Bellezza naturale

Tutto sulla bava di lumaca e i suoi utilizzi in cosmetica

Come si estrae, che principi benefici avrebbe per la pelle e controindicazioni

Andiamo alla scoperta delle presunte proprietà beneefiche della Bava di lumaca per la pelle.  Il segreto della vera bellezza? Niente bisturi, creme di dubbia composizione o make-up miracolosi, tutto quel che vi serve  potrebbe trovarsi nella bava di lumaca, con buona pace degli schizzinosi.

Tutto sulla bava di lumaca e i suoi utilizzi in cosmetica

Un estratto del tutto naturale che negli ultimi tempi è diventato la base di molti trattamenti di bellezza e preparazioni cosmetiche, molto efficaci, a quanto pare, nella cura dei principali inestetismi cutanei come acne, smagliature, rughe e perfino per cicatrici.

I prodotti cosmetici che contengono bava di lumaca sembrano assicurare risultati reali e rapidi a chi li utilizza poiché ricchi di vitamine e principi attivi. Vi segnaliamo lacido glicolico che aiuta a prevenire l’invecchiamento della pelle, stimola la naturale rigenerazione dei tessuti cutanei, aumenta l’elasticità e il tono della pelle prevenendo la formazione di borse e occhiaie e favorisce la produzione di collagene.

Del resto, le stesse lumache utilizzano questa preziosa secrezione per agevolare il movimento, evitare il congelamento durante i mesi più freddi, mantenere la giusta temperatura e umidità corporea in estate e riparare immediatamente le lesioni provocate dall’attrito con le superfici più ruvide.

In pratica, ciò che le lumachine producono è un vero e proprio scudo protettivo che la natura ha donato loro per difendersi e adattarsi al meglio all’ambiente esterno ma che anche noi umani potremmo utilizzare per prenderci cura della nostra pelle.

Vediamone le applicazioni ed i principali benefici, il condizionale però è ancora d’obbligo sulla reale efficacia come vedremo

Quali sono gli utilizzi della bava di lumaca in cosmetica?

E’ utilizzata in molti prodotti cosmetici come creme, sieri, maschere, lozioni e oli per la pelle. Alcune delle proprietà che le si attribuiscono sono:

  • Idratazione:  contiene acido glicolico, che aiuterebbe a idratare la pelle.
  • Rigenerazione cellulare: ha un alto contenuto di collagene, elastina e acido glicolico, che aiuterebbe a rigenerare la pelle.
  • Anti-invecchiamento:  contiene una sostanza chiamata allantoina che potrebbe essere efficace a lenire la pelle e a prevenire i segni dell’invecchiamento.
  • Anti-acne: ha proprietà antibatteriche e cicatrizzanti, che possono aiutare a ridurre i brufoli e a migliorare l’aspetto delle cicatrici da acne.
  • Nutrizione: contiene vitamine e minerali essenziali per la pelle, come la vitamina E e il selenio che aiutano a nutrire e a proteggere la pelle.

Va detto comunque che è necessaria ulteriore ricerca per confermare l’effettiva efficacia di questi benefici sulla pelle.

Bava di lumaca:interamente naturale

Come si utilizza

Trasformata in crema o gel, la bava di lumaca è diventata l’ultimo trend in fatto di bellezza grazie alle sue presunte proprietà lenitive, idratanti e rigenerative che ne fanno un unguento naturale davvero molto popolare.

Cosa contiene la bava di lumaca di efficace

Vediamo i principali benefici contenuti in questa sostanza.

  • L’allatonina, che è un potente cicatrizzante naturale che stimola la naturale formazione di cellule epiteliali, previene l’invecchiamento cutaneo e i radicali liberi;
  • I mucopolisaccaridi, i principali componenti della bava stessa che a contatto con l’acqua formano una sostanza gelatinosa e viscida dall’alto potere idratante e lubrificante. Se per le lumache questa sostanza è fondamentale per ‘scivolare’ meglio da una superficie all’altra e proteggersi dall’attacco di batteri e funghi, per l’uomo potrebbe rivelarsi altrettanto preziosa per favorire l’assorbimento cutaneo di sostanze benefiche e proteggere la pelle da smog e freddo;
  • Il collagene presente nella bava di lumaca è stimolato, come detto, dall’acido glicolico. Si tratta di un componente fondamentale della pelle umana la cui produzione, con il passare del tempo, tende diminuire dando luogo a una  riduzione del tono e del turgore naturale della pelle;
  • Altrettanto importante per combattere i segni del tempo, è l’elastina, che, unita al complesso vitaminico (A, C, E) di cui la bava di lumaca è ricca e all’acido glicolico, consente di mantenere la pelle elastica, vitale e di prevenire i principali segni del tempo come rughe, macchie e piccole smagliature.

Controndicazioni ed effetti collaterali

E’ generalmente considerata sicura per l’uso in cosmetica, ma ci sono alcune precauzioni da prendere in considerazione:

  • Allergie: alcune persone possono essere allergiche alla bava di lumaca o ad altri ingredienti presenti nei prodotti cosmetici che la contengono. Prima di utilizzare un prodotto che la contiene è importante fare un test di sensibilità su una piccola area della pelle per verificare la possibilità di reazioni allergiche.
  • Irritazioni:  può causare irritazione della pelle, specialmente se si ha la pelle sensibile.
  • Possibili contaminazioni: se viene raccolta in ambienti incontrollati può essere contaminata da batteri o parassiti. È importante acquistare solo prodotti cosmetici che utilizzano bava di lumaca proveniente da fonti controllate e certificate.

Non  è comunque adatta per tutti i tipi di pelle:  soprattutto per le pelli grasse o con tendenza all’acne, in quanto potrebbe causare irritazioni o peggioramento dei sintomi.

In generale, è sempre consigliabile chiedere consiglio al proprio medico o al proprio dermatologo prima di utilizzare un prodotto contenente bava di lumaca, soprattutto se si hanno problemi di pelle o se si è allergici ad alcuni ingredienti.

Dove trovare prodotti a base di bava di lumaca?

Si può trovare nei negozi di bellezza o di prodotti naturali della tua zona. Inoltre, molti produttori di cosmetici offrono questi prodotti online anche su Amazon.

Quanto costa la bava di lumaca?

Vediamo prezzi ed indicazioni.

Come abbiamo già sottolineato, sono tante le case cosmetiche che la utilizzano nelle loro preparazioni. Tra quelle più presenti sul mercato ricordiamo la Elicina, la Epoke, la Nyl Laboratories e la Natural made in Perù.

I prezzi di creme viso e lozioni varie a base di questo estratto vanno dai 30 ai 50 euro, mentre lo sciroppo omeopatico per la cura del raffreddore e della tosse costa circa 15 euro.

Eccovi ad esempio alcuni prodotti in vendita anche su Amazon:

La bava è etica?

Chi pensa che l’uso della bava di lumaca sia dannoso per l’ambiente o per le stesse lumache non ha di che preoccuparsi: la raccolta delle secrezioni avviene solo dopo il passaggio delle chiocciole secondo procedure a zero impatto ambientale e non mette a rischio la vita delle lumachine.

In Europa la normativa è molto rigorosa, è necessario seguire le norme della Cosmetics Regulation (CE) n. 1223/2009 e del Regolamento (UE) n. 358/2014 per quanto riguarda la produzione e l’utilizzo di bava di lumaca nei prodotti cosmetici.

Tutto sulla bava di lumaca e i suoi utilizzi in cosmetica

La nostra sintesi finale

Le applicazioni ed i benefici che vengono attribuiti alla bava di lumaca in cosmetica sono davvero molte.
Le principali sono:

  • Riduzione e prevenzione delle smagliature
  • Cura dell’acne e delle cicatrici provocate dall’acne
  • Riduzione delle rughe
  • Cicatrizzazione dei tessuti cutanei lesi
  • Fluidificante  utile nella cura di tosse secca e grassa e malattie da raffreddamento

Tuttavia, non ci sono ancora letteratura e abbastanza prove scientifiche che dimostrino che sia realmente efficace per migliorare la pelle a lungo termine. Come con qualsiasi prodotto, si consiglia di fare un test prima dell’uso e di consultare il vostro dermatologo se si hanno preoccupazioni o reazioni avverse all’uso.

Altre informazioni

Eccovi altri approfondimenti sempre sul tema dei cosmetici naturali che vi potrebbero interessare:

Ed infine, i principali oli vegetali alleati della bellezza:

Rossella Vignoli

Fondatrice e responsabile editoriale, è esperta di bioedilizia, design sostenibile e sistemi di efficienza energetica, essendo un architetto e da sempre interessata al tema della sostenibilità. Pratica con passione Hatha yoga, ed ha approfondito vari aspetti dello yoga. Inoltre, è appassionata di medicina dolce e terapie alternative. Dopo la nascita dei figli ha sentito l’esigenza di un sito come tuttogreen.it per dare delle risposte alla domanda “Che mondo stiamo lasciando ai nostri figli?”. Si occupa anche del sito in francese toutvert.fr, e di designandmore.it, un magazine di stile e design internazionale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pulsante per tornare all'inizio