Manganese: a cosa serve e in quali cibi si trova

di La Ica del 11 novembre 2017

Minerale essenziale per sistema osteoarticolare e nervoso, il manganese è implicato anche nella formazione del sangue e nel rafforzamento del sistema immunitario. Quindi scopriamo dove trovarlo!

Sapevate che il manganese veniva usato in Preistoria per la realizzazione delle pitture rupestri? Non a caso in seguito, Egizi e Romani, lo impiegarono per la fabbricazione e colorazione del vetro.

Oggi viene utilizzato nella produzione dell’acciaio; l’ossido, invece, è un pigmento naturale di color marrone, e fu solo nei primi anni del Novecento che se ne scoprì la sua importanza a livello organico. 

Manganese: cos’è e a cosa serve

Essendo un oligoelemento essenziale, il manganese può essere assunto attraverso l’alimentazione.

Il suo ruolo nell’organismo è molto importante, in quanto è in grado di attivare diversi enzimi responsabili del metabolismo digestivo.

Necessario ad un buon sviluppo osseo e all’efficienza muscolare ed immunitaria, è fondamentale anche per il benessere del cervello e per la formazione del sangue.

Sembra che in dosi adeguate sia anche in grado di prevenire i disturbi della prostata e di sostenere l’attività sessuale. Però è anche un antiossidante, in quanto è in grado di proteggere e rigenerare le cellule della pelle.

Carenza di manganese

Difficile che siano vegani e vegetariani a soffrire di una carenza di manganese, in quanto questo oligoelemento è praticamente assente negli alimenti di origine animale. È importante che siano soprattutto i diabetici a tenerne sotto controllo le dosi, poiché un’eventuale mancanza può comportare un eccesso di zuccheri nel sangue.

manganese

L’ossido di manganese è un pigmento naturale

È bene ricordare che le dosi consigliate vanno dai 2 ai 4 mg di manganese al giorno per gli individui adulti, ma c’è chi sostiene che dovrebbe invece aggirarsi intorno ai 20mg. Per i bambini, l’assunzione quotidiana si attesta tra gli 1,5 mg (1-3 anni), ai 2,5 mg (7-10 anni).

Inoltre, ci sono dei fattori che possono inficiare l’assorbimento del metallo, come ad esempio l’eccessiva sudorazione e l’uso di antiacidi o contraccettivi orali. Se manca, il manganese può provocare disfunzioni a livello sessuale, metaboliche ed articolari. Ma anche crampi, nausea, insonnia, vertigini ed eruzioni cutanee.

manganese

Una carenza di manganese può provocare l’insonnia

Perché non leggete tutto anche sugli altri minerali?

Eccesso di manganese

Similmente, un’intossicazione da manganese è quasi impossibile. È stato rilevato, però, che le persone esposte all’estrazione del minerale, possano soffrire di allucinazioni, irritabilità e comportamenti violenti. Spesso questi sintomi sono la spia di disturbi neurologici gravi, come la malattia di Parkinson o di Wilson.

manganese

Il manganese si trova soprattutto negli aromi e nelle verdure a foglia verde

Manganese: in quali alimenti si trova?

In conclusione, il manganese si trova in alimenti quali:

manganese

Il manganese si trova anche nella frutta secca

Vi suggeriamo di leggere anche:

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment