Arbusti da giardino: varietà, caratteristiche e coltivazione

di Eryeffe del 21 novembre 2017

Scegliere e coltivare arbusti da giardino per tutte le stagioni vuol dire assicurarsi uno spazio verde sempre diverso e ‘vivo’ in ogni periodo dell’anno. Ce ne sono tantissime varietà e tipologie ma noi, come sempre, vi proponiamo le più semplici da curare e mettere a dimora.

Se non vi siete persi neanche una delle nostre guide sul giardinaggio, qui troverete tutte le informazioni utili per scegliere e coltivare arbusti da giardino di diverse varietà. Queste piante possono essere sempreverdi o caduche, possono produrre fiori e bacche e a seconda del portamento si prestano a molteplici funzioni.

Oltre che ornamentale, l’utilità degli arbusti da giardino in uno spazio verde può essere anche protettiva o delimitare un confine se coltivati insieme a piante da siepe. Non di rado, gli arbusti da giardino diventano il rifugio preferito per insetti, piccoli uccelli e altri animaletti.

arbusti da giardino

SCOPRI ANCHE: le piante che richiedono poca luce

Ci sono arbusti per tutti i climi e i tipi di terreno ma nella selezione occorre prestare attenzione ad alcuni fattori. Il portamento della pianta è molto importante nella valutazione della specie da mettere a dimora.

Se, per esempio, desiderate tappezzare un prato con effetti scenografici, l’ideale è mixare piante perenni, annuali o biennali. In questo caso, le essenze aromatiche basse e compatte sono perfette anche per creare siepi, bordure ed aiuole, ma si prestano bene anche ad un giardino roccioso.

arbusti da giardino

Le più comuni sono specie aromatiche come la lavanda, il rosmarino, l’iperico, il timo che attirano insetti impollinatori molto utili in giardino.

Le piante aromatiche svolgono un’azione repulsiva verso i parassiti e, vicino alle abitazioni, impediscono la proliferazione di moschezanzare e formiche. Possiedono proprietà curative e sono ottime in cucina.

Ci sono poi arbusti di dimensioni più grandi che possono essere tenuti bassi con regolari potature oppure lasciati crescere ad alberelli. I più diffusi sono il sambuco, il lillà, il nocciolo e il sorbo.

arbusti da giardino

Le specie a foglia caduca come gli aceri, alcune varietà di viburno e gli amamelide, hanno una funzione decisamente decorativa per via delle colorazioni rosso accesso che assumono sopratutto in autunno.

Con i loro mutamenti cromatici, infatti, scandiscono l’alternanza delle stagioni dipingendo il giardino con sfumature sempre diverse. Abbinare arbusti sempreverdi con arbusti fioriti a fogliame deciduo significa avere un piacevole giardino per tutto l’anno.

La coltivazione degli arbusti da giardino

La messa a dimora degli arbusti da giardino può essere effettuata da inizio ottobre fino a metà maggio. Novembre e Dicembre sono i mesi migliori per mettere a dimora le piante in terreni leggeri. Febbraio-marzo quelli più indicati per  terreni pesanti o zone di montagna.

Ovviamente occorre evitare di procedere nelle giornate in cui il suolo è gelato o molto bagnato.

FOCUS: Il terriccio per piante da appartamento e da giardino

La maggior parte degli arbusti sono poco esigenti e si adattano a quasi tutti i tipi di terreno e climi purché godano di una buona esposizione. Per fare in modo che le piante abbiano uno spazio sufficiente allo sviluppo vegetativo, occorre valutare bene le distanze e l’uso. Ecco le spaziature medie che bisognerebbe rispettare:

arbusti da giardino

Preparare il terreno prima di interrare la pianta è l’altra operazione fondamentale a cui pensare. Occorre eliminare erbacce, pietre ed alti detriti e vangare il terreno ad una profondità di almeno 40-50 cm. Rinfrescate le estremità delle radici di ogni pianta ed eliminate quelle danneggiate. Immergete le radici in una poltiglia di fango molto densa e solo dopo collocate la pianta nella buca. Innaffiate abbondantemente in modo che la terra aiuti la pianta ad assestarsi naturalmente nel suolo.

Arbusti da giardino fioriti

Ci sono arbusti come il biancospino, la peonia, la forsizia, i lillà, i rododendri e le azalee fioriscono in primavera con un’infinità di colori e sfumature davvero spettacolari. Subito dopo arrivano le fioriture di ginestre, le ortensie e le rose. Nemmeno in inverno non mancano i colori. Alcune varietà di camelia, il cotoneaster, la forsizia, l’osmanto e la lentaggine sono perfette per rallegrare anche la stagione fredda.

SCOPRI: Piante perenni da giardino: varietà e coltivazione

arbusti da giardino

Ma scopriamo alcuni di questi arbusti da giardino fioriti più da vicino.

Forsizia

La forsizia è tra i primi arbusti a fiorire alla fine della stagione invernale, quando il freddo è ancora pungente. Riconoscerla è molto semplice perché tra febbraio e marzo i suoi fiori gialli ricoprono l’intera superficie dei rami regalando degli effetti cromatici sorprendenti per il periodo.

La fioritura precoce anticipa la comparsa delle foglie che curiosamente arrivano solo in aprile. Si tratta di una pianta arbustiva decidua appartenente alla famiglia delle Oleaceae che comprende molte specie originarie dell’Asia orientale e una specie nativa della Penisola Balcanica (Forsythia Europea).

La Forsizia di Zabel cresce rapidamente fino a 4 metri di altezza e si distingue per i fusti eretti, disordinati e poco ramificati di colore marrone scuro. Le foglie verdissime sono ovali e lanceolate e compaiono solo dopo la ricca fioritura tardo-invernale.

Arbusti da giardino

Gli inconfondibili fiori gialli di un arbusto molto amato, la Forsizia

Cotoneaster

Il cotoneaster o cotonastro è un tipico arbusto da siepe riconoscibile dal fogliame brillante e dalle fioriture molto allegre che producono piccoli frutti a bacca rossi riuniti in grappoli. Le varietà più coltivate in giardino per dar vita a siepi divisorie di grande impatto estetico sono quelle asiatiche che si caratterizzano per un fogliame fitto, compatto e di un bel verde brillante.

In autunno, il colore vira su tonalità rossastre che regalano un effetto scenografico molto suggestivo. A seconda del risultato che si vuole ottenere, esistono diversi cultivar che si differenziano per portamento, dimensioni, colore e forma dei frutti. Alcune varietà, infatti, produrranno bacche arancioni, altre nere e altre ancora rosse.

Si tratta di una delle piante da siepe più rustica e facile da coltivare poiché necessita di pochissime cure e anche il più inesperto di giardinaggio potrà trarne soddisfazione.

arbusti da giardino

Cotoneaster con le sue caratteristiche bacche

Lillà

Si tratta di un arbusto a fioritura primaverile dal profumo inebriante che può raggiungere anche i 6 metri di altezza. La varietà più diffusa in Europa è la syringa vulgaris, coltivata sopratutto come pianta ornamentale e nota a tutti i pollici verdi, ormai endemica del bacino del Mediterraneo.

Coltivati in siepe, i lillà si sviluppano come piccoli alberi dalla chioma folta e dai tronchi molteplici. Il fogliame è deciduo e l’altezza media arriva a 4 metri. Le fioriture compaiono da aprile a maggio e sono abbondanti, riunite in grappoli piramidali, con fiori semplici o doppi. I colori vanno dal bianco al rosso purpureo passando per tutte le sfumature di rosa, blu e viola.

arbusti da giardino

Lillà: un arbusto che regala fioriture da sogno

I lillà sono piante arbustive rustiche e resistenti che non necessitano di particolari attenzioni o tecniche colturali complesse. In generale, hanno bisogno di una buona terra da giardino, anche calcarea ed esposizioni in pieno sole.

Arbusti da giardino sempreverdi

Gli arbusti arbusti sempreverdi sono molto amati e utilizzati poiché comprendono un grandissimo numero di varietà che mantengono le foglie verdi tutto l’anno. L’altezza, in media, è compresa tra 100 e 180 cm e di solito vengono piantati singolarmente o in gruppetti.

In genere la loro funziona estetica è quella di creare piccole zone di separazione all’interno del giardino a patto che possano vivere lontani da alberi molto più imponenti. Tra gli arbusti piccoli troviamo anche molte varietà nane, con altezze tra 25 e i 100 cm.

Leggi anche:

 

 

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment