Piante e fiori

Deutzia, la pianta che regala una meravigliosa fioritura primaverile

Caratteristiche e consigli per la cura e la coltivazione

Oggi andiamo a conoscere più da vicino la deutzia. Un arbusto rustico altamente decorativo che proprio per la sua splendida fioritura viene coltivato sia isolato che in gruppo, in parchi, aiuole e giardini.

Deutzia, la pianta che regala una meravigliosa fioritura primaverile

Deutzia, caratteristiche

La deutzia è un arbusto rustico appartenente alla famiglia delle Hidrangeaceae (ovvero le ortensie). Di origine asiatica, è una pianta molto vigorosa e che può raggiungere i 2 metri di altezza.

Ha portamento eretto e sviluppo arbustivo. I rami, legnosi alla base e semilegnosi o erbacei verso l’apice, sono coperti da una sottile corteccia squamosa. Le foglie hanno forma lanceolata e presentano margini frastagliati. Di color grigio-verde sono ricoperte da una sottile peluria.

In primavera sbocciano i fiori. Piccoli e a forma di stella, sono infiorescenze riunite in grappoli di colore bianco o rosa.

Varietà

Ne esistono diverse varietà Ecco le principali:

  • deutzia magnifica: elegante e maestosa ha una figura snella. I fiori sono di un bel bianco brillante con sfumature che vanno dal rosa al porpora
  • deutzia gracilis: proveniente dal Giappone, ha fiori bianchi e foglie appuntite e seghettate
  • deutzia Mont Rose: arbusto a fioritura media con fiori rosa a forma di coppa e stami gialli che creano un netto contrasto
  • deutzia scabra: i fiori pieni si riuniscono in pannocchie lunghe 12 cm. L’interno è bianco e l’esterno è rosa
  • deutzia Strawberry Field: ibrido dalle tonalità forti con fiori viola scuro, un po’ più rosati verso l’interno. La particolarità sta nella disposizione dei fiori che non costituiscono lunghi panneggi ma formano dei gruppi a forma di cono sul fogliame verde-bluastro
  • deutzia Tourbillon Rouge: ibrido dai fiori rosa scuro bordati di bianco
  • deutzia Rosealind: ha fiori color cremisi su germogli ben eretti
  • deutzia rosea: varietà compatta ideale per gli spazi ristretti. In estate mostra innumerevoli fiori a forma di stella bianchi all’interno e rosa all’esterno, completati da stami gialli. Molto decorativo anche iI fogliame verde scuro

deutzia

Quando fiorisce la deutzia?

A fine primavera la Deutzia regala fioriture molto appariscenti e davvero spettacolari.

Come coltivare la deutzia

Vediamo ora quali sono gli accorgimenti da tener presenti per la coltivazione della deutzia.

  • Clima: sopporta bene sia il caldo che il freddo, anche temperature al di sotto di -15°C
  • Esposizione: ama i luoghi soleggiati o parzialmente ombrosi
  • Terreno: dotata di un apparato radicale ben sviluppato, si adatta a tutti i tipi di terreno, fertili e ben drenati
  • Annaffiature: rare in autunno e in inverno, devono invece essere frequenti e abbondanti in estate e nei periodi più secchi
  • Concimazione: a marzo e settembre, somministrare del concime granulare specifico per piante da fiore a lento rilascio

Quando potare la deutzia

Va potata dopo la fioritura a settembre, mentre in primavera vanno eliminati i rami secchi o danneggiati dal freddo.

Come potare la deutzia

Appena dopo la fioritura vanno cimati i rami di 1/3 della loro lunghezza per favorire la nascita di nuovi germogli.

Bisogna evitare assolutamente di toccare troppo i rami dell’anno precedente perché è proprio su questi che nasceranno i fiori.

deutzia

Moltiplicazione della deutzia

Si riproduce sia seme che per talea. Le talee si effettuano in primavera o in autunno prelevando germogli laterali che vanno messi a radicare in terriccio misto a sabbia.

A radicazione avvenuta, trasferire le nuove piantine in vaso o piena terra.

Parassiti e malattie

Tra i parassiti animali, la deutzia teme l’attacco degli afidi e delle larve della farfalla Gracilaria syringella.

Teme anche alcune malattie fungine come l’oidio.

Utilizzi e impieghi

Esclusivamente a scopo decorativo, la deutzia viene utilizzata in parchi, aiuole e giardini. Sia come esemplare isolato oppure a gruppi o in siepi miste. Perfetta anche in vaso per abbellire terrazzi e balconi.

deutzia

Approfondimenti tematici

Ed infine, ecco alcune schede monografiche su piante e fiori:

  • Piante da appartamento, le migliori contro l’inquinamento domestico
  • Quali sono i fiori azzurri più belli? Ecco la nostra selezione
  • Piante profumate: consigli pratici ed indicazioni
  • Lillà: caratteristiche, consigli e cure di questa pianta fiorifera
  • Piante erbacee: varietà, elenco e classificazione
  • Tutto sul cisto, una pianta mediterranea che ricorda la rosa selvatica
  • Piante annuali: varietà, coltivazione e cure
  • Lobelia: un genere di piante molto amate per il loro potenziale decorativo
  • Pachira: aspetto e cura di questa pianta che possiamo coltivare nei nostri interni
  • Crinum: una pianta da fiore simile al giglio tutta da scoprire
  • Le diverse varietà di euphorbia, dalle più decorative a quelle più facili da coltivare
  • Come coltivare il Clerodendro, una pianta altamente decorativa
  • L’aconito è una pianta velenosa dai bellissimi fiori blu, usata in omeopatia per curare ipertensione e ansia grave
  • Pilea peperomioides: la pianta facilmente riconoscibile per le foglie a forma di moneta
  • Fiore di loto: i consigli per la coltivazione e le altre cose da sapere
  • Coltivare la calla in casa o in giardino: ecco come ottenere magnifiche fioriture
  • Lantana: una pianta dal grande potenziale ornamentale
  • Alla scoperta della santolina: spesso utilizzata per decorare aiuole e siepi, è anche un ottimo rimedio fitoterapico
  • La Fritillaria, una pianta ornamentale dal design particolare e dagli splendidi fiori esotici
  • Scopri la bellezza della Spiraea Trilobata: origini, coltivazione e cure

Federica Ermete

Nata a Busto Arsizio nel 1982, dopo il diploma si trasferisce a Cremona – dove vive tutt’ora – per conseguire la laurea in ambito umanistico. Sia per formazione professionale che per passione personale, i suoi ambiti di specializzazione sono l’alimentazione, la salute, il fitness di cui è appassionata anche nella vita quotidiana, ed il benessere naturale. Collabora con entusiasmo con la redazione di Tuttogreen dal giugno 2020.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sullo stesso argomento
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio