Sedum Telephium o Borracina Maggiore: proprietà e utilizzi

di La Ica del 26 febbraio 2018

Originaria del Messico e dell’America Centrale, la sedum cresce spontanea negli ambienti rocciosi. Si tratta di una famiglia di piante grasse, rustiche, che ben sopportano anche il gelo. La specie telephium (nota anche come Borracina Maggiore) è quella usata a scopi medicinali. Si dice infatti che abbia virtù cicatrizzanti, emollienti e antidolorifiche.

Sedum Telephium o Borracina Maggiore: proprietà e utilizzi

Ma vediamo nel dettaglio quali sono le proprietà di questa varietà di sedum e gli utilizzi che se ne possono fare.

Sedum Telephium proprietà

Il nome sedum si supponga derivi dal latino io ‘mi siedo’ o ‘sedare’. In inglese, la borracina maggiore viene chiamata Witch’s Moneybags (‘il portamonete della strega’), in quanto nella tradizione popolare veniva portata in tasca come amuleto contro le emorroidi.

Infatti questa pianta grassa ha un’efficacia antidolorifica, antibatterica e antinfiammatoria, ideale su fistole, foruncoli, calli e ustioni, può essere utilizzata anche per cicatrizzare le ferite. Merito della presenza dei flavonoidi e dei polifenoli, antiossidanti naturali.

Mentre mucillagini, resine e polisaccaridi sono utili anche a livello lenitivo e astringente, quindi ideali sia in caso di scottature solari e punture d’insetto che per far fuoriuscire corpi estranei sottocutanei.

Storicamente, veniva utilizzata dalle mamme per il trattamento del cosiddetto ‘giradito’. Oggi è utile anche in caso di mastiti, ipercheratosi plantari e tendiniti, e in caso di dissenteria. In ambito omeopatico, viene utilizzata per la cura delle emorragie intestinali, rettali e delle metrorragie della menopausa.

APPROFONDIMENTO: Fitoterapia, guida alle piante officinali per curarsi naturalmente

Sedum utilizzi

Ad uso interno, la sedum si può utilizzare preparando un’insalata a cui aggiungere le foglie fresche, che vanno raccolte tra luglio e agosto (essendo facile da coltivare anche in casa). Ma si può trovarla anche in erboristeria, sotto forma di granuli e gocce.

Sarà utile contro diarrea, crisi epilettiche, carenza di vitamina C e a sostegno della memoria. In Germania, la pianta viene utilizzata in sinergia con la terapia dei tumori. Avendo un effetto sudorifero, può essere utile anche in caso di febbre.

sedum

La sedum può aiutare l’espulsione dei corpi estranei sottocutanei

SPECIALE: Aloe vera: utilizzi, benefici e controindicazioni

Ulcere, ferite e piaghe si curano ponendo le foglie fresche a contatto con la pelle, coprendole con un cerotto e sostituendole ogni 12 ore circa. Oppure triturandole insieme ad altre erbe come altea e calendula, per farne un impacco da applicare sulla parte lesa.

Basta privare la foglia del film che ricopre la pagina inferiore. Le foglie che avanzano, possono essere congelate; la pellicola potrà essere tolta dopo 5 minuti.

Sedum controindicazioni

Si sconsiglia di utilizzare l’erba della Madonna per ipersensibilità accertata alle sue componenti. Come sempre anche in gravidanza e allattamento, e nei bambini al di sotto dei 12 anni.

Attenzione all’uso esterno: la pianta può provocare dermatiti e reazioni allergiche di tipo cutaneo. Nel caso, sospendete subito l’applicazione e trattate la zona con una pomata lenitiva.

SPECIALE: Cefalea tensiva: ecco come affrontarla con rimedi naturali

sedum

Ecco come si presenta la varietà di Sedum che stiamo analizzando, la Sedum Telephium

Altre piante medicinali

Potrebbero interessarvi anche le proprietà di queste diverse piante medicinali:

  • Arnica: proprietà, benefici ed utilizzi come gel e come olio
  • Altea: proprietà, utilizzi e controindicazioni
  • Psillio: la pianta contro ragadi, stitichezza e anticolesterolo
  • Le proprietà del biancospino
  • Usi e caratteristiche salienti dell’elleboro
  • Escolzia: proprietà e ricette
  • Liquirizia: ha anche proprietà lassative
  • Stitichezza rimedi naturali e soluzioni
  • Gli ingredienti della cucina naturale: le susine
  • Aloe verala pianta miracolosa perché depura l’organismo dalle tossine, cura le escoriazioni e gli eritemi della pelle, ed è un potente anti-infiammatorio naturale
  • Angelical’erba degli angeli usata in medicina cinese, ottima per intestino e l’apparato digerente
  • Finocchio per gastrite e colite
  • Frangola: una pianta arborea nota soprattutto per le proprietà lassative
  • Liquiriziaoltre le caramelle, è amica di stomaco e intestino, calma la tosse e aiuta il fegato, ma attenzione alle dosi perché alza la pressione 
  • Malva per tosse, bronchiti, laringiti e raucedine
  • Manna, sostituto dello zucchero, è lassativa, espettorante, emolliente e usata come sedativo della tosse
  • Melissacalmante e sedativa, allevia stress e l’insonnia, equilibrare l’umore
  • Spaccapietra: aiuta reni e fegato, è febbrifuga, può essere usata anche come blando lassativo
  • Centella, proprietà e utilizzi
  • Achillea, scopriamo le sue applicazioni
  • Camomilla: non solo una bevanda rilassante
  • Passiflora
  • Artiglio del diavolo, benefici e utilizzi
  • Meliloto: proprietà antinfiammatorie e benefici
  • Erbe antinfiammatorie: proprietà e virtù
  • Iperico
  • Astragalo
  • Le proprietà della Garcinia cambogia
  • Amamelide: usi e benefici di questa pianta della salute

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment