Cibi alcalinizzanti: elenco e proprietà

di Erika Facciolla del 30 maggio 2016

Andiamo a scoprire insieme quali sono i principali alimenti alcalinizzanti ed i loro benefici per l’organismo

I cibi alcalinizzanti o alcalini comprendono tutti quegli alimenti – come frutta e vegetali – i cui residui non metabolizzati dall’organismo presentano un pH basico.

Seguire una corretta dieta vuol dire riportare il pH verso la giusta alcalinità e riequilibrare la salute di tutto l’organismo,  ritrovando  così un il naturale benessere.

Vediamo insieme come riuscirci con la nostra guida ai cibi alcalinizzanti

Uno dei problemi legati all’alimentazione moderna è l’effetto acidificante che alcuni alimenti tendono ad avere sull’organismo.

Non si tratta di semplice teoria, ma è scientificamente provato che il consumo di cibi confezionati, raffinati e trasformati, come delle proteine animali e degli zuccheri può aumentare il rischio di malattie infiammatorie, cardiovascolari e favorire l’insorgenza di tumori.

Per queste ragioni, è importante introdurre nella dieta di ogni giorno cibi alcalinizzanti, vale a dire alimenti in grado di riportare il pH su livelli più equilibrati di alcalinità e acidità.

Cibi alcalinizzanti proprietà

Come abbiamo anticipato, una corretta alimentazione deve prevedere l’introduzione di cibi alcalinizzanti e la riduzione dei cibi acidificanti per preservare l’equilibrio e il benessere di tutto l’organismo.

In percentuale, la dieta dovrebbe prevedere l’80% di cibi alcalinizzanti – come vegetali, frutta fresca, succhi di frutta, tuberi, noci e legumi – e il 20% di cibi acidificanti, limitando il consumo di alimenti come cereali, carni, formaggi, alcolici e cibi molto salati.

cibi alcalinizzanti - patate

Cibi alcalinizzanti: Le patate sono alcaline specie se mangiate con la buccia

Anche se molte persone non credono in questa teoria e neanche nelle evidenze scientifiche poste nel corso degli anni a supporto della sua validità, gli alimenti alcalinizzanti sono indubbiamente preferibili e più salutari e le loro proprietà benefiche sulla salute umana sono provate da studi autorevoli.

Partendo, quindi, da quella che a scanso di equivoci potremmo definire una ‘presunta utilità’ di una dieta alcalinizzante, la principale utilità di alcuni cibi a bassa acidità favorirebbe il corretto equilibrio dell’organismo, basato su un rapporto acido-basico molto delicato.

Quando questo fragile equilibrio viene modificato, il pH si altera e ci si espone a fenomeni degenerativi che colpiscono le cellule (le cosidette malattie da degenerazione cellulare), disturbi cardiovascolari e stati infiammatori cronici.

cibi alcalinizzanti

L’Avocado

I cibi alcalinizzanti, in generale, hanno proprietà antinfiammatorie, disintossicanti, antiossidanti, energizzanti e rinvigorenti. Sono inoltre ideali per assicurare al corpo il giusto apporto di fibre, sali minerali e vitamine.

Ne consegue che i benefici di un’alimentazione che tende al corretto equilibrio tra alcalinità e acidità sono così riassumibili:

  • Rafforzamento del sistema immunitario
  • Miglioramento delle funzioni digestive ed intestinali
  • Effetto detox
  • Prevenzione dell’invecchiamento cellulare

Cibi alcalinizzanti elenco

I cibi alcalinizzanti favoriscono i giusti processi biochimici nel nostro organismo e sono ricchi di vitamine e sali minerali. Rientrano fra questi frutta e verdura di stagione, oli vegetali, semi oleosi e frutta secca. In generale sono considerati alcalinizzanti i seguenti alimenti:

cibi alcalinizzanti

Per il suo effetto alcalinizzante, 200 grammi di succo di limone al giorno aiutano a risolvere gli stati di acidosi

Tra questi, i cibi particolarmente alcalinizzanti sono i seguenti:

uva

L’uva è un potente alcalinizzante naturale

10 cibi alcalinizzanti da mangiare quotidianamente

  1. Barbabietole, rape, carote, ravanelli  hanno un effetto alcalinizzante sul corpo. Inoltre, sono ricchi di sali minerali e fibre e possono essere consumati crudi che cotti praticamente ogni giorno.
  2. Tutte le varietà di cavoli, broccoli e cavolfiori, se di stagione, possono essere consumati in grandi quantità. Oltre a riportare il pH sui giusti livelli di alcalinità, rinforzano il sistema immunitario e migliorano la digestione.
  3. Spinaci e bietole sono tra le verdure a foglie verde più indicate nelle diete alcalinizzanti. Anch’essi contengono fibre, minerali e vitamine, necessari al benessere quotidiano del nostro organismo.
  4. Noto per essere l’antibiotico naturale per eccellenza, l’aglio è un formidabile alcalinizzante, ha proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e contribuisce ad una buona disintossicazione dell’organismo.
  5. Forse non tutti sanno che i limoni, a dispetto del loro sapore acido, sono tra gli alimenti più alcalini disponibili in natura. L’effetto alcalinizzante si verifica una volta che il limone si trova nell’organismo: è per questo motivo che molte diete consigliano l’assunzione di una tazza di acqua e succo di limone al mattino, prima di fare colazione.
  6. Il cetriolo è un ortaggio alcalino molto buono e fresco, sopratutto d’estate visto che l’apporto d’acqua di acqua che assicura è pari al 95% del suo peso. Questo gli conferisce proprietà idratanti e antiossidanti davvero eccezionali.
  7. Al pari del cetriolo, anche il sedano, consumato crudo o in pinzimonio, offre una buona dose di vitamina C ed è uno spuntino ideale per chi segue diete ipocaloriche.
  8. Tra la frutta, le mele sono in assoluto le più consigliate per riportare il giusto equilibrio tra alcalinità e acidità nel corpo. Inoltre forniscono molte fibre, sopratutto se mangiate con la buccia, e favoriscono la regolarità intestinale. Meglio, ovviamente, se di provenienza BIO.
  9. L’avocado è uno dei super-food più apprezzati per le sue molteplici virtù. E’ricchissimo di acidi grassi essenziali, come gli Omega3, ed è considerato un eccellente alcalinizzante del pH umano.
  10. Chiudiamo con l’uva, un concentrato naturale  di acqua, sali minerali, vitamine e antiossidanti come il famoso resveratrolo. La celebre cura dell’uva consiste proprio in una dieta a base di uva intera o succo da consumare quotidianamente per 3 giorni. Serve a depurarsi, disintossicarsi e sfruttare il potere alcalinizzante del frutto.

Che crediate o meno ai benefici di una dieta così concepita, l’efficacia dei cibi alcalinizzanti per il benessere di tutto il corpo sembra facilmente intuibile: tutti gli alimenti citati sono fonti inesauribili di nutrienti preziosi per la nostra salute e costituiscono la base di un’alimentazione sana e naturale.

Ecco altri articoli interessanti da leggere sul tema dell’alimentazione naturale:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *