Mastino spagnolo: carattere, aspetto ed educazione

di Eryeffe del 22 agosto 2017

Cane da montagna forte e affidabile, il mastino spagnolo o Spanish mastiff è uno dei molossoidi più imponenti e longevi. Ma quali sono le origini e le caratteristiche distintive di questa razza canina così imponente? Ecco tutti quel che c’è da sapere sul vigoroso molosso iberico.

Il Mastino spagnolo è forse uno dei cani da montagna più massicci e grandi del mondo. La sua stazza è imponente, la corporatura massiccia e la sua forza esplosiva stupefacente. Ad un primo sguardo, questo cane potrebbe apparire pigro e indolente.

Colpa della pelle pendente e degli occhi ricadenti che gli conferiscono un’espressione piuttosto mansueta. In realtà è un cane dotato di scatto e agilità impressionanti, sebbene l’indole sia quella tranquilla e distaccata tipica dei cani da montagna.

Focus: ecco le razze di cani più grandi al Mondo

mastino spagnolo

Mastino spagnolo: origini e storia

Si tratta senza dubbio di una razza canina dalle origini molto antiche. Si pensa che fu introdotta per la prima volta nella penisola iberica dai mercanti fenici che la utilizzavano per proteggere le greggi. Il suo legame con il mondo della pastorizia è documentato anche da Virgilio nelle Georgiche dove il poeta latino parla di un “vigoroso Molosso iberico…”. 

Il Mastino spagnolo è sempre stato molto apprezzato in ambito aristocratico anche come cane da guarda e da difesa. Esso, infatti, accompagnava addirittura la famiglia reale come testimonia l’opera di Diego VelazsquezLas Meninas‘ che ritrae l’infanta Margarita e le sue dame in compagnia di un grosso cane che compare alla base del dipinto.

mastino spagnolo nel quadro Las Meninas

Siete mai stati al Prado? Ecco di che razza era il cane del celeberrimo dipinto di Velazquez… un mastino spagnolo!

La razza è entrata a far parte della cinofilia ufficiale dopo la Seconda guerra  mondiale,  più precisamente nel 1949 anno in cui si registra la prima redazione dello standard di razza.

Mastino spagnolo: aspetto e caratteristiche distintive

Abbiamo già accennato alle dimensioni imponenti di questo cane che in effetti sono tra le più colossali tra tutte le razze canine. Basti pensare che il limite minimo per gli esemplari maschi è di 77 cm al garrese e 72 cm per le femmine. Tuttavia, queste misure vengono ampiamente superate da un’altezza media di 80 e 75 cm al garrese.

Le caratteristiche fisiche più evidenti riguardano proprio la corporatura che è massiccia e ben strutturata. La pelle è lassa, la giogaia abbondante e le orecchie pendenti. Gli occhi scuri e non troppo grandi sono all’ingiù e gli conferiscono un’espressione tranquilla e bonaria. In effetti anche la sua indole è pacata ma non pigra o indolente come si potrebbe pensare.

Ecco le razze di cani più interessanti

Nonostante la sua stazza, questo cane ha un portamento elegante e leggero sottolineato anche dalle perfette proporzioni degli arti e dalla testa massiccia ma non troppo grande.  I colori del mantello accettati sono tutti uniformi e vanno dal bianco sporco, al fulvo, nero, grigio lupo e marrone. Sono accettati anche mantelli tigrati e bianco-pezzati. Il pelo è folto, grosso, duro, semilungo, liscio. 

mastino spagnolo

Ecco anche altre utili informazioni sui cani:

Mastino spagnolo: carattere ed educazione

Come tutti i grandi cani pastori-custodi, anche il Mastino spagnolo è tranquillo, distaccato, indipendente e protettivo. A differenza della maggior parte dei cani di taglia grande, l ‘aspettativa di vita che è molto lunga (10-12 anni). Questo cane ha un’indole sempre attenta e vigile, è molto riflessivo e difende il suo territorio e la sua famiglia con intrepido coraggio. Per questo motivo è molto utilizzato come cane da guardia.

E’ diffidente nei confronti degli estranei ma raramente aggressivo. Questa peculiarità deve essere mitigata fin dai primi mesi di vita invogliando il cucciolo alla socializzazione. Se tenuto isolato, può diventare minaccioso.

Attenzione particolare per gli sbalzi di temperatura: il Mastino spagnolo soffre molto il freddo, quindi durante l’inverno avrà bisogno di un ricovero adeguato. Come tutti i cani con le orecchie lunghe e pendenti necessita di cure e controlli periodici e ovviamente di una corretta igiene. Occhio anche all’alimentazione che deve essere sempre bilanciata per evitare che prenda troppo peso con conseguenze negative per la salute generale dell’animale.

mastino spagnolo

Mastino spagnolo: allevamenti e prezzi

Il prezzo di un cucciolo di Mastino spagnolo di allevamento varia tra 1.500 e 1.700 euro. In Italia, l’ENCI segnala un solo allevamento di Mastino Spagnolo e si trova in Liguria, in provincia di Savona.

Allevare un Mastino spagnolo è sicuramente impegnativo specie nei primi mesi di vita dei cuccioli poiché sono delicati e bisognosi di cure specifiche. Passata questa fase diventano cani resistenti e longevi, a patto che non soffrano mai di solitudine, cosa che ha conseguenze deleterie per loro.

APPROFONDISCI: scopri tutte le razze di cani molossoidi

 

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment