Yoga e mente

Tutto sul diaspro rosso in cristalloterapia, la pietra che favorisce la circolazione e dona risolutezza

Il diaspro è una pietra appartenente al gruppo dei quarzi, semi preziosa, solitamente di colore rosso fuoco che ricorda il colore del sangue, ma si trova in natura in diversi colori che la rendono più o meno pregiata. Il colore rosso determina la combattività e la risolutezza e la resistenza fisica in chi la indossa. Il colore ricorda il sangue e infatti questa pietra aiuta la circolazione sanguigna.

Tutto sul diaspro rosso in cristalloterapia, la pietra che favorisce la circolazione e dona risolutezza

Diaspro: il minerale 

Il diaspro è una roccia sedimentaria formata da un unico minerale, composta da quarzo, e contenente anche alcune impurità, solitamente composti di ferro che attribuiscono alla roccia il colore.

Si crea con il deposito di silice nelle rocce sabbiose o argillose: la silice con il tempo diventa quarzo, le particelle della sabbia e dell’argilla restano intrappolate e donano al quarzo i caratteristici disegni.

Origini e giacimenti 

L’origine della parola deriva dagli antichi persiani che con questo termine indicavano tutti i quarzi.

Oggi il diaspro è conosciuto commercialmente con il nome di zultanite.

Questo termine deriva dal nome del giacimento di diaspro situato in Turchia in Anatolia, dove si trova un minerale di alta qualità tanto da diventare prezioso.

Tipi di diaspro 

La presenza di alcuni minerali come il ferro permette a questo quarzo di assumere diverse colorazioni. l’elemento che permette al diaspro di assumere varie tonalità cromatiche. Esiste infatti il diaspro rosso, bruno, giallo, verde e quello color sabbia oltre ad altre colorazioni meno frequenti. Vediamo le più note tipologie di diaspro:

  • rosso – anche conosciuto come silex – prende il colore dalla presenza di ossido di ferro. Varia dal rosso al terracotta. Agisce sul primo chakra e aumenta la resistenza, la forza vitale e l’aura. Veniva usato in passato per i riti sacri che permettevano l’unione con gli spiriti della terra.
  • bruno anche detto turitella può contenere al suo interno gusci di lumaca pietrificati.  Questo diaspro è connesso alla terra e dona stabilità ed equilibrio.
  • giallo che promuove e stimola la vivacità e la tenacia con le proprie azioni: è considerata la pietra dell’amicizia.
  • verde deve il suo colore alla presenza di silicato di ferro. Questa variante è rara. Veniva utilizzata per proteggere dai fantasmi, i cattivi pensieri e l’infertilità.
  • sabbia, è una pietra particolare che sembra avere rappresentare dei paesaggi disegnati nella sabbia. Serve ad aumentare la creatività. Si pensava che ogni disegno del quarzo racchiudesse un messaggio importante per la persona che lo possiede.

Varianti colori più rare 

Ci sono anche colorazioni più rare:

  • nero: è molto raro. Si dice che protegga dalle maledizioni e aiuti ad avere i sogni profetici.
  • blu: ricco di sfumature è considerato un perfetto antistress.
  • brecciato di colore mattone perchè contiene ematite, dona stabilità emotiva dopo una crisi.
  • dalmata: rara pietra dal colore grigio con macchie scure, come il mantello del dalmata, dona protezione e felicità e allontana lo scetticismo.
  • viola: è altamente spirituale, permette di lavorare con le divinità stimolando il settimo chakra, dona saggezza e autorità.
  • multicolore: è in sintonia con tutti i chakra, riesce ad equilibrare il corpo e la mente.

Dove si trova 

Si trova in commercio con facilità e non costa molto. Si può acquistare in gioiellerie o negozi specializzati in minerali oppure online.

Alcune tipologie di diaspro come quello sabbia, quello verde, quello dalmata sono più rare e quindi hanno un prezzo superiore.

Diaspro rosso: le proprietà 

Ha molte proprietà terapeutiche che aiutano il corpo, la mente e viene utilizzato anche come pietra per la meditazione.

In linea generale è utile se si punta a migliorare la digestione e a ridurre i problemi che coinvolgono l’intestino. Si può usare per rinforzare il corpo e mantenerlo in equilibrio con l’ambiente stesso.

Benefici per il corpo 

Questa pietra di colore rosso interviene positivamente sulla circolazione sanguigna, mentre quella gialla è perfetta se volete attivare il vostro sistema immunitario. Quella verde invece serve a disintossicare il corpo e ridurre le infiammazioni.

In generale, qualunque sia il suo colore:

  • calma la nausea, stimola il fegato, la vescica biliare e i reni.
  • regola il sistema gastrico e dona equilibrio al sistema endocrino.
  • aiuta ad avere una migliore ossigenazione del sangue, che attiva la vitalità fisica e aiuta la rigenerazione dei tessuti, ed è indicato per coloro che hanno difficoltà ad assimilare il ferro.
  • ha un’azione antipiretica e sostiene il sistema immunitario
  • regolarizza il ciclo mestruale e riduce le nausee nei primi mesi di gravidanza, facilita il parto infondendo maggior forza nella partoriente. Viene usato da chi desidera avere un figlio perché aumenta la fertilità e può essere usata dall’uomo per rigenerare gli spermatozoi.
  • cura i problemi alle tube uterine, fibromi uterini, polipi e mestruazioni dolorose
  • aumenta il rendimento muscolare e infonde resistenza fisica

Diaspro

Benefici per la mente 

Ha poteri anche per la mente. In generale, aiuta a mantenersi onesti anche quando le circostanze della vita tentano di indurci in una strada sbagliata. Dona il coraggio necessario per affrontare le sfide e i compiti della vita, stimola la combattività ma anche la volontà di prendere le decisioni giuste anche se non piacciono.

A seconda dei colori, ha diverse azioni benefiche specifiche sulla mente:

  • rosso aiuta ad aumentare la tenacia.
  • verde protegge e aiuta a tenere lontani i cattivi pensieri.
  • marrone aumenta la creatività.

Benefici per lo spirito 

Sullo spirito esercita vari poteri. In generale aiuta a mantenere alta un’indole tenace, così da portare avanti fino in fondo i propri scopi.

Ha varie proprietà sui chakra: armonizza il primo chakra (rivitalizza le funzioni dell’organismo) e il secondo chakra, i vortici delle mani, protegge i chakra inferiori e tonifica i chakra della colonna vertebrale.

In base al colore in dettaglio stimola e sprigiona vari tipi di energia:

  • rosso in particolar modo, grazie alla sua energia dinamica e aumenta anche la forza vitale e va a rafforzare l’aura.
  • verde protegge dai fantasmi, quello color sabbia offre messaggi importanti sul futuro, il presente e il passato.
  • nero stimola i sogni profetici.
  • multicolore va usato durante i trattamenti di cristalloterapia per armonizzare tutti quanti i chakra.

Come usare il diaspro 

Si può utilizzare in diversi modi che permettono di beneficiarne per diversi motivi:

  • indossato è un forte antistress e tiene lontano le energie negative
  • vicino al letto fa riposare bene e tiene lontani gli incubi
  • indossato come bracciale aiuta a combattere i vizi come il fumo o l’alcol e a purificarsi
  • come cristallo da meditazione allinea le energie dei chakra e facilitare anche i viaggi astrali
  • in mano durante il parto per alleviare i dolori e facilitare il parto.

Inoltre, potete usarlo per casi specifici di malattie fisiche e mentali:

  • gotta tenere la pietra sulla zona da trattare finché non diventa calda
  • agitazione mettere la pietra nella parte sinistra dell’addome per rallentare le palpitazioni
  • bulimia stretto in mano o tenuto in tasca in caso di bisogno

diaspro

Elisir di diaspro 

Si può assumere l’elisir per migliorare l’udito e la vista oppure per combattere malattie intestinali, digestivi, stipsi, diarrea, stitichezza, acidità di stomaco, nausea, flatulenza, problemi al fegato, bile, calcoli biliari, capillari fragili, emorragie, emorroidi e problemi di sovrappeso e calcoli.

Ricordiamo che gli elisir conservano le vibrazioni dei cristalli da cui provengono: si prepara lasciando la pietra grezza in infusione nell’acqua. A volte si utilizza il brandy.

Diaspro e feng shui 

Questo quarzo, in ogni variante colore, può essere utilizzato nel feng shui.

  • marrone è consigliato nelle stanze del riposo, rappresenta l’energia del legno e porta abbondanza nella casa, ma anche equilibrio e stabilità.
  • verde si dovrebbe posizionare nelle camera da letto dei bambini: dona l’energia dell’inizio e della crescita.
  • giallo va invece posizionato al centro di una stanza e porta armonia nell’ambiente.

Diaspro rosso: come purificare e caricare 

Si purifica e carica con sale, acqua, fiori di Bach, luce solare, drusa, terra, piramide, punte di quarzo ialino drusa, reiki, disimpregnatore. Da evitare la luce lunare.

Diaspro rosso e segno zodiacale 

Il segno zodiacale associato è l’Ariete. Essendo un segno di fuoco i nati sotto il segno dell’Ariete sono forti e vitali, permalosi e irrazionali.

In cristalloterapia, all’Ariete si associano tutte le pietre dalle sfumature rosse, quindi anche il rubino, l’ematite, la corniola. Questo cristallo dona all’Ariete sicurezza, aiuta a superare il senso di colpa e rafforza l’onestà.

Diaspro: leggende e storia 

Gli egiziani sostenevano che rosso fosse l’emblema del sangue della dea Iside

Per greci e romani questa pietra era sacra: le si attribuiva, infatti, il potere di provocare la pioggia se opportunamente pregata.

Per gli sciamani degli indiani d’America era considerata come una protezione e la usavano durante le proprie pratiche magiche.

Secondo gli Ebrei il diaspro è la dodicesima pietra incastonata nella corazza indossata dal Sommo Sacerdote.

Nel Medioevo il diaspro rosso era considerato la pietra dei guerrieri.

Secondo una leggenda se una persona indossa sin dalla sua infanzia un diaspro, viene protetto dai fantasmi e dalla morte per annegamento. E’ anche un prezioso portafortuna per vedere i propri desideri realizzati.

ScriBio

Siciliana di nascita (1970) e milanese di adozione dal 1988. Ha svolto tanti lavori e per ognuno di essi ha dato il meglio con passione e voglia di imparare. Fino al 2011: licenziata, separata, due figli. Anno della svolta: seguire la sua attitudine, la scrittura. Inizia per caso a lavorare come free lance per una casa editrice milanese specializzata in riviste tecniche. Scrive di edilizia e architettura per Imprese Edili e viene attirata dal mondo della bioedilizia e dell’architettura sostenibile (collabora anche con architetturaecosostenibile.it). Arriva la digitalizzazione, le riviste sono quasi totalmente online: si specializza e anche oggi continua a tenersi aggiornata, non smettendo mai di ascoltare, guardare e imparare.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close