Scoprite ingredienti e ricetta per fare i Falafel, le polpette vegetariane originarie del Libano

di Elle del 11 novembre 2017

Eccovi la ricetta dei falafel, scoprite con noi la ricetta per preparare queste gustose polpette vegetariane mediorientali, tenere e molto leggere. Molti sbagliano completamente questa ricetta aggiungendo uova e farina, vediamo invece gli ingredienti necessari e la preparazione corretta.

Origine di questa ricetta

I falafel (spesso noti anche come felafel), polpettine a base di ceci o fave, nate in  Libano e diffuse poi in Egitto (taâmia) e molto popolari nella tradizione culinaria mediorientale, stanno pian piano conquistando anche il mercato italiano come ottima ricetta vegetariana e vegana.

I falafel sono una ottima alternativa vegetariana al kebab: i panini con falafel sono infatti diventati uno street food ideale per chi vuole consumare un pasto cruelty free veloce e gustoso.

Di solito le polpette sono schiacciate e servite all’interno della pita, pane arabo molto soffice, insieme ad altri ingredienti come la salsa di sesamo, pomodori e cetrioli o altro ancora in base ai propri gusti.

Come fare i falafel a casa: la ricetta

Per chi ancora non li conosce e per quanti vogliano provare a realizzare in casa questa ottima pietanza, vi sveliamo una ricetta semplice per prepararli in modo davvero genuino.

falafel

Ricetta dei falafel: ottimi i falafel fatti in casa… da servire con hummus, tabouleh e pane pita per un pasto da mille e una notte!

Ricetta dei falafel: gli ingredienti

Eccovi di seguito gli ingredienti per preparare falafel per 4-6 persone.

  • 500 g di ceci secchi
  • 3 o 4 spicchi di aglio
  • 2 cipolle medie
  • 50 g di prezzemolo fresco
  • 1 cucchiaino di cumino in polvere
  • ½ cucchiaino di bicarbonato di sodio in polvere

Ricetta dei falafel di fave o ceci: la preparazione passo passo

Innanzitutto mettete i ceci essiccati in ammollo in acqua fredda per almeno 24-36 ore.

Importante: dovete scolare molto bene i ceci ed asciugarli con un panno pulito o carta assorbente. Non deve essere più presente acqua, è uno dei segreti per riuscire a far venire bene la ricetta. Utilizzate ovviamente solo ceci essiccati e non in scatola. Quelli in scatola sono stati cotti preventivamente e contengono acqua.

Una volta che li avrete scolati bene dovete frullarli insieme a cipolla, aglio e prezzemolo nel mixer fino ad ottenere un impasto morbido a cui aggiungerete poi cumino, bicarbonato e sale.

Attenzione:  il modo in cui frullate l’impasto è molto importante per evitare poi che si spacchino quando li friggerete in olio bollente. Potete usare un frullatore od un tritacarne. Basta un minuto di frullatore a più fasi per ottenere la giusta consistenza con piccoli pezzi. Ricordatevi che non stiamo preparando una purea di patate, non deve essere troppo omogenea.

Una volta mescolato bene il tutto, l’impasto va colato in una ciotola che aiuterà a dare la consistenza necessaria. Aggiungete ora le spezie: polvere di coriandolo, cumino, peperoncino, sale, bicarbonato di sodio. Mi raccomando, se utilizzate coriandolo fresco, asciugatelo bene prima di sminuzzarlo per evitare poi che il falafel si rompa a contatto con l’olio bollente.

Dovete quindi lasciare il tutto a riposo in frigo per almeno mezza giornata. Successivamente potete preparare la padella con l’olio per procedere alla frittura realizzando delle polpette dal diametro dai 3 ai 5 cm con l’impasto ottenuto.

Fate friggere le polpette dopo aver riscaldato l’olio e una volta dorati asciugateli bene con della carta assorbente.

Potete servirli con un contorno di verdure fresche o una salsa a base di yogurt e cetrioli (come la salsa greca tzatziki).

Non vi resta che gustarli, se avrete seguito bene la ricetta devono essere croccanti dorati e teneri al loro interno.

Consiglio: se avete fatto troppe polpette, potete anche congelare quelle in surplus. Quando li vorrete consumare basta che li scaldiate in forno caldo per circa dieci minuti e ritroveranno la loro consistenza e saranno croccanti.

Buon appetito!

Curiosità: per avere una forma perfetta per i vostri falafel potete utilizzare un cucchiaio dosatore come questo che trovate in vendita su Amazon.

Cucchiaio Dosatore Professionale per Falafel
Cucchiaio Dosatore Professionale per Falafel
Prezzo:EUR 6,99

Altre specialità mediorientali consigliate

Le ricette di alcune specialità mediorientali tutte vegetariane:

Speciale polpette

Se la nostra ricetta vi è piaciuta, eccovi altre ricette vegetariane per fare le polpette.

Outbrain

{ 6 comments… read them below or add one }

Marta settembre 25, 2013 alle 1:02 pm

ma… i ceci non vanno cotti? I legumi crudi non fanno mica bene… dai attendo se possibile una precisazione, adoro i felafel! E se uno li volesse far con le fave il procedimento è lo stesso? grazie!

Rispondi

Ileana ottobre 8, 2013 alle 12:56 am

Non è necessario procedere alla cottura dei ceci prima di preparare i falafel. Si usano ceci essiccati, da lasciare in ammollo. Poi comunque c’è la frittura.

Rispondi

admin novembre 11, 2017 alle 10:05 pm

Non vanno cotti prima ma lasciati semplicemente in ammollo. La cottura poi avverrà con la frittura finale

Rispondi

Giusy Galione maggio 20, 2013 alle 10:25 am

Bellissima ricetta,sono vegetariana e adoro mangiare pietanze proteiche vegetariane ……grazie

Rispondi

giuliaester marzo 23, 2013 alle 12:35 pm

ma voi aggiungete la farina? perchè a me nell’olio si sciolgono…. ho provato molte volte… al forno diventano troppo asciutte…

Rispondi

admin novembre 11, 2017 alle 10:07 pm

Ciao Giulia, non va aggiunta farina. Il segreto è nello scolare bene i ceci ed asciugarli dopo l’ammollo.

Segui i consigli che specifichiamo nella ricetta, li abbiamo aggiunti nel tempo quello che scrivi è l’unica vera difficoltà di questa ricetta.

Rispondi

Leave a Comment