Piante e fiori

Quali sono i vari tipi di Bromelia

Le caratteristiche delle principali varietà e i consigli per la cura

Le Bromelie sono piante tropicali che prediligono i climi caldi e temperati. Esistono vari tipi di Bromelia, che si differenziano fondamentalmente per la forma, le foglie e i colori dei fiori.

Quali sono i vari tipi di Bromelia

Che pianta è la Bromelia

La Bromelia è una pianta sempreverde proveniente dall’America Latina. Molto facile da coltivare e curare, vive bene anche negli ambienti domestici. Come meglio vedremo nel corso di questo articolo, ne esistono numerose varietà. In genere, hanno foglie che formano una rosetta e i fiori costituti da brattee modificate. La maggior apre di esse ama la luce ma non i raggi diretti del sole.

Anche se alcune varietà resistono bene alle basse temperature, in inverno è sempre meglio portarla al riparo in casa, scegliendo un angolo all’ombra dove collocarla.

Tipi di Bromelia

Di solito, si parla genericamente di Bromelia. Ad essere più precisi, però, con questo nome generico si fa riferimento a vari specie vegetali diverse, tutte appartenente alla famiglia delle Bromeliacee.

Le diverse varietà di Bromelia si distinguono fra loro per vari aspetti: forma, foglie, fiori…

In generale, comunque, si tratta sempre di piante poco impegnative e piuttosto facili da curare.

Tipi di Bromelia: la Guzmania

Cominciamo la nostra esplorazione nel colorato mondo delle Bromelia, parlando della Guzmania. Originaria della Colombia e dell’Ecuador, si tratta di una pianta epifita, ovvero che cresce su altre piante.

Molto scenografica, questo tipo di Bromelia è caratterizzata da lunghe foglie appuntite che formano una sorta di rosetta centrale dove si accumula l’acqua piovana. Di Guzmania ne esistono numerosi tipi che differiscono fra loro per il colore dei fiori. In tutti i tipi di Guzmania, i fiori sono brattee modificate.

Guzmania
Gli incredibili colori della Guzmania

Nel suo complesso, quando è nel pieno della fioritura, la pianta misura 30 centimetri circa. Passiamo ora in rassegna i vari tipi e per ognuno indichiamo il colore dei fiori/brattee.

  • G. Lingulata o “fiore dell’incenso”: rosso o arancione
  • G. Athena: rosa
  • G. Conifera: arancione con apici gialli
  • G. Blitz: rosso
  • G. Hope: rosse con apici bianchi
  • G. Hilda: giallo
  • G. Maryan: arancione
  • G. Ostara: rosso vivo
  • G. Kronos: porpora
  • G. Optima: rosso vivo
  • G. Passion: rosso porpora
  • G. Torch: rosso con apici arancioni
  • G. Soledo: rosso e giallo
  • G. Theresa: arancione e rosso

Bromelia Ananas

Varietà di Bromelia al centro della quale sbucano piccoli frutti ornamentali che somigliano ad una ananas, un po’ più scuro rispetto all’ananas comunemente nota.

Tipi di Bromelia: la Aechmea

Introdotta in Europa a inizio 1800, l’Aechmea è disponibile in numerose varietà cromatiche: rosso, rosa, rosso-arancione e rosso porpora.

Il nome deriva dal termine greco “aechmea” che significa “punta di lancia”. Alcune specie presentano una linea unica, mentre altre hanno bacche che cambiano colore.

bromelia Aechmea
Bromelia Aechmea fasciata

Cresce bene nei terreni piuttosto secchi; per questo è sufficiente annaffiarla solo un paio di volte alla settimana.

  • L’aechmea “Del mar” è una perenne a crescita verticale inclinata con una rosetta di foglie verde-glauco. I fiori, che all’incirca durano 7 mesi, possono essere rosso scuro e porpora, viola e blu, con sepali bianchi. Questa varietà ama i climi umidi e l’esposizione luminosa ma al riparo dai raggi solari diretti del sole. Durante la bella stagione va annaffiate abbondantemente.
  • Aechmea fasciata, soprannominata anche “lingua della suocera”, “piñuela” o “bromelia fasciata”, è originaria del Brasile. Le sue foglie formano delle rosette e sono verdi con una pagina superiore bianca. Produce spighe di colore rosa con piccoli fiori blu/viola
  • Aechmea Primera: tipo di Bromelia molto elegante con foglie grigio/verde lucido e screziato che danno forma ad una rosetta dal cui centro affiora una infiorescenza a forma spigata, caratterizzata da numerosi fiorellini circondati da rigide brattee colorate

Bromelia Neoregelia o Algeria

Originaria del Brasile, è una delle più belle Bromelie per l’aspetto molto scenografico delle sue foglie. In natura cresce sui rami degli alberi e si sviluppa dando forma a rosette di foglie affusolate. Le foglie sono verdi, così come anche variegate e tricolori.

I fiori sono una infiorescenza globosa costituita da brattee color rosso cremisi, rosa, arancione o rosso porpora.

Resiste al freddo, ma non sopporta il gelo. In vaso o in giardino si consiglia un substrato di pomice o di corteccia di pino.

Bromelia (Neoregelia johannis)
Bromelia (Neoregelia johannis)

Tipi di Bromelia: la Vriesea

Varietà originaria di Trinidad, delle Guiane e del Venezuela orientale. Ha foglie affusolate verdi e con strisce più chiare, che formano delle rosette. Nel suo complesso, la pianta cresce circa 40 centimetri. Necessita di molta luce ma non del sole diretto, così come di un terreno ben drenante. Va protetta dal freddo intenso. Ciò che colpisce della Vriesea è l’infinita quantità di colori a disposizione. Qui di seguito elencheremo le specie più diffuse.

  • Astrid: fiore rosso
  • Gigantea: varietà dalle dimensioni notevoli
  • Davine: fiore giallo con la parte centrale arancione
  • Saundersii: fiore giallo vivo
  • Draco: fiore arancione con il bordo giallo
  • Style: fiore rosso brillante

Bromelia Tillandsia

La Tillandsia cresce dal sud degli Stati Uniti al nord dell’Argentina, ed anche in ambienti come i deserti e le foreste pluviali. Quasi del tutto priva di radici, questa pianta cresce sugli alberi (pianta epifita) o sulle rocce (litofita). Ha foglie strette ed appuntite verdi o grigiastre.

Bromelia Tillandsia
Un fiore di Bromelia Tillandsia

I suoi fiori sono disponibili in un’ampia gamma di colori: rosso, rosa, arancione.

Tillandsia usneoides

Nota anche con i nomi “muschio spagnolo”, “barba del vecchio” o “barba di úcar”, è uno di tipi di Bromelia fra i più coltivati ed anche dei più particolari per il suo aspetto. In America cresce sui rami delle altre piante ed è caratterizzata da sottili steli flessibili che possono misurare fino a 1 metro di lunghezza. Da questi spuntano piccole foglie ricurve lunghe 5-6 centimetri. Per il suo particolare aspetto, la Tillandsia usneoides viene spesso utilizzata come materiale per decorazioni, ad esempio come elemento verde mobile che pende dall’alto.

Il suo habitat ideale è costituito da un clima temperato. Vive bene sia esposta al sole che a mezz’ombra. Ama l’umidità; per questo va nebulizzata spesso.

Si tratta di una pianta molto resistente: pensate che resiste fino a -18ºC!

Billbergia

Proveniente dalle foreste vergini tropicali che vanno dal Messico al sud del Brasile fino alla parte settentrionale dell’Argentina, la Billbergia presenta una spettacolare fioritura a grappolo, costituita da fiori di vari colori: rosa, viola, giallo, blu, bianco e verde.

Rispetto a tutti gli altri tipi di Bromelia, la Billbergia ha meno foglie, che possono essere verdi, ma anche multicolori, a strisce e a chiazze.

La Billbergia Pyramidalis, nota anche come “pianta infallibile” o “pianta della torcia”, è originaria dei Caraibi e delle aree tropicali del Nord America del Sud. Questa varietà può crescere sia come pianta terrestre che come pianta epifita. Ha verdi foglie coriacee disposte in modo tale da formare una rosetta. I fiori sono rosso scarlatto, raggruppati in infiorescenze a grappolo.

Billbergia Pyramidalis
Le fantastiche infiorescenze della Billbergia Pyramidalis

La Billbergia Pyramidalis vive bene in un luogo parzialmente ombreggiato, con un substrato ricco di materia organica. Reice a sopportare il freddo e il gelo fino a max -1ºC.

Bromelia Nidularium

Originaria del Brasile, dove cresce nelle umide foreste pluviali, si contraddistingue per il colore giallo brillante dei suoi fiori. Per la coltivazione domestica, va annaffiata regolarmente non deve ricevere troppa luce.

Bromelia Serra

Soprannominata “chaguar”, la Bromelia Serra è una pianta terrestre che cresce nelle regioni semi-aride del Gran Chaco, in Sud America. Le sue foglie sono lunghe e coriacee, di forma triangolare e con margini verdi e spinosi. Le brattee, simili alle foglie anche se più corte, sono rosso / arancione.

Questa specie è ideale nei climi caldi e secchi perché resiste bene alla siccità. Sopporta bene anche il freddo (max -4 °C). Ama le esposizioni soleggiate.

Bromelia Cryptyantus

Una delle poche specie di Bromelia che cresce sul terreno e non su altri alberi.

Tipi di Bromelia: consigli generici per la coltivazione

In linea generale, la Bromelia è una pianta forte e molto versatile. Necessita di luce ma non dell’esposizione diretta ai raggi del sole. Va annaffiata regolarmente in prossimità del calice e non ha bisogno di concime.

Essendo piante tropicali, in inverno vanno tenute al riparo in casa, meglio se in un angolo all’ombra. Poi, verso maggio, possono essere portate fuori, in giardino o sul balcone.

Adatte all’esterno sono specificatamente l’Aechmea, l’Ananas, la Billbergia, la Neoreglia e la Tillandsia.

Indicativamente, i tipi di Bromelia con le foglie sottili (Tillandsia) amano gli habitat umidi, mentre le varietà con le foglie spesse (Aechmea) si sviluppano meglio in un ambiente secco. Infine, le specie caratterizzate da una peluria grigiastra preferiscono i climi asciutti e l’esposizione al sole diretta.

Approfondimenti tematici

Se le piante tropicali sono la tua passione, ecco altre guide per coltivarle:

  • Vetiver: proprietà e utilizzi della pianta tropicale e del suo olio essenziale
  • Alocasia: come coltivare e curare questa pianta tropicale
  • Kenzia, una pianta da appartamento in grado di arredare e donare un tocco di eleganza all’ambiente domestico
  • Spathiphyllum: le cure e le regole per la coltivazione di questa pianta tropicale
  • Filodendro: una pianta tropicale adatta anche agli interni
  • La Thunbergia alata, nota anche col nome di Susanna dagli occhi neri
  • Schefflera, una pianta tropicale ideale anche per i pollici verdi meno esperti
  • Orchidea Miltonia: come coltivare questa pianta dagli splendidi fiori colorati
  • Guzmania: caratteristiche, varietà e cura di questa bellissima pianta tropicale
  • Ficus benjamin e altre varietà: quello che c’è da sapere
  • Clivia, una splendida sempreverde della famiglia delle Amaryllidaceae

Più in generale, se ami le piante, potresti trovare utili anche questi altri post:

Federica Ermete

Nata a Busto Arsizio nel 1982, dopo il diploma si trasferisce a Cremona – dove vive tutt’ora – per conseguire la laurea in ambito umanistico. Sia per formazione professionale che per passione personale, i suoi ambiti di specializzazione sono l’alimentazione, la salute, il fitness e il benessere in generale. Collabora con entusiasmo con la redazione di Tuttogreen dal giugno 2020.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pulsante per tornare all'inizio