Piante e fiori

Quali sono le migliori piante sempreverdi da giardino?

La selezione delle varietà migliori da coltivare in giardino per averlo verde e rigoglioso tutto l'anno

Le piante sempreverdi sono la soluzione ideale per godere di un bel giardino verde anche in pieno inverno. Poco esigenti e abbastanza facili da curare, ve ne sono di tantissimi tipi. Andiamo insieme alla scoperta delle migliori piante sempreverdi da giardino.

Quali sono le migliori piante sempreverdi da giardino?

Quali sono le migliori piante sempreverdi da giardino ad alto fusto

Cominciamo dagli alberi. I sempreverdi rallegrano i giardini anche durante i mesi più freddi dell’anno perché non perdono le foglie.

  • Magnolia: pianta che stupisce per la sua fiera e nobile imponenza. Per i giardini sono indicate le varietà nane, che non superano i 10 metri di altezza. Ama le posizioni protette, non totalmente esposte al sole e i terreni ricchi e ben drenati
  • Leccio: specie mediterranea da piantare in forma lineare oppure in piccoli gruppi per dar vita a piccoli boschi. Sopporta l’ombra e anche il freddo
  • Olivo: pianta secolare molto affascinante. Prima ancora della chioma, di solito, a stupire è il suo tronco, la cui forma particolare varia da elemento a elemento
  • Prunus cerasifera ‘Pissardii’: pianta che non supera i 10 metri d’altezza, dalla caratteristica chioma rossa. Cresce bene nei suoli drenati, in pieno sole o a mezz’ombra
  • Pino mugo: piccolo e forte, si tratta di una conifera che sopporta bene il vento marino
  • Citrus: oltre ad essere una pianta molto bella da vedere, produce anche ricchi frutti succosi e profumati
  • Acca sellowiana: simile all’olivo, è un albero rustico con foglie grigio-verdi. Sopporta bene il tipico vento delle località costiere e produce fiori appariscenti
  • Albero della canfora: sempreverde profumato, caratterizzato da deliziose foglie di color verde chiaro
  • Chamaerops humilis: palma nana che, in natura, cresce in maniera spontanea nel bacino del Mediterraneo. Resiste bene alle basse temperature e può arrivare a 6 metri di altezza
  • Camelia japonica: arbusto che può crescere quanto un piccolo albero. Molto indicato per le siepi, è buona abitudine sfoltirlo al piede della pianta per favorire lo sviluppo delle foglie nella parte finale. Ama le posizioni a mezz’ombra. Da gennaio e fino all’inizio della primavera, sbocciano grandi fiori che vanno dal bianco al rosso, passando per le varie sfumature di rosa
  • Fillirea: arbusto sempreverde dalle foglie lucide e coriacee, altamente decorative. Grazie ai suoi 6-7 m di altezza, è molto indicata per realizzare importanti barriere
le migliori piante sempreverdi da giardino
In primavera, la Magnolia soulangeana regala splendide fioriture.

Le migliori piante sempreverdi da giardino a portamento arbustivo

Vediamo ora gli esemplari dal portamento arbustivo.
In questa categoria rientrano molte varietà di erbe aromatiche come, ad esempio, il rosmarino e il timo comune. Entrambe utilissime in cucina, hanno una elevata rusticità.

Altri arbusti da ricordare sono i seguenti:

  • Centaurea cineraria: meraviglioso cespuglio con particolari foglie di colore grigio molto chiaro e luminoso
  • Senecio cineraria: dal fogliame vellutato con tante sfumature grigio-argentee
  • Cistus: arbusto sempreverde in grado di ricreare immediatamente l’atmosfera mediterranea. Ve ne sono varie specie e tantissimi ibridi, aventi portamenti diversi e differenti colori di fiori. In primavera, il cisto regala una stupenda fioritura molto abbondante
  • Oleandro: ve ne sono di varie dimensioni, diverse tipologie di fiore e diverso grado di resistenza al freddo
  • Corbezzolo: con un’altezza compresa fra 3 e 8 metri, mantiene tutto l’anno bellissime foglie verdi. In autunno, si arricchisce di fiori bianchi e incantevoli frutti rossi
  • Callistemon laevis: per via della curiosa forma a spazzolino dei suoi particolarissimi fiori rosso acceso, è noto anche come “pianta scovolino”. Per brevi periodi di tempo, riesce a resistere a temperature molto rigide (-5°C)
  • Ilex: una delle piante simbolo del Natale, con verdi foglie lucide e carnose bacche rosse

Quali sono le migliori piante sempreverdi da giardino basse

Varie piante mediterranee sono perfette per creare una siepe sempreverde. Ecco alcune varietà.

  • Lentisco, che può crescere fino a 4 m di altezza circa
  • Mirto, utilizzato anche in cucina, è una sempreverde perfettamente indicata per la creazione di una siepe
  • Photinia x fraseri ‘Red Robin’: pianta da siepe le cui foglie mutano il colore col trascorrere dei mesi: dal rosso brillante al verde acceso
  • Viburnum tinus ‘Eve Price’, varietà di viburno dagli incantevoli fiori bianca che compaiono nella seconda parte dell’inverno
  • Pyracantha: bellissima coltivata come siepe ma anche come elemento singolo, proprio in inverno maturano le sue bacche che, in base alla varietà, sono arancioni o rosso fuoco

Le migliori piante sempreverdi da giardino resistenti al freddo

La maggior parte delle sempreverdi, per loro natura, resistono bene alle basse temperature. Vi segnaliamo ora delle tappezzanti perfette per avere un bel prato ordinato anche nel mezzo della stagione fredda.

  • Verbena hybrida: varietà di verbena molto robusta e vigorosa che riesce a sopportare anche i -6 e i -8°C
  • Frankenia laevis: incantevole tappezzante che arriva a sopportare i 12°C sotto lo zero. Quando il freddo è molto intenso, le piccolissime foglie verde smeraldo si arricchiscono di screziature ramate

Le migliori piante sempreverdi da giardino che fioriscono

Passiamo ora alle varietà migliori che fanno anche fiori.

  • Petunia: pianta perenne di origini sudamericane, dai fiori coloratissimi. Cresce rigogliosa sia con andamento eretto che con portamento cespuglioso o ricadente. Preferisce i climi miti e si consiglia di piantarla in luoghi piuttosto soleggiati e al riparo dal vento. Ama i terreni ricchi di nutrienti e ben drenati. I fiori, dalla caratteristica forma “a trombetta”, possono essere di tantissimi colori, soprattutto bianchi, viola e lilla
  • Echinacea: perenne originaria dell’America del nord, vien principalmente usata a scopo ornamentale per gli splendidi fiori. molto versatile, si adatta ai cambiamenti climatici e, per questo, riesce a crescere ovunque, anche in quelle aree con clima particolarmente rigido. Le varie specie di Echinacee crescono con facilità, senza bisogno di grandi cure, adattandosi a qualsiasi terreno. Preferiscono le zone soleggiate, in pianura che in altura. Con fusti lunghi dai 50 ai 150 cm, si tratta di una pianta dal portamento eretto. L’echinacea è rinomata per le sue preziose proprietà officinali
  • Lavanda: una delle piante perenni fiorite tra le più apprezzate sia per la bellezza e il profumo dei suoi fiori che per le sue proprietà aromatiche ed officinali. Le infiorescenze della lavanda si formano a gruppi, sull’apice di lunghe spighe. Queste ultime partono dai fusti centrali e si diramano tutt’attorno formando un fitto cespuglio. I più comuni fiori di lavanda sono violetti. Tuttavia, esistono anche infiorescenze bianche o color porpora
  • Garofano: le piante di questo comune fiore hanno fusti semi-nodosi che possono raggiungere i 50-80 cm di lunghezza. Hanno sottili foglie di colore grigio-verde, mentre i fiori sono di varie tonalità: rosa, gialli, arancioni, rossi, bianchi e addirittura blu. La pianta del garofano cresce in zone ben esposte al sole e su terreni ben drenati. In un anno, riesce a fiorire fino a 7-8 volte. Per un’ottimale crescita, questa pianta va sistemata in una posizione ben riparata dal vento
  • Erica: appartenente alla famiglia delle Ericacee, è una pianta aghifoglia molto diffusa. È una perenne di natura arbustiva, parecchio resistente e, in genere, non molto alta. La varietà di erica più diffusa è quella che produce infiorescenze color porpora. Ma esistono anche varietà con fiori bianchi, rosa chiaro e rossi. Indipendentemente dal colore, i fiori si presentano piccoli, a forma campanulata, e riuniti a grappolo. Crescono di continuo e in maniera piuttosto fitta. Proprio per questa sua caratteristica, l’erica è un ottimo tappezzante, utile per decorare aiuole e angoli spogli del giardino
  • Oleandro: sempreverde di natura arbustiva con fusti erette che tendono ad incurvarsi in fase di crescita. Tipica delle aree mediterranee è una pianta perenne abbastanza rustica che non richiede cure particolari. Tuttavia, teme il freddo. L’ideale, quindi, è coltivarla in zone che ricevono la luce del sole per molte ore al giorno. Nonostante l’indiscutibile bellezza dei suoi fiori, è bene ricordare che l’oleandro è una pianta tossica per tutte gli animali. Bisogna quindi prestare particolare attenzione a dove la si posiziona
  • Campanula: il nome già ci suggerisce l’inconfondibile forma dei fuori di questa pianta sempreverde, di solito perenne o biennale. Con i suoi fiori azzurro intenso, la campanula può crescere in terreno, come arbusto dal portamento cespuglioso, raggiungendo un’altezza massima di 2 metri circa. Ha una crescita piuttosto rapida e non richiede molte cure. I fusti, eretti e con pochi rami, danno vita a piccole foglie. Di contro, invece, le radici si presentano robuste e resistenti.
  • Geranio: perenne originaria dell’Africa del sud, di cui esistono varie specie che si differenziano tra loro per le caratteristiche di foglie e fiori. Le varietà più comuni sono il Pelargonium zonale, con grandi foglie cuoriformi e ricoperti da una sottile peluria e il Pelargonium peltatum, dal portamento rampicante. Il geranio ama le zone soleggiate ma non il sole diretto. Va annaffiato regolarmente, ma senza esagerare, per evitare i ristagni idrici, prima causa di marciume radicale.
piante sempreverdi da giardino
L’oleandro regala fioriture spettacolari.

Le migliori piante sempreverdi da giardino resistenti al sole

Vediamo ora i più comuni sempreverdi da giardino perfetti per le esposizioni soleggiate. Le piante quindi che sono perfette per chi ha un giardino che riceve la luce diretta del sole per almeno 6 ore al giorno.

  • Evonimo giapponese: arbusto sempreverde di medie dimensioni (a seconda della varietà, può raggiungere al massimo i 2,5 metri di altezza e 1,5 metri di larghezza). Le diverse varietà si differenziano fra loro per i colori delle foglie. Ama i terreni ben drenati e le irrigazioni moderate. Ideale isolato, a gruppi o per realizzare siepi
  • Alloro: dalle foglie molto aromatiche spesso utilizzate in cucina, può raggiungere i 5 metri d’altezza. Si adatta bene in tutti i terreni e privilegia le zone più miti in quanto teme il gelo. Molto scenico nella formazione di siepi
  • Lauroceraso: arbusto spesso usato per la creazione di siepi alte
  • Nandina: cespuglio molto apprezzato dall’elegante forma arrotondata. Può crescere in altezza fino a 2,5 metri e fino a 2 metri in larghezza. Ama i terreni freschi va potato a fine inverno. In primavera le sue foglie sono verde chiaro; poi, in autunno, diventano rossastre fino a divenire rosso porpora nel pieno dell’inverno. In estate sbocciano fiori candidi mentre in autunno compaiono bacche di un bel rosso acceso
  • Phillyrea: tipica della zona ,mediterranea, questa pianta, dalla forma arrotondata, può crescere fino a 4-5 metri. Spesso usata per realizzare siepi vicino al mare, ha un portamento molto elegante. Facile da gestire, si adatta in qualsiasi tipologia di terreno. Le varietà più diffuse sono la P. agustifolia e la P. latifolia, che presenta foglie più spesse e più ampie
  • Pittosporum tobira: varietà di Pitosforo molto diffusa nelle regioni centro-sud dell’Italia. Le foglie arrotondate hanno un colore verde intenso lucente. In primavera fioriscono meravigliosi fiori bianchi che profumano d’arancio. Predilige i terreni fertili e ben drenati. Sopporta bene sia la siccità che l’aria salmastra tipica delle zone di mare
  • Ligustrum texanum: arbusto molto forte che cresce piuttosto rapidamente. Dal portamento eretto, ha foglie grandi, spesse e di un bel verde lucente. Cresce bene in qualsiasi tipo di terreno e, quando fa molto caldo, va annaffiato regolarmente. Tra maggio e giugno sbocciano piccoli fiorellini bianchi profumati riuniti in pannocchie
  • Viburnum lucidum: arbusto sempreverde che può crescere fino a 2,5 metri, sia in altezza che in larghezza. Dalla forma arrotondata, ha foglie molto ampie, di un bel verde lucido. Verso la fine dell’inverno cominciano a fare la loro comparsa piccoli fiori bianchi profumati. Richiede poca manutenzione e va potato tra maggio e giugno
  • Feijoa sellowiana: arbusto dalla forma tondeggiante che può crescere fino a 5 metri sia in altezza che in larghezza. Si tratta di una pianta usata principalmente come pianta ornamentale, singolarmente o per realizzare siepi. Le foglie, di forma ellittica, hanno un particolare colore verde-argentato
  • Osmanthus aquifolium: arbusto a crescita lenta che può raggiungere i 5 metri di altezza e i 3 metri di larghezza. Le foglie, dai bordi appuntiti, sono compatte e verde intenso. I suoi particolari fiori emanano un intenso e gradevole profumo. Si tratta di un arbusto utilizzato singolarmente o a gruppi.
piante sempreverdi da giardino
L’inconfondibile profilo del viburnun lucidum.

Altri approfondimenti consigliati

Sulle piante ti potrebbero interessare questi approfondimenti tematici:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button