Forma fisica

Gambe stanche e pesanti, un disturbo diffuso soprattutto tra le donne

Le cause possono essere tante, scopriamo come alleviare il fastidio di gambe stanche e pesanti

Il caldo, il mantenere a lungo la stessa posizione, un allenamento eccessivo, sono tutti fattori che possono favorire la comparsa di un disturbo piuttosto diffuso, soprattutto fra le donne: le gambe stanche e pesanti, a volte accompagnate da gonfiore.

Gambe stanche e pesanti, un disturbo diffuso soprattutto tra le donne

Particolarmente fastidioso, tende a manifestarsi in alcuni periodi, come il ciclo e la menopausa, ed in particolare nella stagione calda, a causa delle temperature più elevate.

Per alleviare questo problema sono utili alcune abitudini che vanno da una dieta ricca di frutta e verdura ed uno stile di vita sano all’attività fisica quotidiana, ma anche l’uso d’integratori alimentari può facilitare la risoluzione del problema.

Cerchiamo di fare chiarezza su quali possono esserne le cause e quali i rimedi per risolverlo.

Gambe stanche e pesanti: le cause

Caviglie pesanti, senso di stanchezza e gambe gonfie? Sono fastidi diffusi, soprattutto tra le donne, in particolare le persone adulte e in sovrappeso. Ma possono capitare anche a chi è giovane o magro, specialmente la sera, dopo una giornata faticosa in cui si è restati a lungo in piedi, o sempre seduti, magari in ambienti troppo caldi.

Altri fattori di rischio sono viaggiare in aereo o in macchina per molte ore, uno sforzo fisico eccessivo, oppure mangiare e bere in maniera eccessiva.

Alla base del problema ci possono essere anche condizioni patologiche legate alla circolazione: in questi casi è opportuno consultare il proprio medico. Si tratta di un problema che si può verificare soprattutto durante la menopausa e in estate.

La sensazione di pesantezza in diversi casi è accompagnata dal gonfiore dei piedi e segni di ritenzione idrica. Tutti fenomeni che le donne conoscono bene!

Chi soffre di gambe stanche e pesanti

Soffrono più facilmente di gambe pesanti e, a volte, gonfie, coloro che:

  • sono in sovrappeso
  • non praticano attività fisica
  • passano molto tempo in luoghi surriscaldati (attenzione ad esempio al riscaldamento a pavimento)
  • usano abitualmente farmaci a base di ormoni come ad esempio la pillola anticoncezionale
  • sono in menopausa, gravidanza o durante ciclo mestruale
  • hanno una dieta ricca di sale
  • bevono alcolici
  • fumano

Gambe stanche e pesanti

Tutti questi fattori possono peggiorare la sensazione sporadica di stanchezza e pesantezza.

Se il problema non ha origini patologiche, bastano pochi cambiamenti del proprio stile di vita (alimentazione equilibrata, attività fisica), eventualmente supportati da alcuni specifici integratori, per risolverlo rapidamente.

Cause patologiche delle gambe stanche e pesanti

Bisogna fare attenzione perchè può essere un sintomo di patologie più gravi per cui diventa necessaria una consulenza medica. In particolare, se si presentano i seguenti sintomi:

  • muscoli indolenziti e gambe addormentate
  • vene delle gambe visibilmente ingrossate
  • formicolio alle gambe, accompagnato da prurito

Noi però vogliamo affrontare i casi più comuni e non patologici di pesantezza e stanchezza delle estremità ed i metodi per alleviare questo fastidio.

Gambe gonfie e pesanti in estate

In estate può capitare anche a chi non è abituato di ritrovarsi con gli arti inferiori più gonfi e un senso di affaticamento. Il motivo? Il caldo, così come ambienti eccessivamente riscaldati, influiscono sul sistema circolatorio.

Vene e capillari si possono dilatare, rallentando l’attività del sistema circolatorio, l’ossigeno quindi arriva difficilmente ai tessuti e non permette di drenare le tossine.

Gambe stanche e pesanti

Per alleviare questi disturbi è importante:

  • scegliere indumenti freschi e larghi
  • indossare scarpe comode
  • eseguire massaggi a fine giornata con creme o oli essenziali ad effetto drenante, che aiutano a eliminare i liquidi in eccesso e donano una sensazione di leggerezza ed effetto-freddo come la menta, l’aloe vera o la centella asiatica, l’ippocastano
  • dirigere sulle gambe un getto di acqua fredda. Lo shock termico scioglie le tensioni e riattiva la microcircolazione, alleviando la sensazione di pesantezza e abbassando la temperatura
  • tenere distese e sollevate le gambe per circa mezz’ora su di un cuscino, così da riattivare la circolazione

Gambe stanche e pesanti al risveglio

Perché ci si sveglia con le gambe già stanche? Probabilmente le cause sono da cercare in ciò che è stato fatto il giorno prima: eccessi di fumo, alcool, cibo o attività fisica di certo non possono giovare.

Chi dorme male o con sonno agitato, può non riposare a sufficienza e quindi avvertire un senso di stanchezza alle gambe già la mattina.

Infine, non vanno sottovalutate altre cause come l’apnea notturna o difficoltà respiratorie, come allergie e sinusite, che potrebbero aver determinato minor ossigenazione del sangue.

Tra le cause vi sono spesso carenze alimentari, in particolare di:

Si risolve con l’assunzione di integratori alimentari ed una dieta quotidiana ricca di frutta e verdura, oltre a bere tantissima acqua.

Vi consigliamo anche di assumere la sera una tisana depurativa a base di piante dall’azione drenante e diuretica come:

Gambe stanche e pesanti in menopausa

Non soltanto durante il ciclo mestruale, purtroppo gli squilibri ormonali ci sono anche durante la menopausa. E in questo periodo della vita di una donna possono manifestarsi diversi disturbi tra i quali le gambe pesanti.

I sintomi più comuni di questa stagione della vita sono:

  • gonfiore ai piedi e alle caviglie
  • senso di pesantezza e calore alle gambe soprattutto la sera
  • crampi notturni e dolori agli arti

Gambe stanche e pesanti

Per alleviare i sintomi della menopausa si consiglia anche in questo caso di:

  • praticare attività possibilmente all’aperto e ogni giorno, una camminata aiuta molto
  • non stare seduti o in piedi per troppe ore nella stessa posizione, e se non si può evitare (per lavori che richiedono di restare in piedi a lungo) meglio indossare calze ad elevata compressione graduata
  • mangiare sano
  • bere molta acqua
  • non fumare e non bere alcolici

Gambe stanche e pesanti dopo allenamento o attività sportiva

Ritrovarsi con gambe pesanti e un po’ gonfie dopo un bell’allenamento intenso o uno sforzo eccessivo è facilmente rimediabile con:

Gambe stanche e pesanti: tutti i rimedi e i consigli utili

Una volta appurato che il problema non sia la spia di patologie più gravi, ecco un elenco di tutte le soluzioni e i rimedi utili per depurare, drenare i liquidi e sgonfiare gli arti inferiori.

  • Tisane. La sera bere una tisana drenante e digestiva, a base di equiseto ed estratto di betulla, che favoriscono l’eliminazione dei liquidi in eccesso, oppure ippocastano, semi di finocchio e ginko, dall’azione vasotonica e protettiva
  • Attività fisica. Svolgere una giusta attività motoria. Esistono specifici esercizi fisici, ma anche una bella camminata a qualsiasi età favorisce la circolazione, tonifica e rafforza i muscoli delle gambe. Altri sport consigliati sono il nuoto, la bicicletta
  • Stimolare la diuresi bevendo molti liquidi
  • Consumare frutta e verdura
  • Assumere integratori a base di potassio
  • Tenere sollevate le gambe durante il riposo, in particolare in gravidanza.
  • Massaggiare le estremità per favorire la circolazione dalla caviglia fino alla gamba con movimenti circolari, con dell’olio di mandorle a cui si possono aggiungere diverse gocce di olio essenziale di limone, di rosmarino o menta
  • Pediluvi e docciature fredde per dare un sollievo temporaneo alle gambe, dirigendo un bel getto d’acqua fredda oppure immergendole in una vasca con del ghiaccio per qualche minuto. Sono efficaci perchè il freddo è un vasocostrittore
  • Non indossare indumenti troppo stretti che producono una costrizione dei vasi sanguigni, impedendo il ritorno venoso. Indossare vestiti e scarpe confortevoli, con un mezzo tacco largo, invece che piatte
  • Non restare troppo tempo seduti e con le gambe accavallate, perchè rallenta la circolazione del sangue e favorisce il senso di gonfiore. Se dovete restare seduti, si consiglia di tenere piedi paralleli e ben appoggiati al pavimento. Ogni ora è bene alzarsi e fare due passi intorno alla scrivania
  • Perdere peso. Infatti è importante cambiare regime alimentare e dimagrire per la salute delle vene.
  • Rimedi fitoterapici come pomate o composti a base di erbe benefiche drenanti e protettive dei capillari a base d’ippocastano, vite rossa, arnica e amamelide.
  • Integratori alimentari da assumere con costanza per agire dall’interno sul nostro organismo, alleviare il fastidioso senso di pesantezza.

Gambe pesanti: cosa mangiare

L’alimentazione diventa fondamentale per coadiuvare e alleviare i sintomi di gambe stanche e pesanti.

Gambe stanche e pesanti

La dieta dovrà essere ricca di vitamine, fibre e antiossidanti, che svolgono azione tonificante e di protezione nei confronti del sistema circolatorio, inoltre aiutano a tenere sotto controllo la ritenzione idrica e il gonfiore.

È importante bere acqua, perché una buona idratazione diluisce e aiuta l’espulsione delle tossine che ristagnano nei vasi sanguigni. Infine è bene limitare l’uso delle farine raffinate.

Ecco gli alimenti consigliati:

  • pesce, perché ricco di omega 3
  • verdura come zucchine, melanzane e cetrioli
  • carne solo bianca
  • soia sotto forma di tofu e tempeh
  • frutta… tantissima frutta che stimola la diuresi ed è ricca di vitamine e potassio, come fragole, anguria albicocche, kiwi e avocado e soprattutto ananas
  • frutti rossi come more, ribes e mirtillo nero contengono antocianine e sono ricchi di vitamina C, ma anche uva e uva spina che contiene il resveratrolo nella buccia degli acini

Gambe stanche e pesanti: gli integratori alimentari

Oltre alla sana alimentazione, è una buona abitudine assumere integratori alimentari contenenti vitamina C o boswellia serrata.

Ad esempio, l’integratore alimentare Darfax di Chiesi Italia, gluten free, contiene estratto secco di ananas, utile per il drenaggio dei liquidi corporei e per la funzionalità del microcircolo, con diosmina e flavonoidi micronizzati, esperidina, bromelina, boswellia serrata e vitamina C.

darfax

La sua formulazione senza glutine lo rende adatto anche a chi soffre di celiachia. Prima di assumere Darfax, leggere le avvertenze, ricordando che gli integratori non sono sostituti di una dieta equilibrata e di uno stile di vita sano.

Non sono rilevate controindicazioni o effetti collaterali, ma il prodotto contiene bromelina. Per questo, se si stanno assumendo farmaci anticoagulanti o antiaggreganti piastrinici, è opportuno consultare prima il medico.

Gambe gonfie e pesanti: cosa non fare

Abbiamo visto tutti i possibili metodi per limitare il problema, ma ricordate che, se soffrite spesso di questo disturbo, ci sono alcune abitudini sbagliate che dovete perdere. Non dovete:

  • indossare collant o pantaloni stretti
  • mettere tacchi troppo alti
  • fumare o bere alcool
  • eccedere con il sale
  • condurre una vita sedentaria

ScriBio

Siciliana di nascita (1970) e milanese di adozione dal 1988. Ha svolto tanti lavori e per ognuno di essi ha dato il meglio con passione e voglia di imparare. Fino al 2011: licenziata, separata, due figli. Anno della svolta: seguire la sua attitudine, la scrittura. Inizia per caso a lavorare come free lance per una casa editrice milanese specializzata in riviste tecniche. Scrive di edilizia e architettura per Imprese Edili e viene attirata dal mondo della bioedilizia e dell’architettura sostenibile (collabora anche con architetturaecosostenibile.it). Arriva la digitalizzazione, le riviste sono quasi totalmente online: si specializza e anche oggi continua a tenersi aggiornata, non smettendo mai di ascoltare, guardare e imparare.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close