Categories: Ricette

Tutto sul burro di arachidi e la ricetta per farlo in casa

Scopriamo anche utilizzi alternativi al classico sandwich americano

Sapete veramente tutto sul burro di arachidi, la tipica crema per preparare i sandwich di tutti gli studenti americani?  Scoprite le sue caratteristiche nutritive, come utilizzarlo e come prepararlo in casa, per avere un burro vegetale molto più sano, meno calorico e più naturale.

Da dove viene il burro di arachidi

Questa crema venne realizzata la prima volta da un farmacista del Missouri, sul finire del XIX secolo. L’intento era quello di ottenere un composto altamente proteico che potesse sostituirsi alla carne, un bene primario a quell’epoca che solo i più ricchi potevano permettersi.

Oltre a quello di arachidi, certamente i più conosciuti sono il burro di nocciole, il burro di mandorle ed il burro di pistacchi. Esistono anche creme ricavate da altri semi oleosi come anacardi, noci pecan, noci…

Come si può mangiare il burro di arachidi

Si può utilizzare in alternativa alla materia grassa nei dolci senza burro, ricordando che 100 gr di burro classico da latte vaccino possono essere sostituiti da 125 gr di burro vegetale.

Se lo usate al posto del burro, il suo gusto si sposa bene con il gusto della cioccolata, quindi è perfetto nelle ricette dei biscotti al cioccolato e dei biscotti con gocce di cioccolato. Altrettanto delizioso in una torta al cioccolato, nella Tarte Tatin e nei plumcake alla banana.

Se lo volete solo, allora è ottimo spalmato sul pane, sui pancake e le crepes. È un ottimo gusto anche per preparare un gelato o come topping per una coppa di gusti alla crema. Ed infine nel classico panino americano, accoppiato alla marmellata d i fragole o lamponi.

Come mangiare il burro di arachidi a colazione

Essendo un alimento altamente proteico ed energetico, questo burro viene utilizzato spesso dagli sportivi e dagli studenti per la prima colazione.

Se volete provarlo la mattina, stendetene un velo su fette di pane casereccio o pan carré. E accompagnatelo con un bicchiere di succo di arancia e un caffé amaro.

Oppure potete aggiungerne una cucchiaiata nel muesli per dare un gusto più ‘tostato’ o farne un ingrediente dolce al posto dello zucchero o del miele di una Buddha bowl di frutta e yogurt.

Perché il burro di arachidi fa bene

Si tratta pur sempre di una crema molto grassa e calorica per via dell’elevato potere calorico delle noccioline, ma preparandolo in casa si può alleggerire la ricetta e sfruttare tutte le proprietà delle arachidi.  senza il danno dei grassi idrogenati, aggiunti dall’industria per allungare la sua conservazione.

È comunque un alimento ricco di proteine, ne contiene 25 ogni 100 gr e possiede numerose proprietà nutrizionali.

Contiene infatti vitamina B3, oltre a omega 3 ed omega 6 che aiutano a contrastare l’ipercolesterolemia e fungono da antiossidanti.

Sono presenti inoltre vitamina E (contro le malattie cardiovascolari), acido oleico, acido folico (consigliato spesso in gravidanza, ma anche a chi ha problemi circolatori), arginina, magnesio e fibre alimentari.

Quante calorie ha un cucchiaino di burro di arachidi

La sua composizione è costituita dal 14,9% di carboidrati, dal 14,2% di proteine e ben il 70,9% di grassi.

Per questo si dice che è un alimento piuttosto calorico! In effetti, 100 gr di burro di arachidi acquistato equivalgono a 588 kCal, mentre se lo preparate a casa si abbassa a circa 480 kCal.

Ricetta del burro di arachidi

Ecco la ricetta per fare in casa questa crema immancabile in ogni dispensa delle cucine americane, da spalmare spesso sul pane a colazione, così come in altri momenti della giornata. Vi occorrono:

  • 100 gr di arachidi già sgusciate ma non tostate
  • 1 cucchiaino di zucchero o del miele
  • 1/2 cucchiaino di olio di mais (opzionale)
  • 2 cucchiaini d’acqua (se il composto è troppo denso)

Preparazione. Passate le noccioline in forno per 5 minuti a circa 220° per farle tostare, oppure passatele su un padellino senz’olio a fiamma bassa.  Attenzione a non bruciarle. Mettetele in un mixer, o un tritatutto, ancora calde, per facilitare il rilascio degli oli che contengono. E tritatele per bene, facendo pause per non surriscaldare troppo il motore. Aggiungete il miele o lo zucchero e avviate di nuovo il dispositivo.

Dapprima si trasforma in una farina granulosa, poi pian piano i semi oleosi cominceranno a espellere l’olio che addensa la crema. Aggiungete l’olio nella fase della farina. L’acqua va aggiunta se notate che il composto tende a solidificarsi, dovrebbero bastare in totale 2 cucchiaini. Il mixer deve continuare a girare fino a quando non otterrete una crema densa, omogenea e vellutata.

Conservate in frigo in un barattolino di vetro chiuso ermeticamente, per massimo due settimane. Se volete un composto più croccante, potete aggiungete qualche arachide tritata a mano.

Analogo procedimento per farvi il burro di anacardi, di noci, di nocciole, il burro di mandorle e altri semi oleosi, compreso il sesamo.

Potete spalmarlo su fette di pane, sul pan carré e sulle fette biscottate, oppure aggiungerlo a gelato, dolci e torte, facendo sempre attenzione a non esagerare se non volete prendere troppi chili!

Attenzione: non lasciate il burro di arachidi esposto al sole o vicino a fonti di calore, perché tende a tirare fuori tutto l’olio.

Ricetta light del burro di arachidi

Si può preparare senza aggiungere zucchero e olio, ma solo acqua, per stemperare la pasta dei semi oleosi che si solidifica troppo durante il processo di frantumazione nel mixer.

  • 100 gr di arachidi già sgusciate non tostate
  • 2 cucchiaini d’acqua
  • 1 pizzico di sale

Preparazione. Passate le noccioline in forno per 5 minuti a circa 220° per farle tostare e tritate in un mixer quando sono ancora calde per facilitare il rilascio degli oli. Fate delle pause per non surriscaldare troppo il motore. Prima diventano una farina e poi una crema, quando cominciano a rilasciare gli oli che contengono. Aggiungete 1/2 cucchiaio d’acqua per sciogliere la crema se troppo dura. Aggiungete il sale e se serve un altro po’ d’acqua.

Ricetta del burro di arachidi senza zucchero

Vi occorrono:

  • 100 gr di arachidi già sgusciate ma non tostate
  • 1/2 cucchiaino di olio di mais
  • 2 cucchiaini d’acqua

Preparazione. Tostate le noccioline in forno a 220° per 5 minuti.  Versatele calde nel mixer e aggiungete l’olio. Tritate alternando pause finché diventano una crema liscia e omogenea. Aggiungete acqua in piccole quantità per scioglierne la consistenza se troppo dura. Potete salare a piacimento.

Burro di arachidi: dove comprarlo

Per chi non vuole cimentarsi con la nostra ricetta, questo prodotto si trova facilmente online. Ecco un paio di offerte:

Altre ricette naturali da provare

Se vuoi cimentarti con altre ricette naturali, segui i nostri consigli:

Outbrain
Share
Published by
Alessia

Utilizziamo i cookie insieme ai nostri partner per personalizzare i contenuti e gli annunci pubblicitari, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico.