Betulla: tutti i benefici e le proprietà di questa pianta

di Eryeffe del 29 settembre 2016

Scopri tutti i benefici e proprietà della betulla e come preparare tisane ed infusi a base di betulla

Il nome botanico è betula pendula ma tutti noi la consociamo semplicemente come betulla, specie arborea capace di raggiungere notevoli altezze dalla chioma rada e leggera , grandi foglie triangolari, tronco snello dalla corteccia biancastra e sottile. Diffusa in Europa e in Asia settentrionale, la betulla è presente in Italia soprattutto nelle zone alpine che custodiscono maestosi boschi puri, ma anche in Lombardia, Piemonte, nell’Appennino settentrionale e perfino sull’Etna.

La storia
La tradizione che caratterizza la pianta della betulla è una delle più complesse, longeve e intimamente connesse alla vita dell’uomo sulla terra. Per i popoli slavi è un simbolo da tutelare, nonché albero associato alla leggenda delle Rusolski, le bellissime ninfe degli stagni e dei laghi. La betulla è anche l’albero sacro delle popolazioni siberiane che da sempre la considerano Axis Mundi, pilastro cosmico.

Anche Plinio, sei suoi scritti, cita la betulla affermando che con il suo legno di facevano ‘ai magistrati i fasci che tutti temono, e ai panierai i cerchi e le coste necessari per la fabbricazione di panieri e cestini“. In epoca medievale, invece, l’acqua di betulla era considerata un vero antidoto contro i calcoli urinari, tanto che da allora la sua fame si diffuse in tutto il Vecchio Continente e venne ufficialmente proclamata “pianta renale d’Europa“.

Leggi anche: Fiori belli … e buoni da mangiare!

Le proprietà
Tra le tante proprietà di questa pianta (foglie e linfa) spiccano quelle depurative, drenanti, detossinanti, diuretiche, antinfiammatorie e analgesiche.

Le foglie sono quelle più utilizzate in fitoterapia per la loro azione diuretica e drenante che favorisce la cura di molti inestetismi della pelle come la cellulite, ma anche di patologie a carico dell’apparato urinario come cistiti e altre affezioni.

Dalla linfa di betulla, inoltre, si estrae il gemmo derivato ricco di principi attivi dalle spiccate proprietà analgesiche e antinfiammatorie.

tisana

Tisana di foglie di betulla

La tecnica con cui si estrae la preziosa linfa è veramente particolare e merita di essere descritta. Il periodo di raccolta è la prima decade del mese di marzo, all’inizio della primavera, quando sulla parte esposta a sud delle betulle più adulte si praticano dei fori a circa un metro da terra profondi 2/5 centimetri, leggermente obliqui. A questo punto si introducono dei tubicini che consentiranno al liquido di defluire in appositi recipienti collocati ai piedi dell’albero. Il sistema è molto efficace, basti pensare che un tronco di 50 cm di diametro fornisce 3-4 litri di linfa in soli 4 giorni…

La ricetta
Prestando sempre la massima attenzione all’interazione con altri farmaci, il modo più naturale per assumere la betulla è l’infuso.

infuso betulla

Benefici e proprietà della betulla si hanno assumendola come infuso

Basterà lasciare in infusione per 10 minuti 1 cucchiaio di foglie in una tazza d’acqua bollente e bere per due volte al giorno lontano dai pasti.
Per una tisana dall’effetto diuretico a base di equiseto e betulla, invece, vi serviranno anche:

  • 40 gr di sommità di equiseto
  • 20 gr di barbe di mais
  • 20 gr di foglie di betulla
  • 10 gr di foglie di frassino
  • 10 gr di peduncoli di ciliegie
  •  1 litro d‘acqua

Preparazione.

  • Mescolate tutto e conservate in un contenitore di vetro chiuso al buio.
  • Per preparare la tisana prendete 2 cucchiai rasi di questo miscuglio di erbe e metteteli in un filtro per té
  • Ponete il filtro in infusione nell’acqua bollente.
  • Bevetene una tazza al mattino e una alla sera. La sua efficacia è garantita.

Scopri le proprietà di queste piante:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *