Bevande

Lassi indiano, una bevanda a base di yogurt e spezie per digerire rinfrescando

La bibita è consigliata nella medicina ayurvedica per i tanti benefici alla salute

Il lassi è una bevanda indiana a base di yogurt e latte insaporita da spezie. Si beve fresca ed è molto dissetante. Si consuma durante il pasto e ne facilita la digestione, va sorseggiato soprattutto nel caso di lunghi banchetti di cibo indiano spesso piccante e speziato.

Lassi indiano, una bevanda a base di yogurt e spezie per digerire rinfrescando

Ma oltre ad essere una bibita rinfrescante il lassi è anche altro: è infatti riconosciuto come alimento ricco di proprietà curative dall’ayurveda. Scopriamo tutto dall’origine alle virtù benefiche.

Cosa è il lassi indiano?

Il lassi indiano è una bevanda fresca dall’effetto rinfrescante e digestivo, che si sorseggia durante i pasti, ancor di più se piccanti e speziati.

Si prepara con ingredienti semplici: yogurt, latte, cardamomo e sale, ma ha anche alcune varianti alla ricetta, con aggiunta di altre spezie o di frutta e verdure.

Origine del lassi

Il lassi è originario della regione del Punjab, a nord dell’India, una regione tra le più fertili della Terra. Nel passato veniva servito come accompagnamento del thali, il piatto tradizionale costituito da varie pietanze servite su un unico vassoio per moderare il suo gusto piccante e speziato.

lassi

Varie ricette di lassi

Non esiste solo una ricetta di lassi indiano. Vi sono diverse varianti che prendono anche un nome differente:

  • lassi tradizionale o Namkeen comune nel subcontinente indiano è preparata unicamente mescolando yogurt con acqua e sale. Viene comunemente chiamato lassi salato ed è decisamente simile al latte di ayran turco
  • lassi dolce è invece la variante della bibita con l’aggiunta di zucchero, anzichè sale, e insaporito con acqua di rose o succo di limone
  • lassi al mango è forse la variante di lassi più conosciuta nel mondo, ma è nato in India, dove il mango è considerato un frutto sacro da buddisti ed induisti. È fatto di yogurt, latte e polpa di mango con aggiunta o senza zucchero. Questa bibita è divenuta famosa in Malaysia, Singapore, Stati Uniti e Ingilterra, che ne hanno poi modificato e occidentalizzato la ricetta, ad esempio aggiungendo panna
  • chaas è un lassi tradizionale a cui viene aggiunta acqua per ridurne la consistenza. Si aggiunge oltre al sale, semi di cumino o coriandolo oppure zenzero fresco tritato. È la bevanda più popolare in tutta l’India.
  • bhang lassi è la versione ottenuta dall’infuso della canapa sativa che contiene il Bhang, un derivato liquido della cannabis. Questa bevanda è legale in gran parte dell’India.
  • lassi allo zafferano tipico Sindh, del Rajasthan e del Gujarat
  • lassi Makkhaniya viene addizionato di ghee o burro chiarificato e diventa più cremoso, come un frappè

Quando si beve il lassi

Si consiglia di berlo con l’aggiunta di frutta al mattino, perché è buono, dona senso di sazietà per diverse ore ed è una colazione energetica.

Il classico si consuma invece durante i pasti, come bibita rinfrescante, soprattutto durante la stagione calda, e per aiutare la digestione.

Valori nutrizionali del lassi

Nel lassi sono contenuti enzimi, fermenti lattici, riboflavina, minerali (calcio in particolare ), vitamina B (e specie la vitamina B12 ) ed altre sostanze preziose per la salute di bambini, adulti e persone anziane.

Si tratta di uno degli alimenti probiotici a tutti gli effetti, e combatte il colesterolo, favorisce la crescita dei batteri intestinali utili, riducendo quelli cattivi.

Ricetta classica del lassi dolce

Ingredienti per 1 bicchiere:

  • 1 vasetto di yogurt bianco intero
  • 1 cucchiaio di zucchero o miele
  • 1 tazza di cubetti di ghiaccio
  • 1 pizzico di sale
  • 1 pizzico di cardamomo o cumino

Preparazione. Frullate gli ingredienti fino ad ottenere una bevanda densa e cremosa, simile al frappè. Se lo volete meno cremoso, aggiungete dell’acqua.

A piacere si possono aggiungere altre spezie come vaniglia, cumino, chiodi di garofano, cannella, anice, noce moscata, zafferano o anche pezzetti di zenzero.

lassi

Per avere un lassi alla frutta aggiungere alla fine la vostra frutta preferita sbucciata e a pezzi nel frullatore. Servite fresco ma non freddo.

Altre varianti 

  • Lassi alle mandorle: prima di frullarlo, aggiungete 1 cucchiaino da tè di polvere di Herbonic.
  • Latte alla rosa: prima di frullarlo versate alcune gocce d’acqua di rose e, se lo desiderate, dolcificatelo.
  • Lassi al cocco: unite un po’ di latte di cocco o scaglie di cocco disidratato e, se lo desiderate, dello zucchero di canna.
  • Lassi salato: aggiungete del sale, cumino macinato e zenzero in polvere. Secondo l’ayurveda è particolarmente d’aiuto per la digestione.

lassi

Ulteriore possibili varianti sono, per esempio, lassi con vaniglia, cannella, e menta.

Dove si acquista il lassi

La ricetta tradizionale si prepara velocemente a casa. Ma esiste anche la versione commerciale a lunga conservazione, che si trova facilmente nei negozi di alimenti asiatici, in alcuni supermercati nel banco dei freschi e nei negozi di prodotti biologici.

È disponibile anche online e costa poco più di uno yogurt.

Fage Yogurt Trublend Vaniglia, 150 gr
Prezzi aggiornati il 9-07-2020 alle 9:44 PM.
Le migliori ricette con lo yogurt (eNewton Manuali e Guide)
Prezzo: 3,99 €
Prezzi aggiornati il 9-07-2020 alle 9:44 PM.
Bhatia, R: Lassis of India Smoothies with a Twist
Prezzo: 16,93 €
Risparmi: 6,95 € (29%)
Prezzi aggiornati il 9-07-2020 alle 9:44 PM.

Se si acquista il lassi a lunga conservazione, meglio prediligere un prodotto biologico e fare attenzione che la confezione sia integra e non gonfia.

Lassi: proprietà e benefici

Il Lassi indiano si compone di yogurt e quindi contiene fermenti lattici che sono utili nel rinforzare il il sistema immunitario in particolare rinforza la prima barriera contro l’aggressione di virus e batteri che si trova nell’intestino.

Mantiene in salute la mucosa intestinale anche aiutando la motilità e la pulizia intestinale.

Vediamo tutte le proprietà di questa bibita:

  • aiuta la digestione grazie agli enzimi
  • calma problemi di stomaco come bruciori e gonfiori ed è utile nella maggior parte dei disturbi dello stomaco
  • rinforza la flora batterica intestinale,
  • rinforza il sistema immunitario
  • apporta calcio e migliorare la salute delle ossa,
  • apporta proteine che aiutano a mantenere sano il sistema muscolare
  • apporta vitamine del gruppo B e B12, utile per chi segue una dieta vegetariana
  • regolarizza l’intestino pigro ed è particolarmente indicato in caso d’intestino pigro e di emorroidi
  • reintegra i liquidi persi con la sudorazione

Il lassi bevuto con regolarità aiuta ad affrontare una dieta ipocalorica perché riduce gli stimoli della fame e dona invece senso di sazietà.

Si tratta di un alimento probiotico che contribuisce al funzionamento dell’apparato digerente. Arricchito con alcune spezie può essere di aiuto nella prevenzione di tumori al colon, fegato e pancreas.

Lassi e medicina ayurvedica

La medicina ayurvedica considera il cibo come una medicina. E questa bevanda arriva dalla usanza di allungare lo yogurt con l’acqua per renderlo più digeribile. Inoltre l’ayurvedica associa il lassi a varie spezie: cardamomo, cannella, cumino, menta e pepe, ed i vari abbinamenti hanno specifiche proprietà terapeutiche:

  • con menta per migliorare il benessere della pelle
  • con mango per prevenire i colpi di sole e di calore in estate
  • con cumino contro la gastroenterite

Per il medico ayurveda questa bevanda non dovrebbe mai essere consumata fredda, bensì a temperatura ambiente o tiepida, perché così favorisce la digestione e il corpo può assimilare tutte le proprietà nutrizionali.

lassi

Inoltre il consiglio è di consumarlo di mattina o con il pranzo, mai dopo le 5 di pomeriggio.

Controindicazioni

Il lassi come l’ayran è una bibita a base di yogurt. È controindicato se si soffre di intolleranza al lattosio.
Il resto degli ingredienti vanno aggiunti sulla base delle proprie intolleranze alimentari.

Per realizzare la propria ricetta si consiglia l’uso di prodotti di qualità e possibilmente acqua minerale naturale. Se si acquista il prodotto commerciale, assicurarsi di leggere provenienza, composizione e data di scadenza. Prediligete, se possibile, un prodotto bio.

ScriBio

Siciliana di nascita (1970) e milanese di adozione dal 1988. Ha svolto tanti lavori e per ognuno di essi ha dato il meglio con passione e voglia di imparare. Fino al 2011: licenziata, separata, due figli. Anno della svolta: seguire la sua attitudine, la scrittura. Inizia per caso a lavorare come free lance per una casa editrice milanese specializzata in riviste tecniche. Scrive di edilizia e architettura per Imprese Edili e viene attirata dal mondo della bioedilizia e dell’architettura sostenibile (collabora anche con architetturaecosostenibile.it). Arriva la digitalizzazione, le riviste sono quasi totalmente online: si specializza e anche oggi continua a tenersi aggiornata, non smettendo mai di ascoltare, guardare e imparare.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close