazzancolle, vongole veraci

Frutta e verdura di stagione: cosa comprare a novembre

Novembre è il mese della vitamina C: arrivano arance, mandarini, clementine e kiwi. In particolare,  le arance rosse siciliane contengono il 40% in più di vitamina C rispetto agli altri agrumi. Se potete preferite le arance nostrane a quelle provenienti da altri paesi come la Spagna o il Marocco. Le nostre sono IGP e le aziende italiane, negli ultimi tempi, hanno investito molto nel ridurre l’impatto ambientale in fase di produzione.

Questo mese arrivano sulle nostre tavole tanti tipi di verdure: prima di tutto le crucifere, poi ci sono i primi carciofi, quelli spinosi, e le patate.

frutta e verdura di stagione

Anche il mare a novembre è ricco di varietà di pesci. Sono tornati i moscardini, i polpi, i calamari e le mazzancolle, tra i pesci di taglia media arriva il pagello, l’occhiata e l’ombrina.

NOVEMBRE
FRUTTAarance, mandarini, clementine, limoni, uva, mele, kiwi, cachi e castagne
VERDURAcavoli, verze, cime di rapa, broccoli, broccoli romaneschi, cavolfiori, carciofi spinosi, patate, finocchi, funghi, tartufi, vino novello e olio
PESCEalice, cernia, dentice, gallinella, gattuccio, cefalo, mormora, rombo, nasello, occhiata, ombrina, orata, pagello, spigola, sogliola, triglia, sardina, pannocchie, polpo, seppie, moscardini, calamari, clalamaretti, mazzancolle, vongole

Frutta e verdura di stagione: cosa comprare a dicembre

Per alcuni di noi dicembre è il mese più bello dell’anno perché arriva il Natale, si prendono le ferie e si mangia a volontà senza sentirsi tanto in colpa. Ci penserà l’Epifania a portare via la voglia di cibi calorici. Quindi, con molta probabilità, a dicembre il nostro carrello della spesa sarà più pieno del solito.

Avremo voglia di comprar dolci, ma ricordiamoci della frutta di stagione. A dicembre c’è una bella varietà di frutta ricca di vitamina C e troviamo tutte le differenti varietà di mele.

Troviamo le più buone verdure invernali come i cavoli e le verze, da usare nelle zuppe, con l’aggiunta di cereali. Da Nord a Sud se ne prepara almeno una versione diversa per regione. Arrivano anche le barbabietole rosse e il sedano.

Il mare è ricco di pesce anche a dicembre, Non facciamoci mancare 2-3 porzioni a settimana.

uva, arance, mandarini, clementine, limoni, kiwi, cachi, castagne

carote, carciofi, sedano, cicoria, radicchio, indivia, cime di rapa, cavoli neri, cavolfiori, verze, broccoli e broccoli romaneschi, porri, finocchi, spinaci, ravanelli, barbabietola, funghi, fagioli, zucca,

alici, sardine, sgombro, triglie, calamari e calamaretti, moscardini, seppie, mazzancolle, polpo, vongole veraci

sogliola, spigola, cefalo,dentice, nasello, orata, pagro, sarago, tonno rosso, gattuccio di mare, rombo

DICEMBRE
FRUTTAuva, arance, mandarini, clementine, limoni, kiwi, cachi, castagne
VERDURAcarote, carciofi, sedano, cicoria, radicchio, indivia, cime di rapa, cavoli neri, cavolfiori, verze, broccoli e broccoli romaneschi, porri, finocchi, spinaci, ravanelli, barbabietola, funghi, fagioli, zucca
PESCEalici, sardine, sgombro, triglie, calamari e calamaretti, moscardini, seppie, mazzancolle, polpo, vongole veraci, sogliola, spigola, cefalo,dentice, nasello, orata, pagro, sarago, tonno rosso, gattuccio di mare, rombo

Ma la frutta e verdura di stagione quando matura realmente?

Ecco un video pubblicato dalla Rete civica Modena su Youtube con una serie di interviste realizzate al mercato del contadino di via Albinelli, sempre a Modena, chiedendo alla gente quando maturano la frutta e la verdura di stagione realmente, senza cioè avere a disposizione prodotti importati.

E voi sapete effettivamente quando è la stagione? Guardate questo video sulla filiera corta se diteci se sapreste rispondere…

Il mondo del biologico

Se amate frutta e verdura a chilometri zero ed organiche ed il mondo del biologico non potete perdervi la nostra fanpage dedicata al bio, Biologico che passione!

Sempre sul tema alimentazione naturale e del biologico, eccovi tutti i riferimenti all’interno del mondo tuttogreen.it:

Ora avete veramente tutti i riferimenti per una spesa più sostenibile, sta a voi applicarli!

Outbrain

{ 2 comments… read them below or add one }

Rossella maggio 24, 2016 alle 5:02 pm

salve Silvana, per qualche mese troverai indicazioni anche sulla stagionalità del pesce ma in generale privilegiamo ricette vegetariane e quindi ci concentriamo prevalentemente su frutta e verdura.

Un saluto

Rispondi

silvana ruscica novembre 9, 2013 alle 4:32 pm

Grazie per i bei suggerimenti, spero che vogliate integrare con la spesa per il pesce, mese per mese, con riguardo al ciclo delle specie, preferendo le più abbondanti, salutari ed economiche.

Rispondi

Leave a Comment