Categories: Bevande

Scopriamo le proprietà del caffè e i suoi utilizzi e benefici ma anche le controindicazioni della caffeina

Le proprietà del caffè sono tante, almeno quanti i suoi possibili impieghi. Oltre ad essere una bevanda molto apprezzata in tutto il mondo per il suo gusto e aroma, il caffè esercita un’azione stimolante su cuore e circolazione sanguigna, ma attenzione a non esagerare.

Da dove viene il caffè

Si tratta di una bevanda ottenuta dalla macinazione dei semi di molte varietà di piante tropicali appartenenti alla famiglia delle Rubiaceae, un gruppo di angiosperme che annovera oltre 600 generi e 13.500 specie.

Nel genere coffea, da cui derivano i preziosi semi, spiccano le varietà arabica e robusta da cui si ottengono le omonime tipologie di bevanda ma ci sono poi tanti tipi di caffè diversi a seconda della lavorazione dei chicchi e dello strumento utilizzato.

Proprietà del caffè

Che sia caffè in cialde o macinato, fatto con al moka o con la macchina da espresso, è da sempre ritenuto un alleato naturale per la cura e la prevenzione di moltissime patologie anche gravi che possono colpire l’uomo.

Purché se ne faccia un uso moderato e attento, il caffè ha notevoli proprietà benefiche ricollegabili per la maggior parte dei casi all’alta concentrazione di caffeina.

E’ infatti una sostanza stimolante capace di prevenire l’occlusione delle arterie coronariche e di agire in maniera preventiva sull’insorgenza di molte forme tumorali che colpiscono gola e laringe.

Le proprietà del caffè possono essere così classificate:

  • Antiossidanti: grazie all’alto contenuto di acidi clorogenici e ai composti derivanti dalla tostatura, il potere antiossidante è 10 volte superiore a quella di altre bevande come il te o il vino.
  • Proprietà antitumorale: uno studio pubblicato nel maggio 2011 e condotto dall’Harvard School of Public Health ha evidenziato che il consumo regolare di caffè diminuisce il rischio di sviluppare alcune tra le più pericolose forme tumorali della prostata.
  • Antidepressive: con la sua azione stimolante ed eccitante, il caffè è considerata una bevande dalle proprietà antidepressiveed energizzanti.
  • Proprietà digestive: preso dopo i pasti, stimola la secrezione gastrica e favorisce la digestione.
  • Proprietà diuretiche: l’alta percentuale di caffeina, teobromina, acido caffeico, acido clorogenico e asparagina assicura una forte azione diuretica che rende il caffè una bevanda ideale per combattere laritenzione idrica anche nelle diete ipocaloriche.
Il caffè è da sempre ritenuto un alleato naturale per la cura e la prevenzione di moltissime patologie

Proprietà del caffè verde

A differenza del caffè ‘tradizionale’, il caffè verde mantiene il suo colore per il fatto di essere ‘crudo’, ovvero di non aver subito alcun processo di torrefazione.

Ciò si traduce in una modifica delle qualità intrinseche del seme che contengono meno caffeina e non libera, cioè legata ad un antiossidante naturale che è l’acido clorogenico.

Ciò fa in modo che la caffeina presente nel caffè verde venga assorbita più lentamente dall’organismo ma anche che rimanga più a lungo in circolo. In generale il caffè verde ha proprietà benefiche sul metabolismo dei grassi, svolge un’azione antiossidante e antinfiammatoria ed è ipoglicemizzante.

La caffeina viene utilizzata nella preparazione di molti prodotti cosmetici per il trattamento della cellulite e delle adiposità localizzate.

Le proprietà cosmetiche della caffeina

La caffeina viene utilizzata nella preparazione di molti prodotti cosmetici per il trattamento della cellulite e delle adiposità localizzate. L’applicazione della caffeina in cosmesi risulta efficace per stimolare il drenaggio nei tessuti e la rimozione dei liquidi in eccesso.

Per questo motivo, alla caffeina vengono attribuite proprietà anticellulitiche molto spiccate che devono comunque essere abbinate ad una corretta alimentazione ed a un esercizio fisico regolare.

A livello topico, l’impiego della caffeina è presente in prodotti per il contorno occhi per contrastare l’insorgenza di borse e occhiaie.

Il caffè d’orzo

Il caffè d’orzo è un bevanda italiana surrogata del caffè tradizionale e ottenuta attraverso l’infusione di orzo tostato e macinato.

Anche se la denominazione potrebbe trarre in inganno, il caffè d’orzo non contiene caffeina, quindi può essere consumata in grandi quantità e senza controindicazioni particolari.

Esattamente come il caffè tradizionale, viene preparato nella classica moka

o macchinetta da caffè in cui produce una piccola schiuma e un aroma vagamente assimilabile a quello del caffè classico.

Prezzi aggiornati il 19-05-2022 alle 4:17 PM.

Il caffè di cicoria

Questa pianta è stata usata fin dall’antichità per i suoi effetti digestivi sotto forma di decotto delle sue radici. Ma la sua fama è legata purtroppo alle due guerre del XIX secolo. Conobbe, infatti, un vero e proprio boom in tutta Europa come sostituto del caffè.

Dalle radici della cicoria, tostate e ridotte in polvere, e messe nella normale moka, si ottiene il caffè di cicoria, una bevanda calda con un gusto di nocciola e caramello, alternativa senza caffeina al caffè. Si può dunque bere in qualunque momento della giornata.

Si prepara in 2 modi:

  • con la moka se la radice torrefatta è in polvere, basta aggiungere metà acqua rispetto al caffè normale, nel serbatoio della moka e riempire il filtro di cicoria. Cuocere a fiamma bassissima.
  • con un pentolino se la radice torrefatta è solo sminuzzata, basterà riempirlo con 1 tazza d’acqua fredda e aggiungere 1-2 cucchiaini di cicoria. Fate bollire e lasciate in infusione 10 minuti, filtrate.
Prezzi aggiornati il 19-05-2022 alle 5:09 PM.

Il caffè al ginseng

Una super-bevanda energetica ideale per chi ama il caffè è quella ottenuta dall’aggiunta della polvere di radice di ginseng alla classica tazzina.

Questo mix  – noto fin dall’antichità per il suo potere energizzante – presenta un aroma gradevole ed esuberante e può essere consumato sia caldo che freddo.

Pare che il caffè al ginseng abbia effetti benefici sul sistema nervoso e che si in grado di stabilizzare e rilassare corpo e mente.

Prezzi aggiornati il 19-05-2022 alle 5:09 PM.

Le controindicazioni del caffè

L’assunzione eccessiva di caffeina presenta delle controindicazioni che non devono essere sottovalutate.

La dose giornaliera indicata è di 300 mg (pari a 3 tazzine di espresso), ma occorre ricordare che tale limite può essere raggiunto anche attraverso il consumo di té, cioccolato fondente e coca-cola.

Dosi eccessive di caffeina possono provocare una lista di effetti indesiderati anche gravi, quali: tachicardia, esofagite, insonnia, dolori addominali, acidità, ansia e tremori.

Altri consigli sempre sul caffè

Ecco altri approfondimenti che vi consigliamo di leggere:

Outbrain
Share
Published by
Erika Facciolla

Utilizziamo i cookie insieme ai nostri partner per personalizzare i contenuti e gli annunci pubblicitari, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico.