Rimedi naturali

Mucillagine di malva, il rimedio naturale per reflusso e stitichezza

Cos'è, quali sono le sue proprietà e i benefici che apporta

La mucillagine di malva è un integratore alimentare a base di estratti vegetali di questa pianta, ricca di mucillagini e pectine, che ha un effetto emolliente e lenitivo delle mucose. In generale, la mucillagine svolge un’azione emolliente e lenitiva, protettiva e rinfrescante. E tra le varie piante, la malva è una di quelle che ne contiene di più. Scopriamo quali sono le sue principali proprietà e a cosa fa bene.

Mucillagine di malva, il rimedio naturale per reflusso e stitichezza

La pianta di malva

Questa erba officinale appartiene al tipo delle piante perenni e biennali, ed è caratterizzata da:

  • Fusto e radici: ha un robusto apparato radicale e un fusto poco ramificato.
  • Foglie: palmate e con dimensioni variabili.
  • Fiori: costituiti da una corolla a cinque petali striati nelle tonalità del rosa, lilla e porpora.

La particolarità è che ha fiori commestibili, così come tutte le sue parti, escluse le radici, e viene inoltre ampiamente usata in fitoterapia.

Esistono e si utilizzano numerose varietà come la Malva sylvestris, la Malva neglecta e la Malva nicaeensis.

Cos’è la mucillagine e a cosa serve

In generale, la mucillagine è una sostanza presente naturalmente in diverse piante e semi, ad esempio nei semi di psillio, nei semi di chia, nei semi di lino e nelle foglie d’aloe vera.

Nella pianta assorbe e trattiene l’acqua, trasformandosi in una specie di gelatina, così da garantirle una sufficiente idratazione durante i periodi di siccità.

Nell’uomo è utile e importante soprattutto per quel che riguarda l’intestino e le funzioni dell’apparato digerente. Questo zucchero complesso, infatti, una volta giunto nell’intestino, lì resta, poiché è una fibra  non digeribile. Ma, come tutte le fibre solubili, a contatto con l’acqua si scioglie per formare una gelatina, che aumenta di volume e gonfia le feci, le rammollisce e ne favorisce l’evacuazione.

mucillagine di malva

Per questa particolare proprietà viene usata in diversi campi:

  • farmaceutico
  • alimentare
  • medico
  • dermocosmesi specialmente in prodotti per capelli

Questa sua capacità di gonfiarsi, trasformarsi in gel e assorbire acqua molte volte più del suo volume un po’ come una spugna, unita a varie proprietà la rende utile come:

  • come lassativo, perché va a stimolare la progressione del contenuto intestinale e rende le feci più morbide.
  • per dimagrire, perché dilata le pareti dello stomaco sopprimendo così il senso di fame.
  • per lenire la pelle infiammata, perché calma e svolge un’azione emolliente contro l’arrossamento e l’infiammazione della pelle soggetta a orticaria, dermatite, scottature e acne.

Le mucillagini derivate dalle foglie sono di solito consumate come tisana, ma è possibile trovarle sotto forma di sciroppo o applicarle in compresse direttamente sulla pelle.

A cosa serve la mucillagine di malva

Tra le mucillagini, la più comune è quella di malva. Questa pianta ne è molto ricca e presenta proprietà antinfiammatorie ed emollienti.

È ottima usata:

  • per la gola, calma l’infiammazione delle vie respiratorie e facilita l’espulsione del catarro, è consigliata in caso di faringite, bronchite, mal di gola, tosse e raffreddore.
  • per l’intestino, grazie alle proprietà lenitive, unitamente alla capacità delle mucillagini di formare una sorta di gel quando entrano a contatto con l’acqua, favorisce l’ammorbidimento delle feci ed aumenta la massa fecale, favorendone così l’eliminazione. Questo rimedio per la stitichezza è adatto anche per i bambini, gli anziani e le donne incinte.
  • per aiutare la guarigione degli ascessi dentali, è consigliata perché
  • per curare le malattie della pelle, grazie alle sue proprietà emollienti ed antinfiammatorie aiuta a calmare l’irritazione e l’arrossamento, lenisce il fastidio e il prurito di un eczema, dell’orticaria, della dermatite, in caso di acne e di scottature.
  • per ammorbidire e idratare i capelli specialmente quelli crespi, sfibrati e secchi, e per lenire il cuoio capelluto infiammato.

La mucillagine è costituita dalle foglie essiccate che hanno proprietà lenitive e idratanti, utili per supportare il benessere dell’intestino e dell’apparato digerente nonché per combattere il bruciore provocato dall’acidità gastrica.

Mucillagine di malva: proprietà

La malva è anche ricca di flavonoiditannino, pectina, minerali e vitamine. Proprio per tali principi attivi viene spesso impiegata come rimedio naturale. Fin dall’antichità, erano note queste virtù, già Ippocrate la raccomandava come emolliente e lassativo.

La mucillagine di questa pianta non è assorbita dall’organismo, ma agisce solo sulla mucosa con cui viene a contatto (cavo orale, esofago, stomaco, intestino), per cui le vengono riconosciute le seguenti proprietà:

  • filmogene
  • lenitive
  • emollienti
  • antinfiammatorie
  • leggermente lassative

Mucillagine di malva: benefici

In generale, le sommità fiorite e le foglie più giovani che contengono la mucillagine vengono usate per fare una tisana da usare contro la tosse secca e per alleviare infiammazioni a carico di gola, faringe e laringe.

mucillagine di malva

Si può usare anche in caso di irritazioni del cavo orale (gengiviti, ascessi, stomatiti) e dell’esofago.

Si utilizza anche per il trattamento di ulcere gastriche e duodenali, nonché per calmare le infiammazioni alla vescica e le irritazioni vaginali.

Nello specifico, la mucillagine di questa pianta è uno dei migliori rimedi naturali contro infiammazioni intestinali, coliche e stipsi lieve, grazie all’azione lenitiva e leggermente lassativa.  Formando una sorta di gel, ammorbidisce le feci e aumenta la massa fecale, favorendone così l’eliminazione.

Molto diffuso è anche l’uso di questa sostanza per le emorroidi e per curare le infiammazioni dell’apparato digerente.

Mucillagine di malva per reflusso

Questa sostanza gel non viene assorbita dall’organismo, ma agisce soltanto sulla mucosa con cui viene a contatto.

Fra le malattie più diffuse per le quali viene usata c’è sicuramente la gastrite, un’infiammazione che riguarda le mucose gastriche. Può essere acuta o cronica, e le cause possono essere di vario tipo. Il sintomo per eccellenza è il bruciore di stomaco, che però, può essere associata anche ad altri disturbi come difficoltà digestiva, eruttazioni, crampi, aerofagia e gas addominali, meteorismo, diarrea, alitosi.

Il fattore scatenante è la carenza di muco gastrico che, all’interno del tratto gastrointestinale, serve per proteggere la mucosa stessa.

Con questa infiammazione in atto, il nostro organismo produce succhi gastrici meno acidi, con conseguenti difficoltà a digerire. Se protratta nel tempo, la gastrite può portare alla comparsa di sanguinamenti e ulcere.

Ci sono vari rimedi naturali per agire sull’infiammazione da gastrite, attenuando i sintomi. La mucillagine è proprio una di queste. A contatto con l’acqua crea una massa gelatinosa che, aderendo alle pareti e fungendo da rivestimento, protegge le mucose da irritazioni e bruciori. Dunque è utile anche nelle situazioni di iperacidità e reflusso gastroesofageo.

Mucillagine di malva per stitichezza

Si tratta di un ottimo rimedio naturale contro le infiammazioni intestinali, coliche e stipsi lieve.

Grazie all’azione lenitiva e blandamente lassativa della pianta stessa, nonché alla capacità delle mucillagini di creare una sorta di gel, questa sostanza va ad aumentare la massa fecale, ammorbidendo anche le feci. In questo modo, ne viene favorita l’espulsione.

Questo rimedio lassativo, essendo completamente naturale, lo si può u

tilizzare tranquillamente anche in anziani, bambini e donne in stato di gravidanza.

Come si prende la mucillagine di malva

Può essere utilizzata sia per uso interno, sotto forma di tisane o integratori, sia esternamente, sotto forma di crema. Troviamo:

  • tisane: infusione di foglie e sommità fiorite, contenenti il gel lenitivo ed idratante, in grado di idratare l’organismo e lenire il tratto gastrointestinale
  • integratori (sciroppo) per l’intestino, che favoriscono il benessere dell’apparato digerente, combattendo altresì il bruciore causato dall’acidità gastrica

mucillagine di malva

Per preparare l’infuso basta mettere una manciata di fiori e foglie (freschi o essiccati) in acqua fredda. Lasciar macerare per una notte così da estrarre le mucillagini presenti nelle foglie. La tisana alla malva va consumata dopo averla filtrata.

Mucillagine di malva in sciroppo

In commercio si trova sotto forma di sciroppo o le foglie essiccate in taglio tisana , il cui principio attivo sono gli estratti vegetali di foglie essiccate.

Di norma, si consiglia di assumere 1 misurino da 7,5 ml circa, puro o diluito in un bicchiere di acqua o succhi di frutta, 2-3 volte al giorno.

Poiché si tratta di un prodotto vegetale, agitare bene il flacone prima dell’uso, perché potrebbe originarsi un deposito di fondo. Una volta aperta la confezione, conservare in frigorifero.

In caso di mal di gola o gengive infiammate può essere usato anche per fare gargarismi di almeno 1 minuto, basterà sempre un misurino 2 volte al dì.

Per le affezioni della pelle, può essere applicato localmente, direttamente sulla parte colpita o spalmato su una garza facendo un impacco freddo.

Mucillagine di malva: prima o dopo i pasti

È fondamentale assumerle accompagnandole ad abbondanti quantità di liquidi (acqua, tisane, succhi di frutta).

In caso di problemi digestivi, in caso di reflusso gastrico ed ernia iatale, è bene prenderle prima dei pasti, mentre per la maggior parte delle patologie gastriche è consigliabile durante il pasto.

Mucillagine di malva per il cane

Sempre per le sue proprietà emollienti e lenitive per tutti i tessuti molli, viene consigliata anche per i cani.

Le sue componenti, infatti, rivestono le mucose con uno strato vischioso che le protegge da agenti irritanti. È quindi indicata per idratare e proteggere il colon ed il piccolo intestino, nonché per regolarne le funzioni. Ottimo anche in caso di gengiviti.

Adatta per tutte le razze di cani, può essere usata sotto forma di decotto o come tisana.

Dove si compra la mucillagine di malva

Si trova facilmente online, in alcune erboristerie e nei negozi bio ben forniti. Il prezzo medio è attorno agli 8 euro per 200 ml.

ERBA VITA Malva Mucillagine, 200 ml
Prezzi aggiornati il 3-10-2022 alle 9:39 PM.

Controindicazioni della mucillagine di malva

La malva è un rimedio sicuro e privo di effetti collaterali rilevanti. La malva può essere utilizzata anche durante la gravidanza, l’allattamento, nei bambini e negli anziani.

L’assunzione di malva è controindicata in caso di ipersensibilità a uno o più componenti presenti nella pianta.

Occorre poi tenere presente il fatto che l’uso interno di malva, se prolungato nel tempo, potrebbe interferire con l’assorbimento di farmaci a livello intestinale, diminuendone la biodisponibilità.

Altre guide

Se ti è interessato questo articolo, ecco il modo per approfondire le tue conoscenze su altri rimedi naturali:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sullo stesso argomento
Close
Back to top button