Alimenti

Farina di teff, ottima per chi è celiaco e per chi è a dieta

Proveniente dall’Etiopia, è ricca di calcio, fibre e proteine

Oggi vi presentiamo la farina di teff, un prodotto gluten free ottenuto dai minuscoli chicchi di un cereale molto diffuso in Etiopia ed Eritrea. Ricca di vitamine, fibre e calcio, è perfetta per impasti come frolle, brisée, biscotti e crespelle.

Farina di teff, ottima per chi è celiaco e per chi è a dieta

Andiamo a scoprire tutte le sue proprietà e gli utilizzi che se ne possono fare.

Farina di teff: che cos’è

La farina di teff è un prodotto privo di glutine venuto alla ribalta recentemente. Si ricava dal teff (Eragrostis tef), cereale naturalmente senza glutine, appartenente alla famiglia delle graminacee ed originario dell’Etiopia e dell’Eritrea. Fin dall’antichità il teff è sempre stato apprezzato per le sue proprietà nutritive e curative.

A giusta causa, soprannominato “cereale della salute”, è l’ingrediente principale dell’Injera, pane ricco di proteine e povero di carboidrati, che sta alla base dell’alimentazione etiope.

Il chicco del teff è piccolissimo, addirittura più piccolo di un seme di papavero (per fare una proporzione e dare l’idea, ne occorrono 3000 per fare un grammo!).
Date le sue dimensioni, cuoce molto rapidamente e durante la macinatura, per ricavarne la farina, non occorre separare il germe dalla buccia.

Farina di teff: valori nutrizionali

100 grammi di farina di Teff contengono 380 kcal così ripartite:

  • 73% di carboidrati (di cui zuccheri 1.5g)
  • 13% di proteine
  •  9% di acqua
  •  2% di grassi (di cui acidi grassi saturi 0.6 g)

Interessante notare che però, una volta cotta, la quantità di acqua sale al 75%, i carboidrati scendono al 20% e le proteine al 4%.

Completamente priva di glutine, è un alimento perfetto per i celiaci o per gli intolleranti a glutine. 

La farina di teff contiene inoltre ottimi quantitativi di:

Ha inoltre un basso indice glicemico, il che la rende indicata per soggetti diabetici o per chi vuole perdere peso.

Farina di teff: tipologie

Il seme di teff può essere bianco, rosso o marrone scuro. A seconda del colore si ottengono due tipi di farina di teff:

  • bianca o avorio, dall’aroma dolciastro e delicato, simile a quello della castagna, è la versione più pregiata. È adatta per la preparazione di pani veloci e con poca mollica
  • scura, ha un sapore più rustico e deciso che ricorda quello della frutta secca a guscio. Si presta bene per le ricette dove sono presenti noci o nocciole, cioccolato, spezie e ingredienti affumicati

Farina di teff e glutine

Abbiamo detto che si tratta di un prodotto privo di glutine perchè ricavato da un cereale naturalmente senza glutine. Come per tutte le farine gluten free, al momento dell’acquisto è necessario verificare sempre la presenza sulla confezione della dicitura “senza glutine” oppure del simbolo della spiga barrata.

Adatta alla dieta per celiaci, con la farina di teff si possono preparare ricette sia dolci che salate, come torte, biscotti, muffin, pancakes, frolle, pasta brisée, pane, pizza e crackers.

Proprietà della farina di teff

Iniziamo col dire che a causa della dimensione piccolissima del seme, all’atto della macinatura, il seme non viene separato dalla buccia. Ne consegue che la farina è di tipo integrale e mantiene tutte quante le proprietà del cereale d’origine.

Vediamo ora le proprietà di questa farina:

  • è ricca di crusca e di germe (quantità ben superiori di quelle presenti nelle altre farine)
  • fornisce molti aminoacidi essenziali
  • contiene numerose vitamine
  • fornisce un apporto notevole di calcio (tra i 12 e i 14 grammi per 100 grammi di alimento)
  • ottima fonte di fibre insolubili, fondamentali per il benessere dell’intestino e per regolare l’assorbimento degli zuccheri
  • ricca di proteine
  • ha un basso indice glicemico, che la rende particolarmente adatta per diabetici e per chi sta seguendo un regime di dieta dimagrante
  • vanta un apporto nutrizionale molto elevato, per questo è considerata un integratore utile in caso di carenza di sostanze nutritive all’interno di una dieta molto rigida
  • sazia presto e controlla lo stimolo della fame
  • facilmente digeribile
  • previene le infiammazioni del colon
  • regola i livelli di zucchero nel sangue
  • stimola le regolari funzioni intestinali

farina di teff

Ricette con la farina di teff

Elemento indispensabile per preparare l’injera, il pane tradizionale etiope, la farina di teff è adatta anche a tante altre preparazioni della nostra cucina tradizionale. In special modo ci viene in aiuto de dobbiamo cucinare per soggetti celiaci. È infatti perfetta per realizzare frolle e paste brisée, biscotti, pancake, pane, pizza e muffin. Inoltre è ottima anche come addensante da aggiungere a zuppe, salse e creme. 

Dosi e modalità di utilizzo

Nelle ricette che richiedono struttura, può sostituire fino al 25% della farina di base, per impasti più morbidi (come ad esempio pancake e crespelle) la si può utilizzare anche in percentuali maggiori dal momento che in cottura tende a diventare leggermente gelatinosa.

In qualità di addensante, rispetto all’amido di mais, ha una retrogradazione più rallentata; ciò significa che dà un prodotto che si rafferma un po’ più lentamente di quello ottenuto con amido di mais.

Pane Enjera

Ingredienti per 3 persone

  • Farina di teff 200 g
  • Sale marino 4 g
  • Olio di girasole q.b.
  • acqua minerale 350 ml

Procedimento

Versare l’acqua in un contenitore capiente ed aggiungere la farina di Teff, quindi stemperare facendo attenzione a non creare grumi. Coprire con della pellicola trasparente e far riposare a temperatura ambiente per 2-3 giorni. Trascorso tale periodo, il composto dovrebbe presentare delle bolle in superficie. Aggiungere sale e mescolare.

Ungere una padella, scaldarla e versare il composto a spirale partendo dall’esterno.

Coprire e lasciar cuocere dai 3 ai 5 minuti soltanto da un lato.

L’injera è un pane fermentato che si presenta come una sfoglia soffice e spugnosa. Viene utilizzato come companatico per raccogliere intingoli di stufati di carne e verdure, in genere molto speziati.

Crackers con farina di teff

Ingredienti per 3 persone

Procedimento

Mescolare il grano saraceno con la farina di teff e i semi misti. Aggiungere l’acqua bollente e l’olio. Mescolare fino ad ottenere un impasto omogeneo da stendere in una sfoglia sottile. Far cuocere in forno a 150°C per 25 minuti. Ricavare tanti quadratini e farli diventare croccanti lasciandoli per altri 20 minuti nel forno azionando la funzione grill. 

Dove comprarla

La trovate nei negozi e dai rivenditori specializzati in prodotti senza glutine, e ovviamente online.

Prezzo

Da un rapido confronto online, il prezzo minimo è pari a 6,99 euro per una confezione di 450 grammi.

Approfondimenti su farine alternative

Ti potrebbero interessare anche questi articoli relativi ad altre farine alternative:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close