Yoga e mente

Quarzo citrino: caratteristiche e proprietà della pietra che porta luce nei momenti difficili

Associata all'energia del sole, trasforma la negatività portando ottimismo, fiducia ed equilibrio

Il quarzo citrino è la varietà gialla del quarzo, una pietra piuttosto rara in natura, utilizzata fin dall’antichità per la realizzazione di bellissimi gioielli, ma anche di amuleti protettivi. Associato all’elemento Fuoco, è molto impiegato in cristalloterapia per le sue innumerevoli proprietà benefiche. Si ritiene infatti che indossarlo aiuti a trasmutare le negatività, portando ottimismo, equilibrio interiore, fiducia e positività. Inoltre è anche conosciuto come “pietra del successo” perché si dice attiri fortuna e prosperità. Scopriamone le principali caratteristiche, le proprietà, come usarlo, dove posizionarlo, come riconoscerlo e non confonderlo con altre pietre.

Quarzo citrino: caratteristiche e proprietà della pietra che porta luce nei momenti difficili

Caratteristiche

Si tratta di una varietà di quarzo la cui colorazione gialla è dovuta alla presenza di impurezze di ferro trivalente nel reticolo cristallino. E’ una pietra piuttosto rara allo stato naturale, di lucentezza vitrea,

I principali giacimenti si trovano in Brasile, negli Stati Uniti e in Madagascar. Lo si trova sia nelle rocce vulcaniche che nelle cavità, e in vene quarzifere.

Proprietà

Secondo la cristalloterapia, questa pietra è ricca di proprietà in quanto collegata all’energia solare. Si ritiene infatti che sia utile nei momenti negativi per portare vitalità e luce.

Al tempo stesso fornisce motivazione, positività, serenità, apertura mentale, donando le forze necessarie a trasformare anche i momenti più negativi in qualcosa di nuovo e positivo. È inoltre associata alla saggezza e all’amore.

Leggenda

Le leggende che vedono protagonista questa pietra affermano che venisse un tempo utilizzata per aiutare le donne sterili a diventare fertili. Inoltre, nell’antichità si credeva che avesse la capacità di guarire le persone, in quanto associata al Sole. E in epoca medievale veniva impiegata per realizzare amuleti portafortuna, in grado di attirare ricchezza.

Benefici

Quali benefici apporta l’utilizzo di questa pietra? Dal punto di vista fisico, sempre secondo la cristalloterapia, aiuta ad aumentare l’energia soprattutto nei momenti in cui ci si sente particolarmente privi di forze. Ed ecco altri benefici.

  • Porta equilibrio ormonale.
  • Aiuta a contrastare vari tipi di infezioni, tra cui quelle ai reni e alla vescica.
  • Dona energia e forza anche a livello mentale, favorendo uno stato di relax, serenità ed equilibrio interiore. Merito dell’energia solare di cui si fa portatrice, che da un lato protegge, dall’altro trasmuta le energie negative in positività.
  • La pietra è anche associata alla fortuna, al successo e al denaro, si dice infatti attiri abbondanza.
  • Favorisce l’immaginazione e le capacità espressive.

Chakra

Il chakra associato alla pietra è il terzo, ovvero il chakra del plesso solare chiamato Manipura. Ma in generale si ritiene che questa pietra aiuti a purificare tutti i chakra, attivando l’intuizione e rendendoci più concreti e decisi.

Quarzo Citrino Madera

Il quarzo citrino madera è il nome dell’ametista trattata termicamente per ottenere la colorazione giallo-arancio, che ricorda quella del quarzo citrino naturale.

Significato

Il termine “citrino” deriverebbe da “citrus“, nome latino che indica il genere dalla famiglia degli agrumi. Non a caso la pietra ha una colorazione che ricorda quella del cedro.

Quarzo citrino: colore

Il colore del quarzo citrino vira dal giallo pallido a un giallo più intenso, mentre il citrino madera ha un colore più scuro. Spesso in commercio si trovano pietre che assomigliano al quarzo citrino ma hanno un colore più marcato, che può andare dal giallo intenso all’arancione, dal rosso al marrone, colorazioni solitamente non naturali ma ottenute tramite trattamenti termici effettuati sull’ametista.

Come riconoscerlo

Il quarzo citrino naturale ha un colore giallo meno intenso e marcato rispetto ad altre pietre che gli assomigliano, come l’ametista trattata termicamente, con cui viene spesso confuso. L’ametista è a sua volta un quarzo ma di colore viola, solo quando viene trattata a livello termico assume la tonalità del citrino, anche se più intensa e tendente all’arancione.

Un’altra pietra con cui può essere facilmente confuso il citrino tagliato a gemma è il topazio. Talmente somigliante da essere erroneamente chiamato anche quarzo topazio. Per riconoscerlo, quindi, è importante prestare attenzione proprio al colore.

Segno zodiacale

Secondo la cristalloterapia alcuni segni zodiacali sono più sensibili alle influenze di questa pietra. Quali?

  • Ariete
  • Gemelli
  • Vergine

A cosa serve un quarzo citrino?

Per chi crede nella cristalloterapia, il quarzo citrino serve a trasmettere innanzitutto positività ed energia in quanto capace di trasmutare le negatività, portando luce nel buio.

Inoltre indossarlo nel corso della meditazione quotidiana può favorire la sicurezza in se stessi, aiutare a essere più centrati e stabili.

Particolare ravvicinato di questo tipo di quarzo.

Quanto costa il quarzo citrino?

Per quanto riguarda il prezzo, si va all’incirca dai 10 ai 100 euro per carato.

I gioielli possono avere costi più o meno elevati a seconda del colore, della trasparenza e del taglio.

Dove posizionare il quarzo citrino?

Potete indossare la pietra sotto forma di ciondolo, in modo che rimanga a contatto con la pelle.

In alternativa, per diffondere le sue energie positive negli ambienti domestici, è possibile posizionare la pietra su un mobile.

Se invece volete attirare abbondanza, il quarzo citrino andrebbe tenuto nel portafoglio.

Come capire se un quarzo citrino è vero?

Il quarzo citrino è raro, quindi non è semplice trovare questa pietra in commercio allo stato naturale. Di solito il mercato propone il quarzo madera, ottenuto dal trattamento termico dell’ametista, oppure pietre di colore giallo tendente al verde ottenute usando il Cobalto 60 per trattare cristalli di quarzo incolore. Il quarzo citrino naturale, rispetto a queste pietre, ha un colore giallo meno marcato e meno tendente all’arancione o al verde, ed è inoltre pleocroico.

Published by
Laura De Rosa