Olio di albicocca: emolliente e antinfiammatorio per la pelle, si usa anche in cucina

di Maura Lugano del 1 marzo 2016

Scopriamo tutti gli usi, dell’olio di albicocca, i suoi benefici e le proprietà di un olio che si ricava dai noccioli dell’albicocca.

Olio di albicocca: emolliente e antinfiammatorio per la pelle, si usa anche in cucina

L’albicocca, oltre a fornirci quel delizioso frutto estivo, dolce, carnoso e dal bel colore giallo-arancio, ha un altro utilizzo che riguarda i suoi noccioli, in particolare le armelline contenute in essi. Se spremute, forniscono un  olio vegetale dalle numerose applicazioni in campo cosmetico.

Le proprietà dell’albicocca e del suo nocciolo

L’albicocca, nome scientifico Prunus armeniaca, è una pianta da frutto della famiglia delle rosacee, originaria della Cina, a noi è giunta dall’Armenia all’epoca delle conquiste dell’Impero romano, attualmente il maggior produttore al mondo è la Turchia.

Molto coltivata anche da noi sia come frutto da consumare fresco, che per produrre marmellate e succhi di frutta, al suo interno possiede il nocciolo in cui si trova un‘armellina, una piccola mandorla cioè, dal sapore amarognolo, ma dotata di interessanti proprietà.

Alcuni studi scientifici, infatti, hanno riconosciuto a questi semi delle proprietà anticancro dovute alla vitamina B17 che aggredisce le cellule tumorali.

Le proprietà anticancro sarebbero state verificate presso alcune popolazioni del Pakistan che mangiano normalmente i noccioli delle albicocche, e che non sviluppano i tumori tipici delle popolazioni occidentali. Esistono, tuttavia, studi, che contestano questa teoria.

Olio di albicocca in cosmetica

Dalla spremitura a freddo dei semi dei noccioli di albicocca si ricava un olio di colore giallo tenue, dal sapore che ricorda le mandorle, molto buono da usare sia come alimento, che come prodotto di bellezza sia da solo che unito ad altri ingredienti e normali creme.

L’olio dei noccioli di albicocca contiene vitamina A ed E, tra quelle responsabili della bellezza e della elasticità della pelle. Inoltre  contengono diversi acidi grassi essenziali, cioé acido oleico e linoleico, e fitosteroli.

Questo olio è idratante, nutriente e protettivo. Per questo viene usato in cosmetica per combattere il rilassamento cutaneo e le smagliature.

Poiché è anche antinfiammatorio, è utilizzato anche per applicazioni locali sulle aree infiammate. Mentre per la sua azione antisettica, è utilizzato su infezioni, ferite, tagli e piaghe.

olio albicocca cosmesi

Olio di albicocca: molte le applicazioni in ambito di cosmetica di questo olio vegetale

Per il viso può essere usato come prodotto struccante, oppure come nutriente, antirughe. Tonifica la pelle e combatte le rughe, è, infatti, molto efficace per il trattamento del contorno occhi di cui attenua i segni del tempo e riduce le occhiaie.

Protegge la pelle dagli arrossamenti e dalle aggressioni degli agenti atmosferici e dai raggi UV.

È un olio molto delicato, che si assorbe rapidamente e non unge, però è comedogenico. Per questo chi ha una pelle acneica dovrebbe evitarlo.

Molto valido anche per fare impacchi e maschere per rende morbidi e lucenti i capelli: si applica sui capelli leggermente inumiditi prima di fare lo shampo, si lascia in posa tra i 20 e i 30 minuti. Aiuta anche a combattere la caduta dei capelli e ne favorisce la ricrescita.

Una ricetta di bellezza

Ecco una ricetta per realizzare un esfoliante per le mani all’olio di noccioli di albicocca. Gli ingredienti che occorrono sono i seguenti:

  • 1/2 tazza di zucchero di canna
  • 2 cucchiai di olio di noccioli di albicocca
  • succo di 1/2 limone

Preparazione. Unite tutti gli ingredienti in una terrina e mescolate fino ad ottenere un impasto ben amalgamato. Occorre usarlo immediatamente passandolo sulle mani e sfregando con delicatezza. Si elimina con acqua tiepida, si asciuga e poi si applica la normale crema idratante.

Olio di albicocca - cucina

Olio di albicocca: molte le applicazioni anche in cucina

Utilizzi in cucina

Per quanto riguarda l’uso in cucina, l’olio di noccioli di albicocca si usa prevalentemente a crudo, come condimento o accompagnamento di altri piatti. Ottimo per le marinate, sul pesce crudo, sui calamari, sul tonno.

Il suo consumo alimentare porta gli stessi benefici degli altri oli vegetali rispetto ai grassi di origine animale,  quindi riduce il colesterolo e aiuta la salute e il benessere del sistema cardiovascolare grazie alla presenza dei grassi insaturi.

Controindicazioni e precauzioni d’uso

Si tratta di un prodotto sensibile alla luce e al calore per cui diventa rancido facilmente, quindi dopo averlo acquistato è opportuno conservarlo in luogo fresco e buio.

Inoltre, fate attenzione a quanti ne mangiate. Infatti i semi contenuti nei noccioli di albicocca, se ingeriti in grandi quantità, sono tossici perché contengono cianuro, il numero corretto da assumere al giorno non deve superare i 6-7 semi.

Dove comprare l’olio di albicocca online

Eccovi alcuni prodotti a base di olio di albicocca che potete acquistare direttamente online

Eccovi anche altri approfondimenti su oli di origine vegetale

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment