Ambiente

Macchia mediterranea, tutto su questo tipico e caratteristico paesaggio presente anche in altre parti del mondo

Caratteristiche, clima, flora e fauna

La macchia mediterranea è uno dei maggiori ecosistemi naturali che caratterizzano tutta l’area del Mediterraneo, compresa quindi la nostra Penisola. Come qualsiasi tipo di altro ecosistema, la macchia mediterranea è caratterizzata da specie vegetali ed animali in costante equilibrio (climax) che garantisce loro una completa autonomia.

Macchia mediterranea, tutto su questo tipico e caratteristico paesaggio presente anche in altre parti del mondo

Ad oggi non è a rischio rispetto ad altri ecosistemi naturali, tuttavia, è molto importante preservarla per garantire la sopravvivenza della flora e della fauna tipiche.

Vediamo quali sono le caratteristiche del nostro ecosistema e quali sono le specie tipiche di questa macchia.

Che cos’è la macchia mediterranea e dove si trova?

È un ecosistema che comprende creature vegetali e animali, che amano il clima mediterraneo e quindi sono tipiche proprio di quelle aree che si affacciano sul Mediterraneo.

Questa macchia però si trova anche in altre parti del Mondo, che presentano caratteristiche simili. Ad esempio, in alcune zone sull’Atlantico, in Marocco e nella parte atlantica della penisola iberica meridionale.

Macchia mediterranea

Ma non è ancora finita. Possiamo infatti trovarla ancora più lontano, dove assume addirittura una denominazione differente. Chaparral in California, fynbos in Sudafrica,  mallee nell’Australia del sud, kwongan nell’Australia occidentale e matorral in Cile.

Questo eco-sistema vegetale è un bacino di biodiversità che va conosciuto e tutelato.

Macchia mediterranea, caratteristiche

Comprende vegetali sia di tipo arbustivo che di altro tipo. Le piante tipiche appartengono alla specie Sclerofille, che non superano i 4 m di altezza e hanno foglie persistenti, poco ampie, lucide e piuttosto coriacee.

Quando si parla di questo eco-sistema, è bene fare molta attenzione a distinguerlo dalla gariga, sempre tipica della zona mediterranea, ma caratterizzata da arbusti che sono in genere più piccoli, spinosi e meno verdeggianti. La gariga è infatti una delle zone più degradate rispetto alla macchia mediterranea.

Macchia mediterranea e clima

Tipica delle coste bagnate dal Mar Mediterraneo, è caratterizzata da un clima con estati calde e piuttosto aride durante le quali non mancano periodi di siccità, ed inverni miti, umidi e piovosi.

La presenza del mare influenza poi molto questo clima, e determina escursioni termiche giornaliere ed annue modeste (inferiori ai 20°). Ciò accade perché il mare trattiene il calore estivo e lo rilascia durante l’inverno.

Macchia mediterranea

È proprio grazie a queste condizioni meteorologiche che la flora e la fauna tipiche della macchia riescono a sopravvivere e proliferare in modo ottimale.

Macchia mediterranea e flora

La flora tipica comprende specie arbustive ed arboree che presentano caratteristiche simili, che le rendono in grado di tollerare i venti salmastri, provenienti appunto dal Mediterraneo, nonché i periodi di aridità del terreno.

Nello specifico:

  • crescita limitata in altezza
  • fusti molto resistenti
  • foglie rigide e coriacee
  • alberi sempreverdi

Fatta questa premessa generale, bisogna anzitutto distinguere due tipi di macchie

  • macchia alta comprende piante dal portamento quasi arboreo, con chiome che raggiungono i 4 metri d’altezza, come il leccio, la quercia e la sughera, ma anche il corbezzolo, il ginepro rosso e il lentisco.
  • macchia bassa in cui troviamo specie dal portamento arbustivo e chiome che raggiungono al massimo i 2-3 m d’altezza. Esempi sono l’euforbia arborea, le ginestre, i cisti, l’alloro e il rosmarino.

Macchia mediterranea e animali

Per quanto riguarda la fauna, gli animali tipici di questo ecosistema sono sia mammiferi che rettili, uccelli, anfibi ed insetti.

Tra i mammiferi ricordiamo i più rappresentativi come il daino, il capriolo, nonchè il tasso, cinghiale, il lupo, la volpe e lo scoiattolo.

Non mancano poi varie specie di rettili come le tartarughe, le vipere e le lucertole.

Macchia mediterranea

Numerosa è inoltre la varietà di uccelli, anche se molte specie hanno abitudini migratorie e quindi sono presenti solamente in determinate stagioni dell’anno.

Quali sono le piante tipiche della macchia mediterranea?

Approfondiamo le piante tipiche dell’eco-sistema mediterraneo. Tra gli arbusti, le piante più note presentano caratteristiche simili, come crescita bassa, fusti resistenti e foglie rigide e coriacee:

Ricca e molto ampia è poi la varietà di erbe aromatiche di questa zona. Tra le varie, citiamo:

Macchia mediterranea in Italia

Vediamo infine i luoghi più tipici e caratteristici dove trovare la macchia mediterranea in Italia, facendo una comoda suddivisione per regioni.

Macchia mediterranea

In ordine alfabetico:

  • Abruzzo: Riserva naturale guidata Lecceta di Torino di Sangro e Riserva Naturale di interesse provinciale Pineta D’Annunziana
  • Campania: Parco regionale di Roccamonfina-Foce Garigliano, Riserva naturale Foce Volturno – Costa di Licola e Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni
  • Emilia Romagna: Parco regionale storico del Monte Sole
  • Lazio: Parco naturale dei Monti Aurunci e Riserva naturale regionale Tor Caldara
  • Liguria: Parco naturale regionale di Portofino, Parco naturale regionale di Porto Venere e Riserva naturale regionale di Bergeggi
  • Marche: Parco regionale del Conero e Bosco del Cugnolo
  • Puglia: Parco Nazionale del Gargano, Laghi Alimini, Gravina di Laterza, Parco naturale regionale Lama Balice, Parco naturale regionale Porto Selvaggio e Palude del Capitano, Parco Costa Otranto – Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase (Salento), Parco Dune costiere da Torre Canne a Torre San Leonardo, Riserva naturale Le Cesine, Torre Guaceto, Riserva naturale Salina dei Monaci
  • Sardegna: Parco del Sulcis
  • Sicilia: Parco dei Nebrodi, Parco delle Madonie, Riserva naturale orientata dello Zingaro, Riserva naturale integrale Lago Preola e Gorghi Tondi, Riserva naturale orientata Bosco di Favara e Bosco Granza, Giardino della Kolymbetra, Riserva naturale orientata Bosco di Santo Pietro, Riserva naturale orientata oasi faunistica di Vendicari, Riserva naturale dei Monti Sicani
  • Toscana: Isola del Giglio, Parco naturale della Maremma
  • Veneto: Colli Euganei, Isola di Albarella e Delta del P

Altre informazioni su piante e fiori

Potrebbe interessarti leggere anche questi articoli:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button