Cani

Che frutta possono mangiare i cani?

Le tipologie di frutta consigliate e quelle invece da evitare assolutamente

Quando si parla di alimentazione per cani, spesso si tende a trascurare la frutta. Si tende a pensare che i cani siano solo animali carnivori. Eppure, in quantità moderate, la frutta ha numerosi effetti benefici sui nostri amici a quattro zampe. Soprattutto nei giorni più caldi, la frutta costituisce un ottimo snack fresco e salutare. L’importante è saper scegliere la frutta più adatta e sapere come somministrarla a Fido.
Andiamo quindi a scoprire insieme che frutta possono mangiare i cani.

Che frutta possono mangiare i cani?

I cani possono mangiare frutta?

Di per sé, la frutta è un buon alimento per i cani. Tuttavia, non tutti i tipi di frutta fanno bene ai nostri amici a quattro zampe. In questo articolo andremo a vedere quali frutti sono più indicati per loro e quali, invece, andrebbero assolutamente evitato di dargli.

Raccomandazioni importanti su come dare la frutta ai cani

  • Prima di introdurre qualsiasi variazione nella dieta del nostro cane, è sempre bene avvisare il veterinario
  • La frutta fa bene ma non bisogna esagerare con le quantità perché contiene fruttosio
  • Prima di dare della frutta al cane, la dobbiamo preparare eliminando bucce, semi e noccioli che potrebbero soffocarlo

Che frutta possono mangiare i cani?

Fatte le opportune premesse, vediamo nello specifico l’elenco dei frutti che, in piccole dosi, possiamo dare ai nostri cani.

  • Banana: ottima fonte di carboidrati e di potassio, è utile al cane per evitare crampi e migliorare la sua condizione muscolare, soprattutto dopo un’attività fisica intensa
  • Cantalupo: uno tra i migliori frutti da dare al cane perché ricco di potassio e magnesio, e di vitamine, come la A, la B e la C. contiene inoltre anche acido folico e molti altri elementi salutari. La presenza di beta-carotene, grande alleato dell’apparato visivo, serve per prevenire malattie come la cataratta, che è piuttosto diffusa nei cani
  • Melone: ricco di vitamina A ed E, ha proprietà diuretiche e antiossidanti
  • Anguria: alimento fresco e ricco di vitamine (A, B16 e C), ideale per reintegrare i liquidi nelle calde giornate estive ed evitare o risolvere un eventuale colpo di calore
  • Kiwi: ricco di fibre e di vitamina C, aiuta il cane a regolarizzare la funzionalità intestinale
  • Pera: piuttosto dolce, è un frutto molto gradito dai cani. Inoltre, è assai utile perché contiene magnesio, potassio, acido folico, fibre e vitamine (A, B1, B2, C ed E)
  • Mela: ricca di vitamine (B, C ed E), ha proprietà digestive, astringenti ed antinfiammatorie. È indicata per curare la diarrea e i problemi intestinali in genere. Meglio somministrarla ai cane senza buccia
  • Pesca: ricca di acqua, è una preziosa fonte di ferro. Va servita priva di buccia e nocciolo
  • Fragola: con pochissime calorie, è uno dei migliori frutti antiossidanti da dare al cane. È ideale per prevenire l’ossidazione cellulare. Inoltre, è anche un’ottima fonte di vitamine A, B e C
  • Ananas: ricco di vitamina C e vitamina B6, oltre che di ferro, magnesio e tiamina, rappresenta un valido rimedio naturale se il cane mangia le sue feci
  • Lampone: frutto dalle proprietà antinfiammatorie, indicato per i cani più anziani. È inoltre ricco anche di fibre, manganese e vitamina C. È da dare in quantità limitate perché contiene tracce di xilitolo
  • Albicocca: ricco di potassio e beta-carotene, è un frutto ricco di fibre che quindi aiuta il transito intestinale del cane. È inoltre anche ricco di ferro, utile per prevenire l’anemia. Aver cura di eliminare buccia e nocciolo
  • Mirtilli: ricchi di antiossidanti, fibre e vitamina C, sono indicati per prevenire le malattie cardiache nei cani. Inoltre, sarebbero utili anche per ridurre i rischi di infezioni alle vie urinarie. L’importante è eliminare bene i semi
  • More: frutto selvatico ideale per ottenere vitamine, fibre e antiossidanti

Quanta frutta può mangiare il cane?

I cani non devono esagerare con la frutta perché contiene frutta e perché potrebbe provocare anomale fermentazioni a livello intestinale. Ne consegue che, anche per quanto riguarda le quantità, bisogna usare moderazione. Molto poi dipende anche dalla mole del cane stesso. Un cane di taglia medio-grande può mangiare fino a 100-130 grammi di frutta al giorno. Per cagnolini piccoli, possono invece essere sufficienti un paio di pezzetti più o meno grandi come una mandorla a settimana.

Se si usa la frutta come spuntino, ricordare sempre la regola base, ovvero che non deve costituire più del 10% delle calorie totali ingerite nel corso della giornata.

che frutta possono mangiare i cani
L’anguria fresca in una giornata calda è un sollievo anche per i nostri amici a quattro zampe.

Quale frutta non si può dare al cane?

Alcuni tipi di frutta non fanno bene ai cani in quanto possono mettere a serio rischio la loro salute. Vediamo quindi quali sono i frutti da non dargli.

  • Uva e uvetta, perché possono causare insufficienza renale
  • Avocado, in quanto la persina, sostanza in esso contenuta, provoca disturbi gastrointestinali, come vomito e diarrea
  • Agrumi, come limone, arancia, pompelmo e mandarino, in quanto aumentano il livello di acidità gastrica
  • Fichi (freschi e secchi) e datteri: eccessivamente zuccherini, potrebbero dar vita a fermentazioni acute

SCOPRI ANCHE: Quali sono le verdure che possono mangiare i cani

Che frutta possono mangiare i cani: ulteriori raccomandazioni

Dopo aver visto quali frutti possiamo dare ai nostri amici cani e quali invece evitare, concludiamo il nostro approfondimento con una serie di consigli e raccomandazioni generali.

  • Informare sempre il veterinario circa eventuali cambiamenti che si vogliono introdurre nella dieta del cane
  • Cominciare con porzioni piccole, anche per valutare eventuali intolleranze o allergie
  • In generale, mai esagerare con le quantità
  • Se il cane non gradisce la frutta, provare a mescolare un po’ di polpa nel suo cibo giornaliero
  • Lavare sempre molto bene la frutta ed offrirla al cane priva di buccia, semi e noccioli
  • Se il cane soffre di diabete o è in sovrappeso, evitare la frutta troppo zuccherina e, comunque, farsi consigliare dal veterinario
  • Piccoli pezzi di frutta congelati sono un ottimo quanto gradito snack nelle giornate più calde
che frutta possono mangiare i cani
Il Beagle è una delle razze che esplora con maggiore entusiasmo il mondo della frutta.

Altre guide sui cani

Ecco anche altre utili informazioni sui cani:

Federica Ermete

Nata a Busto Arsizio nel 1982, dopo il diploma si trasferisce a Cremona – dove vive tutt’ora – per conseguire la laurea in ambito umanistico. Sia per formazione professionale che per passione personale, i suoi ambiti di specializzazione sono l’alimentazione, la salute, il fitness e il benessere in generale. Collabora con entusiasmo con la redazione di Tuttogreen dal giugno 2020.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sullo stesso argomento
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio