Fiori rossi: un solo colore per tante specie

di La Ica del 25 settembre 2017

Di piante con fiori rossi ce ne sono tantissime, appartenenti a famiglie diverse. Molte sono anche le caratteristiche, le cure, e il messaggio che ciascuna pianta è in grado di veicolare. Vediamo come scegliere il fiore rosso più adatto alle proprie esigenze.

Un giardino di fiori rossi può evocare diverse sensazioni: forza, dinamismo, sensualità. Per far sì che il rosso non si trasformi in aggressività è bene accostarlo a colori tenui. Un altro trucco potrebbe essere quello di utilizzare il rosso solo in alcune parti del giardino.

Classificazioni dei fiori rossi

Resistente e da esterno, forse non tutti sanno che il tulipano, della famiglia delle Liliaceae, è il simbolo della Turchia, nazione del mondo da cui proviene.

A differenza delle rose a cespuglio, della specie Rosaceae, ma come la peonia (Paeoniacee), si presta molto a riempire aiuole o vasi, similmente alle azalee (Ericaceae) e all’anturio (Aracee).

L’oleandro, della famiglia delle Apocynaceae, è un arbusto sempreverde. Dà vita a fiori discreti ma vivaci e profumatissimi. Stesso discorso per l’abutilon (Striatum o Hybridum), un arbusto tropicale appartenente alle Malvaceae e resistente al freddo.

SPECIALE: Le piante che resistono meglio al freddo

Geranio (Geraniacee), begonia (Begoniaceae), ciclamino(Primulaceae) e gladiolo(Iridaceae) sono ideali per la coltivazione in vaso. Il callistemone (Myrtaceae), il fiore di pesco e il cotogno del Giappone (entrambi della famiglia delle Chaenomeles), invece, per arricchire angoli o muretti.

fiori rossi

Il callistemone ha fiori rossi che sembrano piumini

Chi desidera dare un tocco di vitalità, può optare per la zinnia (della specie Asteracee), poiché presente in diverse tonalità di rossi. Guzmania (Bromeliaceae), fucsia (Onagraceae), alstroemeria o giglio del Perù (Alstroemerieae) e ippeastro (Amaryllidaceae) invece, danno un look esotico a casa e giardino.

Per saperne di più sui fiori per gruppi di colore:

Fiori rossi in coltivazione

Le piante di fiori rossi sono particolarmente resistenti e desiderano l’esposizione al sole o in penombra (begonia e alstroemeria). Il terreno dev’essere misto (come il tulipano) o argilloso (come le rose).

In genere fioriscono tra maggio e settembre; le peonie in particolare, in un arco di tempo piuttosto breve, mentre il cotogno del Giappone anche ogni 2 anni.

Fa eccezione l’anturio, in quanto pianta a fogliame decorativo. Il cotogno del Giappone e il tulipano fioriscono tra marzo e aprile, ma alcune varietà di quest’ultima hanno anche una fioritura tardiva, in autunno.

fiori rossi

Il cotogno del Giappone può fiorire ogni 1-2 anni

Il tulipano è una pianta che non richiede cure eccessive, come ad esempio la concimazione, che invece va effettuata, durante il periodo vegetativo, per le rose. Anche l’innaffiatura non deve essere eccessiva per i tulipani, né per la begonia, il callistemone o l’oleandro, entrambi quest’ultimi, infatti, per via della loro natura esotica, possono resistere a brevi periodi di siccità.

I fiori di pesco e il cotogno del Giappone resistono molto bene anche al freddo, a differenza della guzmania, che necessita sempre di temperature intorno ai 15-20 °. Anche l’abutilon, l’oleandro e l’ippeastro ben sopportano le basse temperature, ma devono essere protette da gelate e correnti d’aria.

Le rose, l’abutilon e l’oleandro necessitano, inoltre, di diverse potature. Durante il corso dell’anno le prime, con la fine dell’estate il terzo.

fiori rossi

La zinnia esiste anche in versione bicolor

Fiori rossi in vaso

L’ippeastro può essere coltivato in vaso, così come begonie, peonie, ciclamini, guzmania, gerani, tulipani, anturio e anche gladioli. L’anturio viene infatti spesso regalato a Natale, come azalee e ippeastro. I gerani, invece, vengono spesso accomodati sui balconi essendo dei naturali repellenti anti-insetti.

Le uniche raccomandazioni quando si coltiva una pianta in vaso sono di dosare di più le innaffiature, proteggere le specie delicate da correnti e gelate, e di rinvasare ogni 2-4 anni. Fa eccezione l’abutilon, che rimane di dimensioni ridotte, purché non si usino contenitori troppo capaci.

fiori rossi

L’anthurium è una pianta a foglia decorativa rossa

Riproduzione dei fiori rossi

Nel caso delle bulbacee, come il tulipano e l’ippeastro, la riproduzione avviene per separazione dei bulbi, mentre per le rose e la begonia il metodo più indicato è per propagazione tramite talee semi-legnose e fogliari.

Anche il ciclamino, la zinnia e l’anthurium si moltiplicano per propagazione, ma del seme, in primavera o estate la prima, e a fine inverno la seconda e la terza.

fiori rossi

Il ragno rosso è nemico dell’abutilon

Parassiti e malattie dei fiori rossi

Muffa, marciume e ragno rosso possono intaccare l’ippeastro. Il ragno rosso è anche nemico dell’abutilon, che può anche essere preso d’assalto dalle mosche bianche. Mentre l’oleandro si ammala molto spesso di rogna, una malattia provocata da un batterio.

Altre informazioni

Potete trovare online dei semi per abbellire il giardino ed il balcone con degli splendidi fiori rossi:

Leggete tutto sulle altre nostre guide al giardinaggio e ai fiori, non solo rossi:

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment