Proprietà e controindicazioni della verga d’oro, alleata naturale della linea

di Elle del 3 Gennaio 2019

Oggi scopriamo le proprietà della verga d’oro: una pianta nota soprattutto per le sue proprietà diuretiche, astringenti e antinfiammatorie: indicata in caso di cistiti e calcoli renali, è anche una naturale alleata della nostra linea.

Proprietà e controindicazioni della verga d’oro, alleata naturale della linea

La verga d’oro comune (nome scientifico Solidago virgaurea) è una pianta erbacea che cresce spontaneamente nelle zone temperato-fredde di Europa, Asia e Nord America. Questa pianta  normalmente fiorisce nel periodo estivo, da Luglio a Settembre.

Verga d’oro: un po’ di storia

Il nome botanico ufficiale di questa pianta deriva dal latino: Solidago indica appunto l’atto del ‘consolidare’, con riferimento alle sue proprietà terapeutiche e all’uso che ne facevano già gli antichi romani.

Viceversa, virgaurea fa riferimento al colore giallo intenso dei suoi fiori. Questo colore giallo splendente agli antichi ricordava il metallo più prezioso, l’oro.

Verga d’oro proprietà

La droga formata dalle sommità fiorite della pianta, contiene sostanze come le saponine triterpeniche, i flavonoidi, i tannini e l’olio essenziale.

La verga d’oro è nota soprattutto per le sue proprietà diuretiche, astringenti e antinfiammatorie ed è pertanto indicata soprattutto in caso di cistite e calcoli renali.

Grazie alla sua azione drenante, inoltre, è consigliabile per contrastare la ritenzione idrica e gli inestetismi della cellulite, associandolo ad una dieta ricca di liquidi e di alimenti di origine vegetale.

Ma non solo: la verga d’oro permette al nostro organismo di bruciare in modo più celere grassi e calorie, ripulendo il sistema linfatico e per tanto viene considerata come una pianta “amica della linea”.

verga d'oro

La verga d’oro è nota in inglese con il nome di goldenrod

Verga d’oro controindicazioni

Non risultano essere note controindicazioni ed effetti collaterali particolari se si assumono dosi terapeutiche normali, fatta salva l’ipotesi di ipersensibilità individuale.

Per i soggetti che soffrono di patologie particolari è però vietata l’assunzione, in particolare per le persone con problemi cardiaci, per chi soffre di allergie o per le donne di gravidanza.

Come sempre, consigliamo di consultare un medico per conoscere eventuali precauzioni d’uso e seguire una cura fatta su misura.

verga d'oro

La verga d’oro è una pianta con proprietà diuretiche, antinfiammatorie e disintossicanti per l’organismo.

La ricetta con la verga d’oro

Per usufruire delle proprietà curative di questa piantina, si può preparare un infuso.

Preparare l’infuso è assai semplice: bisogna versare 3 grammi di pianta essiccata in 100 grammi di acqua bollente e attendere per un quarto d’ora circa. Potete assumerne due o tre tazze al giorno.

LO SAPEVI? l’infuso di questa pianta erbacea può essere usato anche come collutorio naturale in caso di infiammazioni della bocca.

verga d'oro essiccata

Verga d’oro essiccata, pronta per essere usata nelle varie preparazioni che la vedono protagonista, magari proprio un infuso.

Approfondimenti suggeriti

Forse ti potrebbero interessare anche le proprietà di queste altre piante della salute:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment