Digitopressione cos’è e quali benefici

di La Ica del 1 ottobre 2016

Alla base di riflessologia plantare, chiropratica, agopuntura e shiatsu si trova la digitopressione, ovvero il do-in. Una tecnica che usa dita, mani, piedi ma anche i gomiti, per apportare benessere psicofisico.

Digitopressione cos’è

La digitopressione usa gli stessi principi dell’agopuntura. Obiettivo è garantire relax, benessere psicofisico e salute emotiva. È utilizzata da migliaia di anni nella medicina tradizionale cinese, ma è nata in India, ben 7500 anni fa.

In Occidente è identificata come una terapia alternativa che si avvale della pressione su determinati punti, definiti meridiani, allo scopo di liberare l’energia vitale bloccata (il cosidetto Qi ) da infortuni o traumi, anche psicologici.

Ad ognuno di questi ‘canali invisibili’ corrispondono infatti organi o insieme di organi, gli stessi che vengono stimolati tramite l’agopuntura e altre discipline orientali legate alla cura del corpo, come il Qi Gong, il TuiNa e lo shiatsu.

APPROFONDISCI: Riflessiologia plantare, del viso e della mano: tutti i benefici

Come funziona la digitopressione

Tramite l’utilizzo delle dita, ma anche dei palmi delle mani, dei piedi e dei gomiti, l’operatore effettua una pressione su determinati punti. Così facendo, ripristina lo status ottimale psicofisico del paziente.

digitopressione

Stimolando il corpo con le dita, le mani, i piedi ed i gomiti, l’operatore rinvigorisce la forma fisica e riporta benessere mentale

La pressione delle dita ha infatti il compito di bilanciare l’energia alterata, riportando armonia tra la mente e le emozioni. La digitopressione comporta dunque benefici non soltanto psicologici, ma anche fisici, dissipando i sintomi di malesseri, sia acuti che cronici.

La digitopressione può funzionare anche da sistema non convenzionale di prevenzione, tramite la stimolazione del sistema immunitario. Rilasciando la tensione, allieva infatti il dolore emotivo, stimolando la forza e la consapevolezza di sé. Migliora inoltre l’energia sessuale, tonifica il corpo e lo disintossica dalle tossine. Ulteriori vantaggi si sono riscontrati in caso di perdita di peso.

Per approfondire le tecniche di digitopressione o solo conoscerla in modo più completo, ecco un utile libro:

Digitopressione tecnica

Ad esempio, premendo il punto G 24,5 la zona del cosiddetto terzo occhio, ovvero la ghiandola pineale, si stimolano le doti del pensiero, dell’intuizione e dell’immaginazione. Posizionando il polpastrello del dito medio su questo punto, si calma dunque la mente, favorendo lucidità e acutezza mentali.

third-eye-massage

Il terzo occhio si trova in corrispondenza delle sopracciglia. Stimolandolo, ci si libera da congestione nasale, confusione e mal di testa

Questo punto è collegato anche a occhi, orecchie, naso e seni paranasali. Perciò, lavorandoci per un paio di minuti al giorno, oltre a migliorare la propria consapevolezza, si possono curare tutte le infezioni relative a queste parti del corpo, dall’orzaiolo alla sinusite.

Ti suggeriamo di leggere anche… vene varicose rimedi naturali ed efficaci

Sul lato del gomito, nella parte esterna del braccio, si trova L-11. Piegate l’avambraccio portando la mano verso il collo, e toccate questo punto muovendo il dito in senso antiorario, per circa un minuto, tre volte al giorno. Allevierete diarrea, stipsi e dolori addominali. Il massaggio aiuta inoltre a liberarsi dalla rabbia eccessiva, ma meglio non stimolarlo quando ci si sente deboli o privi di energia.

Benefici e controindicazioni della digitopressione

La digitopressione è infatti utile al trattamento di:

  • Mal di testa
  • Dolore lombare
  • Artrite
  • Ansia
  • Depressione
  • Dolori post-operatori
digitopressione-braccio

Massaggiando il punto in corrispondenza del gomito, si alleviano i dolori addominali, dunque anche i problemi digestivi

La digitopressione riduce il senso di nausea e il vomito conseguente ad un’operazione chirurgica, alla chemioterapia o alla gravidanza. Diminuisce lo stress, rilasciando le endorfine, che provocano un miglioramento dell’umore. Di conseguenza, è in grado di alleviare il dolore generalizzato.

Suggerimento: potrebbe interessarvi approfondire anche le varie medicine alternative

Avendo effetti anti-infiammatori su tutto il corpo, è in grado anche di aumentare il livello di energia. Nei bambini, è una pratica dolce utilizzata per curare, ad esempio, la congiuntivite.

Non vi sono particolari controindicazioni legate ai trattamenti di digitopressione. Può essere praticata anche sugli animali, ma in genere, chi soffre di neoplasie, artrite, malattie cardiache o croniche, donne in stato di gravidanza o che presentino vene varicose dovrebbero consultare prima il proprio medico.

Scoprite anche questi altri approfondimenti su varie discipline che potrebbero interessarvi:
Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment