Il burro di tucuma, fondamentale per la bellezza di pelle e capelli

Quali sono le sue proprietà e gli utilizzi che se ne possono fare

Il burro di tucuma, ricavato dalla spremitura dal seme di una palma brasiliana, è molto apprezzato in cosmesi per la cura di pelle e capelli. Infatti è ricco di carotenoidi, ha proprietà emollienti e nutrienti, perfette per le pelli secche, desquamate e delicate. Inoltre, è ottimo anche per prolungare l’abbronzatura e mantenere la pelle giovane e morbida.
Scopriamo più nel dettaglio quali sono le sue proprietà e come si utilizza.

Il burro di tucuma, fondamentale per la bellezza di pelle e capelli

Burro di tucuma: cos’è

Questo burro vegetale si ricava dalla spremitura a freddo dal seme dell’Astrocaryum Tucumã, una palma originaria del Brasile e molto diffusa nella foresta amazzonica, ed è molto simile per consistenza e caratteristiche nutrienti e applicazioni al burro di illipé, che invece proviene da una noce di una palma del Borneo.

È una pasta solida, piacevole al tatto, di color giallo chiaro. Viene utilizzato puro spalmato direttamente sulla pelle, perché fonde facilmente a contatto con il calore della mano e del corpo, come il burro di cocco. E non lascia fastidiosi residui untuosi, grazie alla sua buona capacità di penetrazione.

Burro di tucuma

Molto comune in Brasile, comincia ad essere impiegato con sempre maggior interesse nell’industria cosmetica occidentale per realizzare prodotti specifici per la pelle secca.

È infatti utile per ogni tipo di pelle, anche le più delicate e sensibili, perché i suoi componenti idratano e nutrono gli stati superiori della cute. Ha un’azione complessiva che rende l’epidermide morbida e protetta dai danni dell’invecchiamento e delle aggressioni dagli agenti esterni, inquinanti e raggi UV.

Ma non solo. La quantità di acidi grassi e la presenza di carotenoidi lo rendono ideale per preparare la pelle, prima dell’esposizione solare e come doposole. Diffatti, allunga l’abbronzatura e restituisce alla cute la sua naturale elasticità.

Questa pasta grassa, ma non untusosa, come il burro di avocado ed il burro di mango, è inoltre particolarmente utile per la salute e la bellezza dei capelli.

Svolge infatti un’incisiva azione di rinforzo, idrata le fibre capillari e le fortifica, rafforzando il film protettivo che impedisce così all’umidità di penetrare. Per questo districa i capelli ricci ed elimina il crespo. Infine, nutre le doppie punte ed è molto indicato per i capelli secchi e sfibrati.

Burro di tucuma: la pianta

L’Astrocaryum Tucumã è una palma originaria dell’Amazzonia, diffusa soprattutto nella foresta. Può raggiungere i 20 m di altezza.

  • steli: sono spinosi mentre le foglie, lunghe anche fino a 6 m, sono erette e danno vita ad una chioma estesa.
  • fiori: sono a forma di calice
  • frutti: pendono a grappolo dal fusto, con delle parti piumate, e hanno un caratteristico colore che va dall’arancio al rossastro. All’interno c’è un unico grande seme, da cui si ricava il burro.

Burro di tucuma

Burro di tucuma: caratteristiche

Il burro ha una consistenza dura e compatta a temperatura ambiente, ma si scioglie diventando cremoso a contatto con il calore della pelle. È solubile nell’olio (e non nell’acqua) quando la temperatura supera i 31°.

Di colore giallo chiaro, emana un caratteristico odore caramellato. Di solito viene incorporato in creme e lozioni durante la fase oleosa.

Burro di tucuma: proprietà

È ricchissimo di Omega 6, Omega 3 e Omega 9 e di altri acidi grassi come l’acido laurico, l’acido miristico, l’acido palmitico e quello oleico. Inoltre è una fonte eccezionale di beta-carotene (ne contiene ben 25 volte di più rispetto alle carote). Infine, presenta, un elevato contenuto di pro-vitamina A.

Principalmente utilizzato per la cura della pelle e dei capelli, gli vengono riconosciute diverse proprietà:

  • nutriente
  • emolliente
  • protettivo
  • rinforzante
  • illuminante
  • anticrespo
  • lisciante

Burro di tucuma: benefici

Per la sua particolare composizione, oltre ad essere un buon antiossidante, questo prodotto naturale vanta proprietà emollienti, che contribuiscono a rendere la pelle morbida, liscia e nutrita.

Inoltre, può anche essere utilizzato per la cura dei capelli, sia come condizionante che nutriente. È particolarmente indicato per i capelli secchi e danneggiati perché svolge un’azione rivitalizzante ed aumenta la lucentezza della chioma.

Burro di tucuma, a cosa serve

Per quanto riguarda la pelle, questo burro tropicale è ricco di azioni benefiche:

  • Nutre gli strati più superficiali della pelle che sono costantemente soggetti alla dispersione dell’umidità e alle aggressioni da parte di agenti esterni. Gli acidi grassi in esso contenuti garantiscono infatti una buona idratazione. Inoltre, i suoi attivi proteggono la cute, evitando e prevenendo la disidratazione.
  • Emolliente: nutre la pelle e mantiene la sua elasticità.
  • Illumina: la componente insaponificabile costituita da carotenoidi, permette di preparare bene la pelle prima dell’esposizione al sole e, nella fase successiva, consente di prolungare l’intensità e l’effetto dell’abbronzatura.

Anche sui capelli svolge un’azione benefica:

  • Nutre: riesce a penetrare nei fusti delle chiome per l’eccellente affinità che intercorre tra le molecole del burro e le cheramidi dei capelli.
  • Rinforza: la ricchezza di acidi grassi saturi, laurico, miristico e palmitico, descrive l’affinità che intercorre tra il burro e le fibre capillari. Aiuta pertanto a ricostruire la loro integrità, prevenendo la disidratazione e favorendo la compattezza esterna delle fibre.
  • Anticrespo: gli attivi rendono le fibre dei capelli compatte e resistenti all’esterno. In particolare, limita la penetrazione dell’umidità e la perdita dello strato naturale di cheratina che li avvolge, con un conseguente effetto lisciante.
  • Illumina: la presenza di acidi grassi nutre, rinforza e protegge i capelli. Inoltre, l’acido palmitico dona lucentezza.

Burro di tucuma: utilizzi

Pur avendo una consistenza solida, si scioglie facilmente a contatto con la pelle. Proprio per questo motivo è molto versatile e semplice da utilizzare.

burro di tucuma

Si applica direttamente su pelle e capelli e anche cuoio capelluto. È ideale soprattutto come maschera o balsamo rinforzante e nutriente per i capelli e per il corpo, su cui si applica con un massaggio circolare.

Ecco alcuni utili utilizzi che ne possiamo fare.

  • Doposole. Dopo l’esposizione al sole protegge dalla disidratazione e prolunga l’abbronzatura in modo naturale, mantenendo elastica la pelle.
  • Protezione solare. Offre un fattore di protezione 4 in quanto ha crea una barriera fisica sulla pelle. Oltre ad essere schermante, ha un effetto nutriente e preparatorio della pelle prima dell’esposizione.
  • Balsamo emolliente per le labbra e le mani da applicare ogni sera prima di andare a dormire. Ecco come prepararlo: fate sciogliere a bagnomaria 20 gr di cera d’api, 10 gr di burro e 50 ml di olio di mandorle dolci. Mescolate bene fino a quando il composto non risulterà omogeneo. Quindi, togliete dal fuoco e versate il balsamo in un piccolo contenitore pulito a chiusura ermetica. Va usato per la cura delle labbra e delle mani, ogni sera prima di andare a letto.
  • Impacco pre-shampoo: basta sciogliere una noce di burro tra le mani ed applicare sulle lunghezze e sulle punte. Lasciate in posa per 15-30 minuti e poi risciacquate con uno shampoo neutro.
  • Impacco capillare: applicate il burro sul cuoio capelluto, massaggiate delicatamente per un paio di muniti. Lasciate in posa 30 minuti per far agire gli attivi e poi risciacquate con acqua tiepida. Lavate i capelli utilizzando uno shampoo neutro.

Nelle preparazioni cosmetiche

Nelle preparazioni cosmetiche va aggiunto nella fase grassa. Il suo impiego, in percentuale, dipende dal risultato che si vuole ottenere e alla consistenza che si desidera per il prodotto. In genere, si consiglia una percentuale massima dell’80%. Ma può essere anche usato puro.

Le preparazioni cosmetiche con questo burro di palma hanno la caratteristica di essere stabili. Si possono preparare:

  • creme per prepararsi all’esposizione solare
  • creme doposole
  • creme antiage
  • saponi solidi per pelle secca
  • creme lenitive post depilazione
  • balsami per capelli secchi, ricci e crespi
  • balsami per le labbra
  • maschere per capelli ad effetto anticrespo, lisciante e condizionante

Conservazione del burro di tucuma

Conservare in luogo fresco ed asciutto, lontano da fonti di luce e calore.

Dove si compra il burro di tucuma

Il burro si compra principalmente online, sugli e-commerce dedicati alla vendita di materie prime per la cosmesi fai da te e in alcune erboristerie e negozi di prodotti naturali ben forniti.

Burro di Tucuma - 100% Puro e Naturale - 100g
Prezzo: 15,95 €
Prezzi aggiornati il 7-12-2021 alle 3:31 AM.
Burro di Tucuma - 100% Puro e Naturale - 1Kg
Prezzo: 48,82 €
Prezzi aggiornati il 7-12-2021 alle 3:31 AM.

Prezzo del burro di tucuma

Il prezzo medio per il barattolo da 500 gr si aggira intorno ai 37 euro, la confezione da 100 gr costa invece sui 16 euro.

Curiosità sul burro di tucuma

I frutti della pianta sono commestibili ed hanno un sapore dolciastro che ricorda l’albicocca. Si consumano subito dopo il raccolto, in tempi brevi, perché deperiscono in fretta. Dalla buccia del seme, prima che giunga a maturazione, si ricava una bevanda denominata vino di tucuma.

In Guyana, la polpa del frutto, dalla consistenza grassa, viene utilizzata per preparare un piatto tipico, una zuppa brodosa che in genere si consuma durante il periodo pasquale.

Se ti è interessato questo articolo, ecco altri post per approfondire le tue conoscenze sui vari burri

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button